Guida ai Master e Corsi di Psicologia per professionisti

IPSICO. Corsi: Terapia cognitivo-comportamentale, evolutiva; Narcisismo; Anoressia nervosa; Bottom-up - Firenze

IPSICO
Istituto di Psicologia e Psicoterapia Comportamentale e Cognitiva

Master e Corsi ECM: Terapia cognitivo-comportamentale, età evolutiva; Narcisismo patologico; Compassion Focused Therapy; Trattamento anoressia nervosa adolescenza; Relazione terapeutica; Bottom-up - Firenze

DIREZIONE
Firenze: Via Mannelli, 139 - tel 055.2466460
www.ipsico.it
MASTER CORSI DI FORMAZIONE IN PSICOLOGIA 2019-2020
MASTER ECM: TERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE NEI DISTURBI DELL'ETÀ EVOLUTIVA
Master: 'L'approccio cognitivo-comportamentale ai disturbi dell'età evolutiva'
Durata: annuale
Periodo di svolgimento: Gennaio - Novembre 2020

Presentazione
L'interesse per le problematiche psicologiche dell'infanzia e dell'adolescenza sta rapidamente aumentando; il lavoro in ambito evolutivo implica spesso un impegno notevole e l'acquisizione di tecniche e procedure specifiche.
All'interno dell'approccio cognitivo-comportamentale sono state sviluppate metodiche efficaci per affrontare il disagio e le sindromi psicopatologiche dell'età evolutiva attraverso la consulenza psicologica.
Obiettivi
Il Master offre un ventaglio esaustivo di tali sindromi, delle modalità di assessment e delle strategie di intervento, secondo l'approccio cognitivo-comportamentale alla consulenza psicologica.
Destinatari
Il Master: 'L'approccio cognitivo-comportamentale ai disturbi dell'età evolutiva' è aperto a Psicologi e Medici (Psichiatri o Neuropsichiatri infantili).
Direzione scientifica e didattica
Prof. Fabio Celi (Università di Parma e Pisa - ASL Massa Carrara)
Sede didattica
Firenze: presso Polo Didattico Donatello, Piazzale Donatello 20.
Durata
Il Master ha durata annuale e prevede 15 giornate di lezione (sabato ore 9.30-18.30, domenica ore 9-18), per un totale di 120 ore, comprese le esercitazioni, organizzate in 8 weekend intensivi.

Programma
15 incontri di 8 ore ciascuno, per un totale di 120 ore + verifica finale.
  • Psicopatologia dello sviluppo e terapia cognitivo-comportamentale
  • Il paziente in età evolutiva: assessment individuale e familiare
  • Tecniche comportamentali nella pratica con i bambini
  • Tecniche cognitive nella pratica con i bambini
  • Disturbi dell'apprendimento
  • Token economy
  • Enuresi ed encopresi
  • I disturbi del comportamento alimentare
  • Autismo
  • Il disturbo ossessivo compulsivo
  • Disturbi d'ansia
  • Disturbo da deficit di attenzione e comportamento dirompente
  • Psicopatologia del bambino a scuola
  • Psicofarmacologia in età evolutiva
  • Parent training
  • Casi clinici

Docenti
Dott.ssa Laura Bertolo, ASL 1 Massa Carrara
Dott.ssa Simona Calugi, AIDAP Firenze
Dott.ssa Claudia Carraresi, IPSICO Firenze
Prof. Fabio Celi, Università di Parma e Pisa, ASL 1 Massa Carrara
Dott.ssa Elisa Niccolai, Consulente ABA Firenze
Dott.ssa Stefania Millepiedi, ASL 11 Empoli
Dott.ssa Sara Pezzica, Presidente AIDAI Toscana
Dott.ssa Federica Rossi, Centro Ellisse Genova
Accreditamento
Sono stati attribuiti all'evento 46 crediti ECM per Psicologi e Medici (Neuropsichiatria infantile).
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria tramite il form sottostante oppure al numero 055.2466460 (i giorni feriali dalle 14 alle 18).
Attestato
Al termine del Master viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Costi
Il Costo del Master è di € 2.100 + IVA.
Quota di iscrizione: € 300 + IVA da versare al momento dell'iscrizione.
L'importo restante può essere pagato in un'unica soluzione, all'inizio del Master, o in 4 rate da € 475 + IVA (con una maggiorazione di € 100 + IVA sull'importo totale).

Contatta IPSICO: Master: 'L'approccio cognitivo-comportamentale ai disturbi dell'età evolutiva' - Firenze
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: IPSICO: Master: 'L'approccio cognitivo-comportamentale ai disturbi dell'età evolutiva' - Firenze
CORSO ECM: DISTURBI DI PERSONALITÀ, PSICOTERAPIA NARCISISMO PATOLOGICO
Corso: 'La Psicoterapia del narcisismo patologico'
Durata: 4 moduli/8 giornate

Presentazione
Il narcisismo patologico - definito nel DSM come disturbo narcisistico di personalità - sta catturando sempre più l'attenzione dei clinici, dei mass media e della popolazione generale.
Si associa spesso ad altri disturbi psicopatologici e tende ad avere un impatto fortemente negativo sulle relazioni interpersonali.
Nonostante i descrittori clinici, tuttora presenti nel DSM-5, siano caratterizzati da fantasie grandiose, bisogno di ammirazione e autostima ipertrofica, il narcisismo patologico appare molto più complesso e con caratteristiche ancora da definire con chiarezza.
Infatti questo disturbo è altrettanto associato a profondi sensi di insoddisfazione, inadeguatezza, difettosità e timore dell'insuccesso, oltreché a stati angosciosi di vuoto e di solitudine.
Sono proprio questi ultimi e i conseguenti sintomi ansiosi e depressivi, assieme alle difficoltà relazionali, a una costante insoddisfazione e alla sensazione che la vita non abbia senso, a portare in genere i pazienti narcisisti a ricercare una terapia.
Sia in ambito psicodinamico, che più recentemente in quello cognitivista, il narcisismo patologico è stato importante oggetto di studio, viste le difficoltà insite nel suo trattamento e nella relazione terapeutica con i pazienti che ne sono affetti.
Nel corso del tempo sono stati sviluppati modelli e protocolli di intervento che hanno dimostrato efficacia, in particolare basati sulla Terapia Metacognitiva Interpersonale e sulla Schema Therapy.
Il training, condotto dai massimi esperti nazionali sull'argomento, offre l'opportunità ai clinici che abbiano già una formazione di base alla Psicoterapia cognitivo-comportamentale e idealmente ai due suddetti approcci specifici, di apprendere le strategie e le tecniche per l'assessment, la concettualizzazione del caso e il trattamento del paziente narcisista, con particolare attenzione alla gestione della complessa relazione terapeutica.
Destinatari
Il Corso è rivolto a Psichiatri-Psicoterapeuti e Psicologi-Psicoterapeuti o che stiano completando (III o IV anno) una formazione psicoterapeutica presso una Scuola quadriennale riconosciuta e abbiano già una certa esperienza clinica con casi di narcisismo patologico.
Sede di svolgimento
Firenze: presso Polo Didattico Donatello - Piazzale Donatello, 20.
Durata
Il Corso: 'La Psicoterapia del narcisismo patologico' si articola in 4 moduli/8 giornate (venerdì ore 9.30-18.30, sabato ore 9.00-18.00).
Metodologia
Alle fasi di apprendimento frontale, che si avvale di audioregistrazioni e vignette cliniche, si alternano numerosi momenti di role playing, esercitazione e analisi di casi clinici reali.

Programma
I modulo
Il narcisismo e i suoi disturbi (Antonio Semerari)
Il cosiddetto disturbo narcisistico di personalità è solo una delle possibili espressioni del narcisismo patologico.
Nel corso degli anni, la ricerca ha evidenziato come il narcisismo presenti diverse varianti.
La prima giornata, oltre ad un excursus storico sul concetto di narcisismo, è dedicata alla presentazione di tutte le forme espressive di narcisismo e alla concettualizzazione del caso col paziente narcisista.
Gli strumenti di valutazione del narcisismo patologico (Andrea Fossati)
Coerentemente con la ricerca sul narcisismo patologico, nel corso degli anni sono stati prodotti e validati, anche in lingua italiana, diversi strumenti per misurare sia il tratto generale del narcisismo che le sue diverse manifestazioni cliniche.
Vengono quindi presentate le scale più diffuse nella ricerca e nella pratica clinica per misurare il narcisismo sia grandioso che vulnerabile, allo scopo di individuare correttamente gli elementi patologici di personalità in un'ottica primariamente dimensionale, anziché categoriale.
II modulo
La Terapia Metacognitiva Interpersonale (TMI) del narcisismo patologico (Antonino Carcione)
La TMI nasce per il trattamento dei disturbi di personalità.
Si sviluppa su due livelli: uno legato alla gestione della relazione terapeutica e uno, più specifico, sul miglioramento delle difficoltà metacognitive che i pazienti presentano, unitamente alla comprensione e gestione degli stati mentali problematici e dei cicli interpersonali disfunzionali associati.
Nel corso degli anni, la TMI ha prodotto modelli e strategie di intervento per diversi disturbi di personalità.
Viene illustrato, attraverso esemplificazioni cliniche, il trattamento del disturbo narcisistico secondo le procedure e le tecniche di questo approccio terapeutico.
III modulo
Lavoro relazionale e tecniche esperienziali nella TMI per il narcisismo - Le tecniche di intervento immaginative, esperienziali e corporee (Giancarlo Dimaggio)
Viene mostrato come utilizzare in TMI la formulazione condivisa del funzionamento per trattare pazienti narcisisti.
In questo contesto si descrive come il terapeuta lavori per regolare la relazione terapeutica, diminuendo i rischi di rotture e riparandole nel modo più rapido possibile.
Inoltre, dal momento che negli ultimi anni anche in terapia cognitiva hanno assunto un ruolo sempre più importante le cosiddette tecniche corporee ed esperienziali, vengono presentati questi strumenti di lavoro, mostrando come si possono applicare con pazienti narcisisti in modo coerente con la formulazione del caso.
Si mostra attraverso illustrazioni cliniche come tali tecniche possano prima favorire la comprensione dell'esperienza interna e successivamente come strumento per rompere gli schemi disfunzionali e accedere a parti sane di sé.
IV modulo
La Schema Therapy (ST) per il narcisismo patologico (Nicola Marsigli)
La Schema Therapy è un modello relativamente recente per il trattamento dei disturbi della personalità.
Si basa su tecniche cognitive, esperienziali, comportamentali e di ruolo; un aspetto particolarmente rilevante è dato alla relazione terapeutica.
In particolare sono stati elaborati, oltreché sottoposti a trial clinici, modelli per i diversi disturbi della personalità.
È quindi presentato il modello ST per il narcisismo patologico e, attraverso esemplificazioni cliniche, ne sono illustrate le strategie di trattamento.

Numero partecipanti
Massimo di 45 persone.
Accreditamento
Sono rilasciati 46 crediti ECM per Medici Psichiatri e Psicologi.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria tramite il form sottostante oppure al numero 055.2466460.
Attestato
Al termine del Corso viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Costi
Il costo del Corso è di € 1.100 IVA inclusa.
€ 880 per gli allievi ed ex allievi della Scuola di Psicoterapia IPSICO

Contatta IPSICO: Corso: 'La Psicoterapia del narcisismo patologico' - Firenze
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: IPSICO: Corso: 'La Psicoterapia del narcisismo patologico' - Firenze
CORSO: PSICOTERAPIA COGNITIVO-COMPORTAMENTALE (COMPASSION FOCUSED THERAPY)
Training base: 'Compassion Focused Therapy'
Training ufficiale della società "Compassionate Mind - Italia", riconosciuto dalla fondazione inglese "Compassionate Mind"
1 weekend: 5, 6 e 7 Giugno 2020

Presentazione
La CFT (Compassion Focused Therapy - Terapia basata sulla Compassione), è un approccio psicoterapeutico di recente diffusione che fa parte delle Psicoterapie Cognitivo Comportamentali Mindfulness-based, ovvero della cosiddetta terza generazione della CBT (Cognitive-Behaviour Therapy).
La CFT offre una spiegazione della psicopatologia e del suo mantenimento basata sulle dinamiche di attivazione di alcuni sistemi di regolazione emotiva presenti nel nostro cervello.
Essa propone una visione del processo di cambiamento che si basa sulla modulazione di sistemi motivazionali e affettivi connessi all'attaccamento, la cui attivazione garantirebbe un cambiamento nel paziente che spesso non è possibile solo attraverso un intervento diretto sulle sue credenze disfunzionali.
La CFT nasce infatti a seguito dell'osservazione clinica che alcuni pazienti, particolarmente autocritici e auto-colpevolizzanti, non migliorano con la terapia cognitiva standard.
Essi cioè possono giungere a comprendere la "logica" o, meglio, l'illogicità dei loro pensieri negativi disfunzionali (su di sé, sul mondo o sul futuro), ma continuare a sentirsi a disagio, a colpevolizzarsi, ad autoaccusarsi.
Attualmente la CFT è utilizzata con successo per il Disturbo Post Traumatico da Stress, le psicosi, i disturbi dell'umore, i disturbi alimentari e il dolore cronico.
Obiettivi
Il Corso permette ai partecipanti di comprendere il modello della CFT e integrare le tecniche proposte all'interno della propria pratica psicoterapeutica.
Destinatari
Il Training base: 'Compassion Focused Therapy' è aperto a Psicologi, Psicoterapeuti (anche in formazione) e Medici (Psichiatri o Neuropsichiatri infantili).
Sede didattica
Firenze: presso Polo Didattico Donatello - Piazzale Donatello, 20.
Durata
Il training si articola in 1 weekend.
Metodologia
Il Training è a carattere esperienziale: alle fasi di apprendimento frontale, che sia avvale di video e vignette cliniche, si alternano numerosi momenti di role-playing e pratica personale.

Programma
  • Il modello evoluzionistico della CFT: principi di base
  • Le mentalità sociali: compassione e sistema motivazionale del caring
  • I tre sistemi di regolazione affettiva
  • Comprendere il sistema della rassicurazione: il bilanciamento dei sistemi di regolazione emotiva
  • La Mindfulness nella pratica della CFT: esercitazione
  • La formulazione del caso: esempio pratico
  • Formulazione del caso: esercitazioni in coppie
  • Mindfulness compassionevole: breve pratica conclusiva
  • Il ritmo del respiro calmante
  • Introduzione alle pratiche immaginative nella CFT
  • Pratiche: il posto sicuro e il colore compassionevole. Come condurli e quando utilizzarli
  • La compassione verso gli altri
  • La compassione degli altri verso noi (attingere ai ricordi): esempio pratico ed esercitazioni
  • Creare la figura compassionevole: esempi ed esercitazioni
  • La lettera compassionevole: esempio pratico ed esercitazioni
  • La compassione verso sé: esercitazione
  • L'autocritica, la vergogna e l'auto-accusa: implicazioni per il trattamento
  • Le funzioni dell'autocritica e della vergogna
  • Il sé compassionevole: esempi ed esercitazioni
  • Il sé compassionevole: l'esercizio delle sedie (pratica a coppie)
  • Paura della compassione
  • Integrazioni e innovazioni nella CFT
  • Lo specchio come strumento per potenziare le pratiche della CFT
  • La "comunicazione compassionevole" adattata alla CFT
  • Eventuale discussione di casi clinici suggeriti dai partecipanti alla luce del modello della CFT
  • Role playing di pazienti

Docente
dott. Nicola Petrocchi.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 055.2466460.
Attestato
Alla fine del Corso viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Costi
Il costo del Corso è di € 220 + IVA.

Contatta IPSICO: Training base: 'Compassion Focused Therapy' - Firenze
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: IPSICO: Training base: 'Compassion Focused Therapy' - Firenze
CORSO: TRATTAMENTO DISTURBI ALIMENTARI, ANORESSIA NERVOSA ADOLESCENZA
Training 'Family-Based Treatment per l'Anoressia Nervosa' negli adolescenti
Durata: 1 weekend

Presentazione
Il Trattamento Fondato sulla Famiglia (Family-Based Treatment - FBT) costituisce l'intervento psicoterapeutico di prima scelta nella cura dell'Anoressia Nervosa in età adolescenziale (APA, 2005; NICE, 2017; RANZCP, 2014; Quaderni del Ministero della Salute 17/22, 2013; Rapporto ISTISAN 13/6, 2012).
Sviluppato negli anni '90 all'interno del Maudsley Hospital di Londra, il FBT costituisce un modello di intervento che integra diversi aspetti dell'approccio cognitivo-comportamentale con quelli dell'intervento sistemico-relazionale e del "clinical management".
L'integrazione di questi diversi approcci terapeutici trova negli studi della "Developmental Psychopathology" la sua cornice teorica unitaria.
Coerentemente con tale impostazione, l'approccio FBT individua nel sostegno alle funzioni genitoriali una priorità clinica imprescindibile per rimettere "in carreggiata" lo sviluppo adolescenziale rimasto "incagliato" nell'Anoressia Nervosa.
Obiettivi
Il Training fornisce gli strumenti conoscitivi pratici e teorici del Family-Based Treatment.
Gli obiettivi didattici sono i seguenti:
- trasmettere i fattori eziopatogenetici e di mantenimento dell'Anoressia Nervosa
- illustrare le linee di intervento per favorire l'ingaggio dei genitori a sostenere il ripristino di un fisiologico comportamento alimentare
- illustrare le linee di intervento per favorire l'ingaggio dell'adolescente al trattamento
- permettere ai partecipanti di apprendere le modalità per applicare il Family-Based Treatment
Destinatari
Il Training 'Family-Based Treatment per l'Anoressia Nervosa' negli adolescenti è aperto a Psicologi-Psicoterapeuti (anche in formazione) e a Medici Psichiatri o Neuropsichiatri infantili.
Sede di svolgimento
Firenze: presso Polo Didattico Donatello - Piazzale Donatello, 20.

Programma
I GIORNO
- Eziopatogenesi ed epidemiologia dell'Anoressia Nervosa (AN)
- Meccanismi di mantenimento dell'AN
- Principi generali del Family-Based Treatment: atteggiamento terapeutico; esternalizzazione della malattia; focalizzazione sulla sintomatologia; empowerment genitoriale; esternalizzazione della malattia
Il protocollo Family-Based Treatment per AN prevede 20 sessioni familiari di circa 1 ora e mezza che si articolano in tre fasi.
II GIORNO
Fase 1. Aiutare i genitori a farsi carico del ripristino del peso dell'adolescente
- ingaggio e motivazione al trattamento
- il pasto familiare
- ripristino del peso sotto il controllo dei genitori
Fase 2. Restituire all'adolescente il controllo dell'alimentazione
- mantenimento della supervisione dei genitori
- trasferimento del controllo del peso e dell'alimentazione all'adolescente
- sostenere l'adolescente a riprendere le normali attività proprie della sua età
Fase 3. Discussione dei compiti propri della transizione adolescenziale
- revisione della relazione adolescente-genitori in accordo con il superamento dell'AN
- revisione dei compiti propri delle sviluppo adolescenziale
- conclusione del trattamento

Docente
Dott. Armando Cotugno
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 055.2466460.
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Costi
Il costo del Training è di € 220 + IVA.

Contatta IPSICO: Training 'Family-Based Treatment per l'Anoressia Nervosa' negli adolescenti - Firenze
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: IPSICO: Training 'Family-Based Treatment per l'Anoressia Nervosa' negli adolescenti - Firenze
WORKSHOP: LA RELAZIONE TERAPEUTICA IN PSICOTERAPIA COGNITIVA
Workshop: 'Tecnica della relazione terapeutica in Psicoterapia cognitiva'
2 giornate: 31 Gennaio e 1 Febbraio 2020 (ore 9.00-18.00)

Presentazione
La relazione fra terapeuta e paziente è il punto determinante per la buona riuscita di una Psicoterapia.
Questa può essere analizzata scientificamente, spiegata sia nel suo costituirsi in modo efficace, sia nel suo rompersi in modo iatrogeno o inefficace.
Il Workshop illustra come instaurare una buona relazione terapeutica grazie alle esperienze che terapeuta e paziente vivono insieme (a livello cognitivo, emotivo e incarnato) nel qui e ora della seduta, in un contesto non-giudicante e benevolente di cooperazione e fiducia reciproca.
La consapevolezza (non-giudicante, esperita nel presente e rivolta al presente) condivisa fra terapeuta e paziente è di per sé benefica ed è sperimentabile solo all'interno di una relazione che sia cresciuta fino a diventare abbastanza solida da permettere al paziente di mostrare in vivo i propri schemi interpersonali patologici.
La messa in atto in seduta di tali schemi, se riconosciuta e adeguatamente gestita dal terapeuta, permette al paziente di distanziarsi dai propri cicli interpersonali, assumendo una prospettiva diversa da cui osservare il proprio modo di interagire con gli altri.
Questo passaggio di liberazione dagli schemi disfunzionali è il fulcro della tecnica relazionale, dato che è propedeutico all'esplorazione di nuove modalità interpersonali, più efficaci delle precedenti.
Destinatari
Il Workshop: 'Tecnica della relazione terapeutica in Psicoterapia cognitiva' è aperto agli Psicologi-Psicoterapeuti (anche in formazione) e ai Medici Psichiatri (anche specializzandi) o Neuropsichiatri infantili.
Sede di svolgimento
Firenze: presso Polo Didattico Donatello - Piazzale Donatello, 20.
Metodologia
È previsto l'utilizzo di lezioni frontali, presentazione di casi clinici, esercitazioni esperienziali.
Prima del Workshop si consiglia di leggere i seguenti volumi:
- Bruno G. Bara. Dinamica del cambiamento e del non-cambiamento. Bollati Boringhieri, Torino, 2007
- Bruno G. Bara. Il terapeuta relazionale - Tecnica dell'atto terapeutico. Bollati Boringhieri, Torino, 2017

Programma
I giornata
Sono introdotti e spiegati i concetti chiave della tecnica relazionale:
- modalità di lavoro diacronica e sincronica
- condivisione simmetrica e complementare
- dall'intrasoggettivo all'intersoggettivo
- schemi relazionali patologici
- genogramma affettivo
II giornata
Vengono mostrate e discusse le applicazioni concrete della tecnica relazionale:
- assetto terapeutico
- costruzione della relazione
- gestione della relazione
- enactment, la messa in atto in seduta di uno schema patologico interpersonale
- errori tecnici

Docente
Bruno Bara (professore emerito di Psicologia, Università di Torino).
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 055.2466460.
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Costi
Il costo del Workshop è di € 220 + IVA.
€ 175 + IVA per gli ex studenti della Scuola di Specializzazione quadriennale IPSICO

Contatta IPSICO: Workshop: 'Tecnica della relazione terapeutica in Psicoterapia cognitiva' - Firenze
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: IPSICO: Workshop: 'Tecnica della relazione terapeutica in Psicoterapia cognitiva' - Firenze
CORSO ECM: TECNICHE BOTTOM-UP, EMDR, MINDFULNESS TRAUMA YOGA, TMI, ...
Corso: 'Gli interventi bottom-up in Psicoterapia cognitiva'
Durata: 4 weekend
Periodo di svolgimento: Marzo - Giugno 2020

Presentazione
La complessità e gravità di taluni quadri psicopatologici evidenzia i limiti della terapia cognitiva, con i suoi interventi "top-down", che fatica nella modificazione di quei contenuti cognitivi che non risultano tanto irrazionali, quanto dolorosi e inscritti in memorie prototipiche e schemi cognitivi difficilmente modificabili.
Le tecniche esperienziali possono essere utili a rendere più efficace e "incarnata" l'esplorazione, la comprensione e la modificazione degli schemi cognitivi che sostengono la condizione psicopatologica del paziente.
Attraverso tecniche immaginative e corporee, non intrusive e non minacciose, è possibile aumentare la consapevolezza dei pazienti del proprio funzionamento interno e interpersonale, facilitandone il cambiamento cognitivo.
Il Corso illustra le principali tecniche bottom-up da utilizzare in Psicoterapia per massimizzare l'efficacia degli interventi e facilitare il cambiamento schematico, superando i limiti delle strategie verbali proprie della ristrutturazione cognitiva.
Destinatari
Il Corso è rivolto a Psichiatri-Psicoterapeuti e Psicologi-Psicoterapeuti o che stiano completando (III o IV anno) una formazione psicoterapeutica presso una Scuola quadriennale riconosciuta e abbiano già una certa esperienza clinica e competenze di base di terapia cognitiva.
Sede di svolgimento
Firenze: presso Polo Didattico Donatello - Piazzale Donatello, 20.
Durata
Il Corso: 'Gli interventi bottom-up in Psicoterapia cognitiva' si articola in 4 weekend (ore 9-18).
Metodologia
Alle fasi di apprendimento frontale, che si avvale di audioregistrazioni e vignette cliniche, si alternano numerosi momenti di role playing, esercitazione e analisi di casi clinici reali.

Programma
I weekend: 7-8 Marzo 2020
Le teorie bottom-up in Psicotraumatologia: dalla storia allo stato dell'arte (Antonio Onofri)
Le componenti spiccatamente esperienziali degli eventi traumatici hanno interessato sempre di più il mondo della Psicoterapia in generale e della Psicotraumatologia in particolare. Le nuove prospettive bottom-up riprendono intuizioni passate, da Janet a Jackson, ma si basano sulle più moderne neuroscienze e sul contributo della Psicologia sperimentale. In questo ambito si inseriscono la Teoria Polivagale di Stephen Porges, con il suo enorme contributo clinico nella concettualizzazione e nell'intervento della regolazione emotiva al livello neurofisiologico, e gli approcci corporei che si collocano nella cornice della terapia cognitiva come approcci esperienziali. La prima giornata verte sulla presentazione di questo panorama teorico-clinico e la messa a confronto dei vari approcci bottom-up nel lavoro con gli schemi e con i loro contenuti cognitivi, emotivi ed esperienziali.
Le tecniche focalizzate sul corpo: dalle tecniche comportamentali all'uso dell'Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR) in terapia cognitiva (Nicola Marsigli)
L'attenzione al corpo e a come le sue reazioni possano guidare il processo terapeutico era già spiccata nel primo comportamentismo, oltre 50 anni fa, che faceva largo uso di tecniche di rilassamento, desensibilizzazione, grounding, biofeedback e coping imagery. Queste strategie sono state teoricamente integrate nel modello cognitivo-comportamentale, ma spesso vengono poco impiegate. Più recentemente si sono aggiunti interventi di EMDR e Imagery Rescripting. Durante la seconda giornata viene mostrato come questi interventi possano essere integrati all'interno della cornice cognitivista.
II weekend: 4-5 Aprile 2020
La stabilizzazione dei sintomi e l'uso integrato della Psicoterapia sensomotoria in Psicoterapia (Cecilia La Rosa/Elena Micheli)
Nell'esperienza clinica pluriennale di Psicoterapeuti cognitivo comportamentali molto spesso ci si trova ad apprendere nuove tecniche di intervento e a integrarle nel proprio già consolidato lavoro clinico. Spesso la difficoltà è la ricerca "del momento giusto" della terapia in cui inserire un intervento sul corpo e come proporlo al paziente trattandosi a volte di un cambio di setting anche radicale. In questi due giorni sono illustrati una serie di punti che possono servire a facilitare l'integrazione delle tecniche bottom-up derivate dalla Psicoterapia sensomotoria in un setting di Psicoterapia cognitiva tradizionale.
III weekend: 9-10 Maggio 2020
Mindfulness Yoga e Trauma Yoga (Antonella Montano)
All'interno della cornice delle terapie bottom-up, la Mindfulness Yoga permette di applicare gli insegnamenti tradizionali della Mindfulness allo Yoga, al fine di prendere consapevolezza del proprio corpo, delle proprie emozioni e dei propri pensieri in tutta sicurezza. Questo consente di interpretare meglio per poi cambiare gli stati fisiologici ed emotivi dell'esperienza in essere o vissuta, anche quella traumatica.
Tecniche esperienziali e corporee in Compassion Focused Therapy (CFT) (Nicola Petrocchi)
Nella CFT l'assunto di base è che il cervello in "stato di minaccia" farà più ricorso a bias, euristiche e strategie difensive (tra cui l'autocritica) che tendono a mantenere diverse condizioni psicopatologiche. Come riportare il sistema mente-corpo in uno stato di sicurezza? Secondo la CFT e ormai numerosi dati empirici, attivare e "incarnare" il sistema motivazionale della compassione genera un cambiamento fisiologico (tra cui, aumento della variabilità inter-battito) che produce una migliore regolazione dei meccanismi inibitori della corteccia prefrontale e un più facile "ritorno alla sicurezza". Lo scopo di questa giornata è, dunque, quello di far sperimentare ai partecipanti le principali tecniche esperienziali della CFT, tra cui l'HRV biofeedback per aumentare la compassione di sé e la postura compassionevole, al fine di modificare i contenuti di pensiero "disadattativi".
IV weekend: 6-7 Giugno 2020
Tecniche immaginative, drammaturgiche, attentive e corporee nella TMI per la ristrutturazione bottom-up degli schemi interpersonali maladattivi e l'interruzione delle strategie di coping disfunzionali (Dott. Paolo Ottavi)
In molte psicopatologie e soprattutto nei disturbi di personalità la sofferenza è da ascrivere all'azione sinergica di schemi interpersonali maladattivi, strategie di coping disfunzionali e problemi nel funzionamento metacognitivo. La Terapia Metacognitiva Interpersonale (TMI) utilizza un ampio spettro di tecniche per apportare cambiamenti significativi in questi tre domini, utilizzandole in base al target da trattare come pure al livello di funzionamento del paziente in quel momento. Le tecniche che vengono insegnate sono quelle che utilizzano il corpo, l'azione, l'immaginazione e l'attenzione per incidere sulla componente procedurale/incarnata degli schemi interpersonali.

Numero partecipanti
Massimo di 45 persone.
Accreditamento
Sono rilasciati 50 crediti ECM per Medici Psichiatri e Psicologi.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 055.2466460.
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Costi
Il costo del Corso è di € 1.100 IVA inclusa.
€ 880 per gli allievi ed ex allievi della Scuola di Psicoterapia IPSICO

Contatta IPSICO: Corso: 'Gli interventi bottom-up in Psicoterapia cognitiva' - Firenze
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: IPSICO: Corso: 'Gli interventi bottom-up in Psicoterapia cognitiva' - Firenze

IPSICO: Istituto di Psicologia e Psicoterapia Comportamentale e Cognitiva
Firenze: Via Mannelli, 139 - tel 055.2466460
www.ipsico.it