Guida ai Master e Corsi di Psicologia per professionisti

CTA. Corsi, Seminari: Counseling; Mediazione; Adozione; Coordinazione Genitoriale Sistemica; Giuridica - Milano, Online

CTA
Centro di Terapia dell'Adolescenza

Corsi, Seminari: Counseling sistemico per l'età evolutiva; Mediazione familiare; Terapia sistemico relazionale; Adozione; Coordinazione Genitoriale Sistemica; Psicologia Giuridica, CTU - Milano, Online

DIREZIONE
Milano: Via Valparaiso, 10/6 - tel 02.29511150 - fax 02.70057944
Online: per info tel 02.29511150 - fax 02.70057944
www.centrocta.it
MASTER CORSI DI FORMAZIONE IN PSICOLOGIA 2020-2021


Il CTA (Centro di Terapia dell'Adolescenza) opera dal 1983 a Milano come servizio di prevenzione, diagnosi e Psicoterapia a favore di bambini e adolescenti e delle loro famiglie.
E' un centro specializzato nell'ambito del maltrattamento e dell'abuso all'infanzia, nella presa in carico delle crisi adottive, nei percorsi di tutela e di affidamento.
Dal 2000 ha attivato un Corso di Counseling riconosciuto dalla SICo e da AssoCounseling.
Individuo e Sistema gestisce la Scuola quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia denominata IRIS (Insegnamento e Ricerca Individuo e Sistemi), riconosciuta con DM 28.9.2007.
Oltre a questa, Individuo e Sistema promuove iniziative scientifiche e culturali (seminari, convegni, presentazioni di libri, percorsi di formazione e aggiornamento, supervisioni) inerenti la Psicoterapia e, piu' in generale, gli interventi psicologici che, in misura crescente, dimostrano la loro efficacia in un ampio ventaglio di situazioni.
CORSO TRIENNALE DI COUNSELLING SISTEMICO
Scuola di Counseling sistemico per l'età evolutiva
Durata: triennale

Presentazione
Il Counselling sistemico in età evolutiva è un intervento breve che si pone il compito di facilitare processi comunicativi efficaci, sostenere nel rapporto tra adulti e bambini la buona comunicazione, la capacità di spiegare, dare significato, porsi domande e dare risposte.
L'ascolto e la comprensione del punto di vista dei bambini al fine di poter attivare le risorse dei genitori è un aspetto qualificante dell'intervento.
Al fine di sostenere nei clienti l'assunzione di decisioni, favorire lo sviluppo di un'attenzione sulle relazioni, incrementare una maggiore consapevolezza di sé, il Counselor si costituisce come una base sicura, sviluppando una forte alleanza basata sull'empatia e sul rispecchiamento.
Il Counselor, formato alle metodiche della buona comunicazione, può svolgere un ruolo significativo di prevenzione e di intervento nelle situazioni di disagio dei bambini e degli adolescenti, nonché di sostegno alla genitorialità fragile.
Obiettivi
La Scuola forma Counselor in grado di progettare e realizzare interventi di Counseling, secondo il paradigma sistemico-relazionale integrato, in una prospettiva di integrazione con altre competenze professionali, quali quelle psicologiche, mediche, educative e socio-assistenziali.
Obiettivi principali:
- promuovere una conoscenza approfondita della famiglia, nei suoi aspetti relazionali e individuali, con particolare riferimento agli stili e alle strategie di attaccamento;
- consentire l'apprendimento di strumenti e tecniche specifici per lavorare con singoli individui, con famiglie e con gruppi, speciale attenzione viene data all'età evolutiva (bambini e adolescenti) con riferimento specifico ai nuovi contesti di crescita;
- favorire l'applicazione delle competenze di Counseling in diversi contesti professionali e istituzionali, con particolare riferimento alle differenze culturali, etniche e di genere, alle modificazioni degli assetti familiari (famiglie monoparentali, ricostituite, adottive, affidatarie), alle nuove forme di genitorialità, ai conflitti e agli eventi traumatici;
- garantire la formazione personale attraverso specifici momenti finalizzati allo sviluppo personale e alla conoscenza di sé e della propria storia familiare;
- promuovere un atteggiamento di conoscenza e apertura nei confronti dei più recenti contributi scientifici favorendo l'acquisizione di un approccio critico allo sviluppo e alla conoscenza di sé e della propria storia familiare.
Destinatari
La Scuola è aperta a quanti già operano o intendono operare nel campo delle relazioni di aiuto, con particolare riferimento agli ambiti sanitario, psicologico, sociale, scolastico-educativo, giuridico.
Sede didattica
Milano
Durata
Il Corso, di durata triennale, è articolato per ogni anno in moduli didattici che comprendono:
- 90 ore di lezioni;
- 30 ore di lavoro finalizzato alla conoscenza di sé;
- 50 ore di seminari condotti da esperti di fama nazionale e internazionale.
Il percorso didattico è integrato da:
- supervisioni individuali o di gruppo (90 ore nel triennio);
- tirocinio pratico (almeno 150 ore nel triennio).
Metodologia
Al fine di rendere gli allievi protagonisti del loro processo di apprendimento, la Scuola si avvale di una metodologia attiva e interattiva, tesa a valorizzare e potenziare le loro risorse.
Sono previste differenti modalità didattiche:
- lezioni frontali supportate da adeguati sussidi audiovisivi
- esercitazioni in vivo condotte con metodiche diversificate
- letture e visioni guidate di materiale videoregistrato inerente interventi di Counseling
- analisi e discussione della casistica proposta sia dai docenti sia dagli allievi
- visione in vivo di sedute di Counseling attraverso l'uso dello specchio unidirezionale e della telecamera a circuito chiuso
- momenti esperienziali finalizzati a migliorare la consapevolezza dello stile relazionale, delle risorse e dei limiti nella relazione d'aiuto.

Programma
I anno
- Presupposti teorici e di metodo del modello sistemico-relazionale
- Tecniche di base della conduzione del colloquio
- L'apertura comunicativa e le tecniche della comunicazione
- Il ciclo vitale della famiglia e i compiti evolutivi di genitori e bambini nelle diverse fasi dello sviluppo
- La Psicologia dello sviluppo alla luce della teoria dell'attaccamento
- Parlare con i bambini: tecniche di conduzione del colloquio
- Funzione riflessiva e attribuzione di significato
- Genitorialità: valutazione e sostegno
- Conoscenza di sé: il genogramma
II anno
- Integrazione tra il modello sistemico e la teoria dell'attaccamento
- Le tecniche di Counseling con genitori e bambini
- Bambini difficili: modelli mentali dell'attaccamento nell'infanzia e difficoltà di crescita
- Tecniche di sostegno alla genitorialità fragile
- Tecniche di Counseling con adolescenti
- Il Counseling a scuola
- Interventi di Counseling e tutela dei minori
- Interventi di Counseling in ambito interculturale
- Conoscenza di sé: autobiografia e narrazione della storia personale
III anno
- La costruzione del progetto di aiuto
- Bambini in affido e in adozione
- La resilienza: aiutare a superare difficoltà e traumi
- La narrazione della storia familiare con i bambini
- Attaccamento e separazione: Counseling con coppie e bambini
- Interventi di Counseling in ambito sanitario
- Il Counseling nelle organizzazioni e nei contesti sportivi
- I gruppi come strumento di sostegno alla genitorialità
- Conoscenza di sé: le rappresentazioni del cliente e del sé professionale

Esami
Alla fine del I anno vi sarà una verifica dell'apprendimento che consiste in un elaborato scritto relativo agli aspetti teorici e metodologici.
A conclusione del II anno dovrà essere redatto un elaborato scritto relativo all'analisi di un caso.
Al termine del III anno gli allievi presenteranno e discuteranno una tesi (descrizione di un intervento di Counseling che comprenda aspetti teorici e metodologici).
Requisiti di ammissione
Per essere ammessi alla Scuola di Counseling sistemico per l'età evolutiva occorre essere in possesso di diploma di laurea universitario.
Sarà titolo preferenziale per l'ammissione esperienza lavorativa nel campo.
È necessario inviare il CV e sostenere un colloquio.
Modalità di iscrizione
Per ulteriori informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.

Contatta CTA: Scuola di Counseling sistemico per l'età evolutiva - Milano
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Scuola di Counseling sistemico per l'età evolutiva - Milano
CORSO DI FORMAZIONE IN MEDIAZIONE FAMILIARE SISTEMICA
Corso di Mediazione familiare sistemica
Durata: biennale

Presentazione
La separazione è un processo di cambiamento che coinvolge tutti i membri della famiglia: implica una ristrutturazione, e non un'interruzione, delle relazioni che si modificano invece solo nella forma.
La rottura del legame familiare può generare negli adulti e nei bambini pensieri e sentimenti dolorosi che se non gestiti possono sfociare in conflitti e divenire fattore di rischio per una sana evoluzione delle relazioni familiari.
La separazione costituisce per tutti un momento altamente stressante e il suo superamento presuppone l'attivazione di una reazione costruttiva da parte di ciascun partner.
L'adattamento dipende dalla gravità e dalla quantità dei fattori stressanti.
Una chiave di intervento da parte degli operatori è, quindi, quella di incrementare i fattori protettivi e ridurre i fattori di stress.
Obiettivi
Il Corso forma operatori esperti in Mediazione, capaci di progettare la riorganizzazione delle relazioni familiari in situazioni di conflitto, in vista o a seguito di separazione e divorzio.
L'approccio sistemico integrato cui il Corso fa riferimento trova nel campo della Mediazione familiare un terreno fertile in cui operare coinvolgendo nel processo tutti gli elementi del sistema famiglia, compresi i bambini.
A tal fine il Corso si propone di:
  • fornire un'approfondita conoscenza del modello sistemico relazionale integrato e degli elementi qualificanti altri approcci significativi
  • favorire una conoscenza esaustiva della coppia e della famiglia con attenzione particolare alle differenze culturali, etniche e di genere, alle modificazioni degli assetti familiari e alle nuove forme di genitorialità
  • comprendere il coinvolgimento dei figli nel conflitto familiare per far sì che possano esprimere i loro bisogni
  • garantire la formazione personale degli allievi con particolare riferimento alla capacità di fronteggiare il conflitto
  • sviluppare capacità di cooperazione critica con una specifica attenzione al lavoro di gruppo e al lavoro di rete
  • formare alla valutazione del proprio operato, attraverso l'acquisizione di competenze sulla metodologia valutativa e l'apprendimento di adeguati strumenti
  • fornire strumenti per l'aggiornamento continuo
Destinatari
Il Corso di Mediazione familiare sistemica si rivolge a Psicologi, Medici, Avvocati, Assistenti sociali, e a professionisti che si trovano a dover gestire situazioni di conflitto nella propria pratica lavorativa che abbiano i requisiti previsti dallo statuto e dal regolamento AIMS (Associazione Internazionale Mediatori Sistemici).
Sede didattica
Milano
Durata
Il Corso ha durata biennale, per complessive 360 ore ripartite in moduli didattici.
Le ore di formazione annua sono articolate in:
- 80 ore di lezioni
- 40 ore di seminari
- 20 ore di lavoro su di sé
Durante il percorso è previsto un tirocinio di 50 ore e 30 ore di supervisione della casistica.
Metodologia
Al fine di rendere gli allievi protagonisti del loro processo di apprendimento, il Corso si avvale di una metodologia attiva e interattiva, tesa a valorizzare e potenziare le loro risorse.
Sono previste differenti modalità didattiche:
- lezioni frontali supportate da sussidi audiovisivi
- esercitazioni condotte con metodiche diversificate, finalizzate a consentire una sperimentazione diretta da parte degli allievi delle tecniche di Mediazione, negoziazione e adattamento al conflitto
- letture e visioni guidate di materiale cartaceo e videoregistrato
- analisi e discussione della casistica proposta sia dai docenti sia dagli allievi
- visione in vivo di sedute di Mediazione attraverso l'uso dello specchio unidirezionale e della telecamera a circuito chiuso
- momenti esperienziali finalizzati a migliorare la consapevolezza dello stile relazionale e della capacità di fronteggiare il conflitto, delle risorse e dei limiti nella relazione d'aiuto.

Programma
I anno
- Fondamenti del modello sistemico e integrazione con i contributi della teoria dell'attaccamento
- Teoria dell'attaccamento, applicazioni alla comprensione del funzionamento infantile e al sostegno alla genitorialità
- Teorie della comunicazione
- Ciclo vitale della famiglia e formazione della coppia
- Attaccamento e coppia
- Crisi di coppia, conflitto e separazione
- Separazione come perdita e adattamento
- I figli nel conflitto
- Conduzione del colloquio
- Osservazione della relazione genitori-figli
- Il ruolo delle famiglie di origine
II anno
- Modelli di Mediazione
- Valutazione del conflitto e contratto di Mediazione
- Percorsi di Mediazione: metodi e tecniche II
- Tecniche per favorire l'adattamento
- Funzione riflessiva e sostegno all'elaborazione
- Apertura comunicativa nei percorsi di separazione
- Famiglie ricostituite: il terzo genitore come riattivatore della conflittualità e come risorsa
- Genitorialità e co-genitorialità
- Percorsi di Mediazione con le coppie migranti e miste
- Incroci tra percorsi clinici e giuridici
- Mediazione coatta
- Confini tra Consulenza, Mediazione e Terapia

Esami
Alla fine del Corso si richiede la presentazione e la discussione di una tesi che comprenda aspetti teorici e metodologici.
Il completamento del biennio di formazione consente di accedere all'esame AIMS.
Requisiti di ammissione
Per accedere al Corso è necessario sostenere una selezione: valutazione del curriculum vitae e superamento di un colloquio motivazionale.
Sarà titolo preferenziale per l'ammissione esperienza lavorativa nel campo.
Modalità di iscrizione
Per ulteriori informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.

Contatta CTA: Corso di Mediazione familiare sistemica - Milano
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Corso di Mediazione familiare sistemica - Milano
CICLO DI SEMINARI ONLINE DI PSICOTERAPIA SISTEMICO RELAZIONALE
Seminari sistemico relazionali
Organizzati in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia IRIS (Insegnamento e Ricerca Individuo e Sistemi)

Programma
  • "Conoscere e intervenire sulle rappresentazioni dei bambini"
    (Formazione Online con Francesco Vadilonga)
    Possedere delle chiavi di lettura utili e condivise diviene indispensabile al fine di conoscere al meglio le rappresentazioni che i bambini hanno di loro stessi e delle loro figure di accudimento principali e delle relazioni familiari.
    Destinatari: studenti di Psicologia, Psicologi e Psicoterapeuti.
    > I incontro ore 9-13: "Uno strumento ispirato allo Story Stem"
    Lo Story Stem permette di analizzare i modelli operativi interni e gli stili di attaccamento dei bambini attraverso una metodica basata sul gioco. Viene fornito uno schema per la gestione della tecnica delle storie a tema, le quali offrono ai bambini un modo per mostrare le loro aspettative e percezioni delle figure di attaccamento, usando mezzi di rappresentazione verbali e non verbali.
    Costo: € 40.
    > II incontro ore 9-13: "Lo scenario familiare"
    La tecnica, mutuata dallo Sceno Test, consiste nel richiedere al bambino di sviluppare uno scenario familiare e nel sostenerlo nello sviluppare la narrazione delle relazioni familiari. Ai genitori è poi richiesto di lavorare su un proprio scenario, che successivamente è confrontato con quello del figlio.
    Costo: € 40.

  • "Di scultura in scultura. La cogenitorialità come forma primaria di prevenzione. Esperienze formative e cliniche"
    (Seminario condotto da Vittorio Neri e Giacomo Baiardo)
    Si svolge in modalità telematica utilizzando la piattaforma Zoom
    Una giornata ore 9-17
    Destinatari: Psicologi, Psicoterapeuti, Assistenti sociali, Counselor, Mediatori familiari, Medici e professionisti interessati ad approfondire la tematica oggetto del Seminario.
    Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
    Sono stati richiesti crediti per Assistenti sociali, Counselor, Mediatori.
    Costo: € 70 (€ 40 per ex allievi della Scuola IRIS, del Corso di Counseling Sistemico dell'età evolutiva e del Corso di Mediazione Familiare Sistemica del CTA, per studenti e specializzandi e per i soci AIMS, AITF, CO.ME.TE, SIPPR e SIRTS).

Modalità di iscrizione
Per ulteriori informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.

Contatta CTA: Seminari sistemico relazionali - Milano - Online
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):

Dove vuole svolgere la Formazione?      
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Seminari sistemico relazionali - Milano - Online
SEMINARI E CORSI DI FORMAZIONE SULL'ADOZIONE
Formazione sull'Adozione
Destinatari
Psicologi, Psicoterapeuti, Assistenti sociali e tutti gli interessati.
Sedi di svolgimento
Milano: presso il Centro di Terapia dell'Adolescenza, Via Valparaiso 10/6.
Online: su piattaforma web (Zoom)

Programma
> "La parte nascosta dell'adozione: le madri di nascita"
Seminario di una giornata
In sede o Online
Per lungo tempo si è ragionato come se i protagonisti dell'adozione fossero solo due, il bambino e i genitori adottivi, trascurando di prendere in considerazione i genitori biologici, che conservano per tutta la vita dell'adottato un'importanza e un "potere" eccezionale.
Si devono indagare a fondo le motivazioni e i sentimenti delle madri che abbandonano i propri figli.
Solo avendone chiarezza gli operatori possono rappresentare in modo corretto le "madri di nascita" e trasmettere ai genitori adottivi una rappresentazione realistica e veritiera, affinché impostino correttamente la relazione con il bambino e l'adozione si costituisca come un valido supporto elaborativo e riparativo.
Oltre a discutere gli aspetti teorici connessi alla tematica, vengono presentati casi esemplificativi e viene dato spazio alla discussione con i partecipanti. Inoltre viene data voce alle "madri di nascita".
Costo: € 80
> "Nuove frontiere di genitorialità: PMA, adozione e affido"
Corso di formazione di tre giornate
In sede o Online
Lo scenario dell'adozione si va sempre maggiormente complessificando, soprattutto per quanto concerne le nuove forme di genitorialità. Agli operatori a cui spetta il compito impegnativo di valutare chi si candida all'adozione sono pertanto richieste competenze specifiche che devono tenere conto dei diversi e nuovi scenari adottivi: l'adozione in casi particolari, il diritto alla continuità dei rapporti affettivi dei minori in affido familiare, la procreazione medicalmente assistita e la maternità surrogata.
Infatti, se da un lato tale scenario testimonia che si va sempre più affermando l'idea che tutti i bambini, anche quelli che versano in situazioni gravi, possano aver diritto a una famiglia, dall'altro gli operatori devono orientare la scelta, gestire le nuove forme di adozione in casi particolari, promuovere una genitorialità consapevole, sostenere l'importanza del racconto della storia per i bambini e per i loro caregiver, prevedere e fronteggiare le crisi del percorso adottivo.
Le giornate formative hanno il compito di far riflettere sulle diverse forme di genitorialità e, quindi, di promuovere capacità di analisi dei fattori di rischio e di risorsa presenti negli aspiranti genitori adottivi, nonché favorire l'attuazione di buone prassi per un buon esito dell'adozione.
Costo: € 240
> "L'uso del racconto della storia con le famiglie adottive. Ricostruire e narrare la storia del figlio adottivo per sostenerne l'elaborazione"
Corso di tre mezze giornate
In sede o Online
I bambini che hanno vissuto esperienze traumatiche, maltrattamenti, abusi sessuali arrivano nella famiglia adottiva e/o affidataria con un portato di sofferenza, sconcerto, confusione. In tali circostanze ricostruire la propria dolorosa vicenda personale è fondamentale per poterla rielaborare e per raggiungere un maggiore benessere psicologico. L'importanza della narrazione nella costruzione di significati e connessioni tra gli avvenimenti della propria esperienza è infatti ormai largamente riconosciuta.
Adulti e bambini costruiscono il senso della propria vita attraverso il racconto delle proprie esperienze alle quali la scrittura dà forma.
L'atto stesso di raccontare consente di creare una versione differente della vita e di se stessi, ricontestualizzando allo stesso tempo i significati connessi alle esperienze.
Viene presentata la tecnica del racconto della storia familiare (Vadilonga et al., 2012) volta a sostenere il genitore adottivo e/o affidatario nella redazione di una narrazione, da leggere successivamente al figlio, in grado di adempiere a tutti questi compiti.
La possibilità che i figli siano sostenuti in questo percorso dal proprio genitore si rivela fondamentale, non soltanto per loro, ma anche per il caregiver stesso e per il pieno esercizio della sua funzione genitoriale.
Costo: € 120
> "Sostenere le famiglie nel post-adozione attraverso percorsi di gruppo per genitori e figli"
Corso di tre mezze giornate
In sede o Online
È all'interno della propria famiglia che il bambino adottato può raggiungere un personale benessere, riappacificandosi con la propria storia e sviluppando risorse e competenze che gli permettano di instaurare relazioni funzionali.
Per svolgere questo compito non è sufficiente la preparazione preadottiva, ma sono fondamentali la formazione e i supporti continuativi nel post-adozione, anche in virtù della complessità delle tipologie di bambini collocati in adozione (bambini grandi, fratrie, esiti post-traumatici spesso non rilevati prima dell'adozione ...).
Inoltre, l'adozione è un processo che dura nel tempo e le criticità possono emergere nelle diverse fasi del ciclo vitale della famiglia adottiva; pertanto la durata degli interventi di sostegno deve potersi prolungare ben oltre il primo anno di arrivo del minore.
Per gli operatori che a vario titolo si occupano di adozione risulta di fondamentale importanza mettere in atto buone prassi di sostegno e interventi specialistici.
Durante il Corso viene discusso, a partire dall'esperienza del CTA, l'utilizzo degli interventi di gruppo nel post-adozione con le famiglie adottive, esemplificando anche alcune esperienze attuate.
Costo: € 120
> "Figli adottivi: traumi, difficoltà e risorse alla luce della teoria dell'attaccamento"
Seminario di mezza giornata
In sede o Online
Tutti i bambini adottati portano con sé l'esperienza dell'abbandono e della perdita. Sono bambini che si sentono privi di valore affettivo e che pensano di non meritare l'amore dei genitori. Ma sono anche bambini con grandi risorse, aperti alle esperienze positive che l'adozione può regalare loro e desiderosi di credere in un mondo migliore di quello che hanno conosciuto.
Il seminario, riproposto più volte ogni anno, offre una formazione di base sulla teoria dell'attaccamento e fornisce conoscenze specifiche utili per cogliere i segnali emotivi e relazionali dei figli. Presenta inoltre strategie pratiche per promuovere cambiamenti positivi in famiglia e nel contesto di appartenenza.
Costo: € 40
> "Adozione, adolescenza e ricerca delle origini"
Corso di formazione di tre giornate
In sede o Online
Uno dei compiti più importanti per i figli adottivi è quello di costruire uno stabile e sicuro senso di sé. Sebbene i problemi di identità possano costituire un aspetto critico per molte persone, per coloro che sono stati adottati si tratta di affrontare un compito molto più complesso. Il senso di perdita sperimentato può infatti estendersi e includere non soltanto i genitori biologici e il proprio contesto di origine, ma anche parti di sé.
Durante l'adolescenza la definizione dell'identità diventa così un banco di prova non solo per le capacità di adattamento del ragazzo, ma anche per lo stesso percorso adottivo: difficoltà non affrontate nelle fasi precedenti, tematiche inevase, assenza di comunicazione sui temi adottivi possono ora presentarsi con maggiore intensità. Inoltre, è proprio durante l'adolescenza che molti ragazzi adottivi iniziano a pensare di cercare informazioni aggiuntive sulle loro origini, scontrandosi spesso con sentimenti di forte ambivalenza: il desiderio di conoscere da una parte e il timore di confrontarsi con una realtà potenzialmente destabilizzante dall'altra.
Fornire ai ragazzi e alle famiglie adottive un adeguato sostegno in relazione a questi aspetti diviene perciò un compito fondamentale che i professionisti, che a vario titolo si occupano di adozione, devono saper gestire attraverso conoscenze e competenze specifiche, sia cliniche che giuridiche.
Costo: € 240
> "Progettare un collocamento etero-familiare: comunità, affido, adozione"
Corso di quattro mezze giornate
In sede o Online
Collocare un minorenne al di fuori della sua famiglia
La preparazione del minorenne al collocamento in comunità
La preparazione del minorenne al collocamento in affido
La preparazione del minore al collocamento in adozione
Costo: € 200

Accreditamento
Per alcuni eventi saranno richiesti crediti formativi per Assistenti sociali.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il CTA tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.

Contatta CTA: Formazione sull'Adozione - Milano - Online
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):

Dove vuole svolgere la Formazione?      
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Formazione sull'Adozione - Milano - Online
CORSO ONLINE DI COORDINAZIONE GENITORIALE SISTEMICA
Corso Online: 'Coordinazione Genitoriale Sistemica'
Corso riconosciuto A.Co.Ge.S (Associazione Coordinazione Genitoriale Sistemica)
Organizzato da CTA, in collaborazione con IRIS
Durata: 9 incontri (54 ore)

Presentazione
La Coordinazione Genitoriale aiuta ad affrontare e gestire i conflitti in coppie separate e divorziate che non riescono ad applicare adeguatamente i dispositivi dettati dagli Organi Giudiziari o da accordi precedenti, con difficoltà nella gestione dell'affidamento condiviso e della bigenitorialità, della cura dei figli anche in contesti di famiglie ricomposte e nella rete familiare allargata.
La Coordinazione Genitoriale Sistemica si fonda sul modello sistemico-relazionale.
Tiene conto del sistema familiare nel suo insieme, inteso sia come famiglia separata, che come possibili famiglie ricostituite, che come ambiente familiare allargato.
Attua una lettura complessa delle dinamiche relazionali che ruotano intorno ai conflitti.
La Coordinazione Genitoriale Sistemica promuove il dialogo e l'interazione tra figure professionali di ambiti diversi - psicologico, giuridico e sociale - secondo un approccio interdisciplinare.
Il Corso promuove il perseguimento del benessere familiare, la tutela dei minori e la prevenzione primaria e secondaria del disagio sociale e della violenza intrafamiliare.
Destinatari
Il Corso Online: 'Coordinazione Genitoriale Sistemica' è rivolto a Psicologi, Mediatori familiari, Avvocati, Assistenti sociali, Medici, Educatori o a chi è in possesso di laurea in materie umanistiche, Scienze sociali, Sociologia, Giurisprudenza, Pedagogia, Scienze dell'educazione, Scienze della formazione, ...
Durata
Il Corso è composto da 9 incontri online (attraverso la piattaforma Zoom), per un totale di 54 ore.
Agli iscritti viene inviato un link e le istruzioni per accedere alla formazione.
Metodologia
Il Corso ha una metodologia didattica attiva e interattiva, che prevede, accanto a input teorici e metodologici, proposta di materiale clinico e momenti esercitativi.

Programma
I incontro (ore 9.30-12.30 / 14-17)
"Coordinazione Genitoriale, AFCC e ACOGES" - Dott.ssa Conny Leporatti
- Chi è il Coordinatore Genitoriale
- Co.Ge, CTU e Mediatore: differenziazione dei diversi ruoli
- Il conflitto secondo l'ottica sistemica: stile del conflitto e uso del sé del Coordinatore Genitoriale
- AFCC (Association of Family and Conciliation Courts)
- ACOGES (Associazione Coordinazione Genitoriale Sistemica): obiettivi e linee guida
II incontro (ore 9.30-12.30 / 14-17)
"Il metodo di Coordinazione Genitoriale 1" (Dott.ssa Francesca Lemmi)
- La Coordinazione Genitoriale: origini, storia, sviluppi e prospettive, la storia della Coordinazione Genitoriale dagli USA all'Italia
- La Coordinazione Genitoriale e il contesto giuridico: in quali situazioni e con quali modalità opera il Co.Ge
- Le possibili aree di intervento e impiego della Coordinazione in Italia
- La conflittualità e l'alta conflittualità genitoriale
- La Coordinazione Genitoriale nelle situazioni di conflittualità genitoriale secondo il metodo integrato di Debra Carter
III incontro (ore 9.30-12.30 / 14-17)
"Il metodo di Coordinazione Genitoriale 2" (Dott.ssa Francesca Lemmi)
- La CoordinazioneGenitoriale: il contratto
- L'invio e la presa in carico
- Struttura della Coordinazione Genitoriale: come si svolge, dalla firma del contratto fino alla relazione conclusiva
IV incontro (ore 9.30-12.30)
"Aspetti giuridici della Coordinazione Genitoriale in Italia, rapporto Coordinatore Genitoriale/Avvocato, sentenze emesse in Italia sulla Coordinazione Genitoriale" (Avv. Valeria Vezzosi)
- Rapporto tra Co.Ge e Tribunale
- Rapporto tra Co.Ge. e Avvocato
- Sentenze relative alla Coordinazione Genitoriale in Italia
V incontro (ore 9-13 / 14-17)
"Coordinazione Genitoriale Sistemica 1" (Dott. Giancarlo Francini)
- Approccio Sistemico alla Coordinazione Genitoriale
- Ge.S.: un intervento in rete
- Analisi della domanda e presa in carico
- Definizione del programma di intervento
VI incontro (ore 9-13 / 14-17)
"Coordinazione Genitoriale Sistemica 2" (Dott. Francesco Vadilonga)
- Dal programma di intervento all'azione
- Lo scenario delle separazioni conflittuali
- Coordinazione Genitoriale, contesto coatto e approccio direttivo
- Coppia, attaccamento e separazione
- Il processo della separazione
- La genitorialità nelle separazioni conflittuali alla luce della teoria dell'attaccamento
- Le rappresentazioni dei genitori (di sé e del figlio) come organizzatori del comportamento genitoriale e la loro distorsione
- Strumenti per il sostegno alla genitorialità
- Analisi funzionale: punti di forza e di criticità dei genitori e stesura del contratto
VII incontro (ore 9-13 / 14-17)
"I bambini nella Coordinazione Genitoriale" (Dott. Francesco Vadilonga)
- I bambini nelle separazioni conflittuali
- Il diritto del minore a essere ascoltato nei percorsi di Coordinazione Genitoriale
- Promozione della comunicazione
- I bisogni e le voci dei bambini
- In che momento del percorso vedere i bambini
- Le rappresentazioni dei bambini
- Strumenti per l'ascolto dei bambini
- Favorire la cogenitorialità
VIII incontro (ore 9.30-12.30 / 14-17)
"Coordinazione Genitoriale sistemica 3" (Dott. Giancarlo Francini)
- La rete di supporto e di intervento
- Sicurezza e fattori di rischio
- Quando la Coordinazione Genitoriale si interrompe: rischio di pregiudizio, disabilità o incapacità genitoriale, sospetto di abuso e disabilità mentale
IX incontro (ore 9.30-12.30 / 14-17)
Esercitazioni su casi ed esame finale (Dott.ssa Francesca Lemmi)

Accreditamento
Saranno richiesti crediti formativi all'Ordine degli Assistenti sociali della Lombardia e all'Ordine degli Avvocati di Milano.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare la Segreteria Organizzativa CTA tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato in Coordinazione Genitoriale, riconosciuto da A.Co.Ge.S, ai partecipanti che raggiungono l'80% di presenza sul totale delle ore previste e superano l'esame finale.
Costi
Il costo del Corso (9 incontri online) è di € 80 di iscrizione + € 650 esenti Iva.
Possibilità di rateizzazione

Contatta CTA: Corso Online: 'Coordinazione Genitoriale Sistemica' - Online
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Corso Online: 'Coordinazione Genitoriale Sistemica' - Online
CORSO DI FORMAZIONE: PSICOLOGIA GIURIDICA (CIVILE, PENALE, MINORI), CTU
Corso: 'La Consulenza Tecnica d'Ufficio sui minorenni in ambito civile e penale'
Organizzato in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia IRIS (Insegnamento e Ricerca Individuo e Sistemi)
Durata: 2 moduli (frequentabili anche singolarmente)

Obiettivi
Il Corso si propone di formare i professionisti affinché siano in grado di operare come Consulenti Tecnici di Ufficio e di Parte, rispettando i criteri richiesti dall'Ordine degli Psicologi della Lombardia e dei principali Ordini degli Psicologi in Italia.
L'obiettivo è quello di acquisire competenze teoriche, tecniche e metodologiche nel settore della consulenza tecnica psicologica (CTU e CTP) in area civile e penale.
Durata
Il Corso: 'La Consulenza Tecnica d'Ufficio sui minorenni in ambito civile e penale' si articola in 2 moduli a cui è possibile iscriversi anche singolarmente.

Programma
MODULO CIVILE (si svolge online, utilizzando la piattaforma Zoom)
I incontro
> La cornice giuridica civile
- Quando viene disposta la consulenza tecnica nel procedimenti minorili e della famiglia
- La normativa giuridica in materia di CTU e CTP (art. 61 e artt. 191-201 c.p.c.)
- La valutazione della relazione peritale e l'efficacia di eventuali indicazioni psicoterapiche
- Il ruolo dell'avvocato nella consulenza e la rappresentanza del minore
> Il ruolo del perito nella consulenza
- Introduzione alle operazioni peritali
- Il conferimento dell'incarico e la nomina del CTU
- I quesiti in ambito civile
- Raccolta e organizzazione delle informazioni e dei dati agli atti
- Come impostare la valutazione e le operazioni peritali alla luce del quesito dell'Autorità Giudiziaria
- Il ruolo del perito di parte nella consulenza, aspetti tecnici e deontologici
- La definizione dei criteri metodologici, del calendario e la condivisione con il CTP
II incontro
> L'ascolto del minorenne in ambito civile e penale
- L'ascolto del minorenne in ambito civile: procedure davanti al Tribunale Ordinario e al Tribunale per i Minorenni
- L'ascolto del minorenne in ambito penale: procedure davanti al Tribunale Ordinario e al Tribunale per i Minorenni
- L'ascolto del minorenne abusato sessualmente
- Metodologia e conduzione dell'audizione protetta e dell'incidente probatorio
III incontro
> La consulenza tecnica nei procedimenti di dichiarazione di adottabilità
- La valutazione psicologica dei genitori
- La valutazione della situazione psico-evolutiva del minorenne
- La valutazione della qualità della relazione
- La natura e qualità della relazione instaurata con ciascun genitore
- La qualità delle relazioni esistenti tra gli adulti di riferimento
- Cenni sulle tecniche di osservazione della relazione genitori-figli: criteri generali e metodi di codifica
- L'idoneità genitoriale
IV incontro
> La consulenza tecnica d'ufficio tra deontologia, buone prassi e sapere clinico
- Elementi di Psicologia Giuridica
- Le linee guida per lo psicologo giuridico (Codice deontologico degli Psicologi Italiani; Linee guida deontologiche per lo psicologo forense; Protocollo di Milano: Guida Metodologica per la consulenza tecnica in materia di affidamento dei figli a seguito di separazione genitoriale)
> La conclusione della CTU
- La restituzione
- Le indicazioni (Le indicazioni sul collocamento; Le indicazioni terapeutiche; La formulazione del progetto funzionale alle esigenze di sviluppo psicofisico ed affettivo del minorenne)
- La stesura della relazione
- Sviluppo e redazione di note critiche da parte del CTP
- Il lavoro di rete nelle CTU
V incontro
> La consulenza tecnica nelle situazioni di separazione conflittuale
- La separazione coniugale e il contesto giudiziario
- Tipologie della Consulenza Tecnica d'Ufficio
- Interazione tra CTU, Mediazione, Terapia
- La recisione del legame del bambino con uno dei genitori
- Valutazione del rischio evolutivo e del ripristino della relazione

MODULO PENALE
I incontro
> La cornice giuridica penale quando il minorenne è vittima di reato (Dott.ssa Anna Lucchelli)
- L'assistenza psicologica del minore nel procedimento penale (art.609 decies)
- L'ascolto del minorenne nei procedimenti penali: riferimenti legislativi e normative relative
- La Convenzione di Lanzarote e la ratifica legislativa (legge n. 172/2012)
- L'ausiliario del giudice
- L'incidente probatorio
- L'audizione protetta
- La CTU in ambito penale
> La perizia quando il minorenne è vittima di reato (Dott. Franco Martelli)
- Credibilità e attendibilità del minorenne vittima di abuso sessuale
- I quesiti in ambito penale
- Raccolta e organizzazione delle informazioni e dei dati agli atti
- Come impostare la valutazione e le operazioni peritali alla luce del quesito dell'Autorità Giudiziaria
- Il ruolo del perito di parte nella consulenza, aspetti tecnici e deontologici
- Conclusione della perizia e risposta ai quesiti
II incontro
> La cornice giuridica penale quando il minorenne è autore di reato (Dott.ssa Anna Lucchelli)
- Il minorenne autore di reato
- Il processo penale al minorenne autore di reato
- Le fasi del procedimento penale
- Le parti processuali
- La consulenza tecnica disposta dalle diverse Autorità Giudiziarie (Pubblico Ministero, Giudice per le indagini preliminari, ecc.)
- L'imputabilità del minorenne (artt. 85, 88, 89, 98 C.P.).
> Il ruolo del perito nella consulenza penale (Dott. Franco Martelli)
- L'incarico peritale
- I quesiti quando il minorenne è autore di reato
- La valutazione dell'imputabilità
- La valutazione della pericolosità sociale (art. 203 C.P.)
- La valutazione della capacità di intendere e volere
- I concetti di immaturità e responsabilità penale
- Il consulente di parte nel procedimento penale

Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il Centro tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.
Costi
Modulo Civile (svolto online): € 350 (per ex allievi IRIS € 200)
Singoli incontri: € 70 euro cad. (per ex allievi IRIS € 40)
Modulo Penale: € 180 (per ex allievi della Scuola IRIS € 150)
Civile + Penale: € 550 (per ex allievi della Scuola IRIS € 500)

Contatta CTA: Corso: 'La Consulenza Tecnica d'Ufficio sui minorenni in ambito civile e penale' - Milano - Online
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):

Dove vuole svolgere la Formazione?      
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Corso: 'La Consulenza Tecnica d'Ufficio sui minorenni in ambito civile e penale' - Milano - Online

CTA: Centro di Terapia dell'Adolescenza
Milano: Via Valparaiso, 10/6 - tel 02.29511150 - fax 02.70057944
Online: per info tel 02.29511150 - fax 02.70057944
www.centrocta.it