Scuole e Corsi - Psicologia - Psicoterapia - Comunicazione, Marketing e Risorse Umane

APL: Psicologi della Lombardia - Milano

APL
Psicologi della Lombardia

DIREZIONE
Milano: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
Padova: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
Monza Brianza: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
Firenze: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
Bologna: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
www.psicologilombardia.it

Psicosomatica: i sintomi psico-fisici e il loro significato
La visione e l'intervento olistico sulla persona come via per la guarigione
di Romeo Barbieri


Dott. Romeo Barbieri
Laureato in Scienze e Tecniche Psicologiche, Master in Tecniche di Rilassamento, Operatore di Training Autogeno, Naturopata ad indirizzo psicosomatico diplomato RIZA, Master in Kinesiologia Applicata e Tecnica CranioSacrale, Formatore in Kinesiologia e nel Sociale, Conduttore di attività e seminari per il benessere psicofisico in ambito scolastico e privato.

Psicosomatica: i sintomi psico-fisici e il loro significato

Nella concezione psicosomatica si possono riconoscere attraverso i sintomi le cause che hanno prodotto i disturbi. Senza ripercorrere il lungo cammino della psicosomatica, basti dire che la persistente dicotomia scientifica al problema della malattia, se da un lato ha arricchito enormemente il bagaglio di conoscenze analitiche in relazione agli aspetti biochimico e psichico, favorendo un indirizzo allopatico farmacologico di soppressione sintomatologica in logica di causa-effetto, dall'altro ha comportato una segmentazione delle pratiche e del sapere, a discapito della comprensione del complesso "quadro d'assieme". Inoltre ha allontanato la capacità di esaminare i disturbi e le malattie come un'unica, interdipendente ed espressiva manifestazione di un soggetto composto da un insieme di psiche e soma elaborato biunivocamente nel tempo.
La meccanica cartesiana in cui si vuole traslare il funzionamento biologico non è più sufficiente a dare risposte terapeutiche in una civiltà fortemente compromessa da disagi, disturbi e malattie sempre più "precocemente degenerative", spesso riconducibili ad un contesto psico-somatico che la scienza stenta a riconoscere.
La Psicosomatica vuole rappresentare un punto di vista complementare alla Medicina Convenzionale, a cui riferirsi per non perdere di vista il vero obiettivo, cioè il recupero della salute e del benessere della Persona, intesa non come malattia di apparato od organo che improvvisamente perde le proprie capacità funzionali, ma come unità psicosomatica con un proprio "percorso esistenziale" di avvicinamento ed esordio alla malattia.
La concezione psico-somatica è di per sé "olistica", utilizza un metodo "analogico" di consistenza sincronica per comprendere il legame di senso che accomuna fenomeni, quali possono essere i disturbi e i sintomi, solo apparentemente slegati fra mente e corpo, energia e materia.
Al linguaggio della logica cartesiana, che tende a dissezionare e a categorizzare, viene contrapposto quello dell'analogia, per collegare, amplificare e comprendere ed il simbolismo diviene il tramite di questo processo.
L'Uomo è un fenomeno unitario in cui mente e corpo, inconscio e conscio, solo in apparenza sono manifestazioni diverse della stessa sostanza. L'approccio analogico attraverso i simbolismi corporei permette di rintracciare un senso filogenetico profondo, il linguaggio specifico di ciascun organo che trasla verso un insieme di significati universali, oltre l'approccio conoscitivo di tipo cartesiano quantitativo, per arrivare a ricercare il senso unitario delle funzioni corporee e della loro interdipendenza con l'ambiente circostante.
La Psicosomatica si prefigge lo scopo di affrontare i disagi di ciascuno con un approccio psicosomatico personalizzato, perché il disturbo può essere lo stesso in due soggetti diversi, ma è diverso il percorso che lo ha generato. Ogni disagio rappresenta una chiave di lettura allargata a tutta "l'unità psicosomatica", cioè alla Persona.
L'assetto psicosomatico di una persona, al presente, è il riflesso del proprio "assetto energetico", il quale, a sua volta, è il risultato di una serie di "perturbazioni" psico-fisiche pregresse, accumulate nel vissuto.
Ciò che siamo oggi è come abbiamo vissuto fino a ieri. Questo si applica ovviamente per la mente e per il corpo, in termini emotivi e fisiologici. Il nostro corpo, come un registratore multi-traccia, memorizza tutto ciò che, a livello personale, viene ritenuto importante e traumatizzante e viene trattenuto o somatizzato in varie aree o distretti corporei.
Di conseguenza, per ogni aspetto della nostra persona, e, in termini più specifici, per ogni disturbo accusato, è possibile rintracciare un percorso "a ritroso" nel quale si sono accumulati momenti di stress o traumi, che hanno iniziato a "risuonare" e somatizzare in vari "livelli" o meglio in varie parti del nostro psico-soma, e per i quali è necessario intervenire e riequilibrare i relativi scompensi.
Attraverso un'attenta "lettura" del corpo della persona sottoposta a trattamento naturale, si indirizzano quei "traumi" o "interferenze" che condizionano la persona e si estrae quel "parco informazioni" indispensabile per consigliare un efficace percorso di riequilibrio.
Il riequilibrio del passato agirà per riportare l'equilibrio del presente in un processo di auto-guarigione.
Potendo solo esprimersi attraverso un linguaggio analogico e simbolico, il nostro corpo utilizza i sintomi psico-fisici per parlarci. Ogni sintomo rappresenta un chiaro messaggio corporeo che, se opportunamente decrittato, ci fornisce univoche informazioni per l'eliminazione della causa che lo ha prodotto. Saper "ascoltare" i sintomi del proprio corpo, non sedandoli immediatamente attraverso il ricorso immediato ai farmaci, iniziare a comprendere le cause che sottendono tali sintomi, può rappresentare un grande passo avanti nel difficile processo di auto-consapevolezza legato al ristabilimento naturale del benessere psico-fisico. Le sintomatologie possono aiutarci a capire l'origine dei nostri disturbi e migliorare la nostra qualità di vita.
Nell'ambito di una continua evoluzione delle tecniche di aiuto alla persona, ecco allora che la Psicosomatica è il terreno ideale per integrare al meglio terapie e tecniche provenienti sia dall'ambito psicologico/psicoterapeutico, sia dall'ambito farmacologico e sia dal vasto settore delle Discipline Bionaturali.
APL: Psicologi della Lombardia
Milano: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
Padova: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
Monza Brianza: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
Firenze: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
Bologna: per info tel. 0332.1691539 - fax 0332.1692633
www.psicologilombardia.it