Guida ai Master e Corsi di Psicologia per professionisti

CTA. Corsi: Counseling; Mediazione; Giuridica minori; Mindfulness; Adozione; Seminari sistemico relazionali - Milano

CTA
Centro di Terapia dell'Adolescenza

Corsi: Counseling sistemico per l'età evolutiva; Mediazione familiare; Psicologia giuridica minori (CTU, CTP); Mindfulness; Adozione; Seminari sistemico relazionali - Milano

DIREZIONE
Milano: Via Valparaiso, 10/6 - tel 02.29511150 - fax 02.70057944
www.centrocta.it
MASTER CORSI DI FORMAZIONE IN PSICOLOGIA 2017-2018


Il CTA (Centro di Terapia dell'Adolescenza) opera dal 1983 a Milano come servizio di prevenzione, diagnosi e Psicoterapia a favore di bambini e adolescenti e delle loro famiglie.
E' un centro specializzato nell'ambito del maltrattamento e dell'abuso all'infanzia, nella presa in carico delle crisi adottive, nei percorsi di tutela e di affidamento.
Dal 2000 ha attivato un Corso di Counseling riconosciuto dalla SICo e da AssoCounseling.
Individuo e Sistema gestisce la Scuola quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia denominata IRIS (Insegnamento e Ricerca Individuo e Sistemi), riconosciuta con DM 28.9.2007.
Oltre a questa, Individuo e Sistema promuove iniziative scientifiche e culturali (seminari, convegni, presentazioni di libri, percorsi di formazione e aggiornamento, supervisioni) inerenti la Psicoterapia e, piu' in generale, gli interventi psicologici che, in misura crescente, dimostrano la loro efficacia in un ampio ventaglio di situazioni.
CORSO TRIENNALE DI COUNSELLING SISTEMICO
Scuola di Counseling sistemico per l'età evolutiva
Durata: triennale
Inizio I anno: Febbraio 2018
Sono in corso i colloqui di ammissione

Presentazione
Il Counselling sistemico in età evolutiva è un intervento breve che si pone il compito di facilitare processi comunicativi efficaci, sostenere nel rapporto tra adulti e bambini la buona comunicazione, la capacità di spiegare, dare significato, porsi domande e dare risposte.
L'ascolto e la comprensione del punto di vista dei bambini al fine di poter attivare le risorse dei genitori è un aspetto qualificante dell'intervento.
Al fine di sostenere nei clienti l'assunzione di decisioni, favorire lo sviluppo di un'attenzione sulle relazioni, incrementare una maggiore consapevolezza di sé, il Counselor si costituisce come una base sicura, sviluppando una forte alleanza basata sull'empatia e sul rispecchiamento.
Il Counselor, formato alle metodiche della buona comunicazione, può svolgere un ruolo significativo di prevenzione e di intervento nelle situazioni di disagio dei bambini e degli adolescenti, nonché di sostegno alla genitorialità fragile.
Obiettivi
La Scuola forma Counselor in grado di progettare e realizzare interventi di Counseling, secondo il paradigma sistemico-relazionale integrato, in una prospettiva di integrazione con altre competenze professionali, quali quelle psicologiche, mediche, educative e socio-assistenziali.
Obiettivi principali:
- promuovere una conoscenza approfondita della famiglia, nei suoi aspetti relazionali e individuali, con particolare riferimento agli stili e alle strategie di attaccamento;
- consentire l'apprendimento di strumenti e tecniche specifici per lavorare con singoli individui, con famiglie e con gruppi, speciale attenzione viene data all'età evolutiva (bambini e adolescenti) con riferimento specifico ai nuovi contesti di crescita;
- favorire l'applicazione delle competenze di Counseling in diversi contesti professionali e istituzionali, con particolare riferimento alle differenze culturali, etniche e di genere, alle modificazioni degli assetti familiari (famiglie monoparentali, ricostituite, adottive, affidatarie), alle nuove forme di genitorialità, ai conflitti e agli eventi traumatici;
- garantire la formazione personale attraverso specifici momenti finalizzati allo sviluppo personale e alla conoscenza di sé e della propria storia familiare;
- promuovere un atteggiamento di conoscenza e apertura nei confronti dei più recenti contributi scientifici favorendo l'acquisizione di un approccio critico allo sviluppo e alla conoscenza di sé e della propria storia familiare.
Destinatari
La Scuola è aperta a quanti già operano o intendono operare nel campo delle relazioni di aiuto, con particolare riferimento agli ambiti sanitario, psicologico, sociale, scolastico-educativo, giuridico.
Sede didattica
Milano
Durata
Il Corso, di durata triennale, è articolato per ogni anno in moduli didattici che comprendono:
- 90 ore di lezioni;
- 30 ore di lavoro finalizzato alla conoscenza di sé;
- 50 ore di seminari condotti da esperti di fama nazionale e internazionale.
Il percorso didattico è integrato da:
- supervisioni individuali o di gruppo (90 ore nel triennio);
- tirocinio pratico (almeno 150 ore nel triennio).
Metodologia
Al fine di rendere gli allievi protagonisti del loro processo di apprendimento, la Scuola si avvale di una metodologia attiva e interattiva, tesa a valorizzare e potenziare le loro risorse.
Sono previste differenti modalità didattiche:
- lezioni frontali supportate da adeguati sussidi audiovisivi
- esercitazioni in vivo condotte con metodiche diversificate
- letture e visioni guidate di materiale videoregistrato inerente interventi di Counseling
- analisi e discussione della casistica proposta sia dai docenti sia dagli allievi
- visione in vivo di sedute di Counseling attraverso l'uso dello specchio unidirezionale e della telecamera a circuito chiuso
- momenti esperienziali finalizzati a migliorare la consapevolezza dello stile relazionale, delle risorse e dei limiti nella relazione d'aiuto.

Programma
I anno
- Presupposti teorici e di metodo del modello sistemico-relazionale
- Tecniche di base della conduzione del colloquio
- L'apertura comunicativa e le tecniche della comunicazione
- Il ciclo vitale della famiglia e i compiti evolutivi di genitori e bambini nelle diverse fasi dello sviluppo
- La Psicologia dello sviluppo alla luce della teoria dell'attaccamento
- Parlare con i bambini: tecniche di conduzione del colloquio
- Funzione riflessiva e attribuzione di significato
- Genitorialità: valutazione e sostegno
- Conoscenza di sé: il genogramma
II anno
- Integrazione tra il modello sistemico e la teoria dell'attaccamento
- Le tecniche di Counseling con genitori e bambini
- Bambini difficili: modelli mentali dell'attaccamento nell'infanzia e difficoltà di crescita
- Tecniche di sostegno alla genitorialità fragile
- Tecniche di Counseling con adolescenti
- Il Counseling a scuola
- Interventi di Counseling e tutela dei minori
- Interventi di Counseling in ambito interculturale
- Conoscenza di sé: autobiografia e narrazione della storia personale
III anno
- La costruzione del progetto di aiuto
- Bambini in affido e in adozione
- La resilienza: aiutare a superare difficoltà e traumi
- La narrazione della storia familiare con i bambini
- Attaccamento e separazione: Counseling con coppie e bambini
- Interventi di Counseling in ambito sanitario
- Il Counseling nelle organizzazioni e nei contesti sportivi
- I gruppi come strumento di sostegno alla genitorialità
- Conoscenza di sé: le rappresentazioni del cliente e del sé professionale

Esami
Alla fine del I anno vi sarà una verifica dell'apprendimento che consiste in un elaborato scritto relativo agli aspetti teorici e metodologici.
A conclusione del II anno dovrà essere redatto un elaborato scritto relativo all'analisi di un caso.
Al termine del III anno gli allievi presenteranno e discuteranno una tesi (descrizione di un intervento di Counseling che comprenda aspetti teorici e metodologici).
Requisiti di ammissione
Per essere ammessi alla Scuola di Counseling sistemico per l'età evolutiva occorre essere in possesso di diploma di laurea universitario o diploma di scuola superiore.
Sarà titolo preferenziale per l'ammissione esperienza lavorativa nel campo.
È necessario inviare il CV e sostenere un colloquio.
Modalità di iscrizione
Per ulteriori informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.

Contatta CTA: Scuola di Counseling sistemico per l'età evolutiva - Milano
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Scuola di Counseling sistemico per l'età evolutiva - Milano
CORSO DI FORMAZIONE IN MEDIAZIONE FAMILIARE SISTEMICA
Corso di Mediazione familiare sistemica
Durata: biennale
Inizio I anno: Febbraio 2018
Sono aperte le iscrizioni

Presentazione
La separazione è un processo di cambiamento che coinvolge tutti i membri della famiglia: implica una ristrutturazione, e non un'interruzione, delle relazioni che si modificano invece solo nella forma.
La rottura del legame familiare può generare negli adulti e nei bambini pensieri e sentimenti dolorosi che se non gestiti possono sfociare in conflitti e divenire fattore di rischio per una sana evoluzione delle relazioni familiari.
La separazione costituisce per tutti un momento altamente stressante e il suo superamento presuppone l'attivazione di una reazione costruttiva da parte di ciascun partner.
L'adattamento dipende dalla gravità e dalla quantità dei fattori stressanti.
Una chiave di intervento da parte degli operatori è, quindi, quella di incrementare i fattori protettivi e ridurre i fattori di stress.
Obiettivi
Il Corso forma operatori esperti in Mediazione, capaci di progettare la riorganizzazione delle relazioni familiari in situazioni di conflitto, in vista o a seguito di separazione e divorzio.
L'approccio sistemico integrato cui il Corso fa riferimento trova nel campo della Mediazione familiare un terreno fertile in cui operare coinvolgendo nel processo tutti gli elementi del sistema famiglia, compresi i bambini.
A tal fine il Corso si propone di:
  • fornire un'approfondita conoscenza del modello sistemico relazionale integrato e degli elementi qualificanti altri approcci significativi
  • favorire una conoscenza esaustiva della coppia e della famiglia con attenzione particolare alle differenze culturali, etniche e di genere, alle modificazioni degli assetti familiari e alle nuove forme di genitorialità
  • comprendere il coinvolgimento dei figli nel conflitto familiare per far sì che possano esprimere i loro bisogni
  • garantire la formazione personale degli allievi con particolare riferimento alla capacità di fronteggiare il conflitto
  • sviluppare capacità di cooperazione critica con una specifica attenzione al lavoro di gruppo e al lavoro di rete
  • formare alla valutazione del proprio operato, attraverso l'acquisizione di competenze sulla metodologia valutativa e l'apprendimento di adeguati strumenti
  • fornire strumenti per l'aggiornamento continuo
Destinatari
Il Corso di Mediazione familiare sistemica si rivolge a Psicologi, Medici, Avvocati, Assistenti sociali, e a professionisti che si trovano a dover gestire situazioni di conflitto nella propria pratica lavorativa che abbiano i requisiti previsti dallo statuto e dal regolamento AIMS (Associazione Internazionale Mediatori Sistemici).
Sede didattica
Milano
Durata
Il Corso ha durata biennale, per complessive 360 ore ripartite in moduli didattici.
Le ore di formazione annua sono articolate in:
- 80 ore di lezioni
- 40 ore di seminari
- 20 ore di lavoro su di sé
Durante il percorso è previsto un tirocinio di 50 ore e 30 ore di supervisione della casistica.
Metodologia
Al fine di rendere gli allievi protagonisti del loro processo di apprendimento, il Corso si avvale di una metodologia attiva e interattiva, tesa a valorizzare e potenziare le loro risorse.
Sono previste differenti modalità didattiche:
- lezioni frontali supportate da sussidi audiovisivi
- esercitazioni condotte con metodiche diversificate, finalizzate a consentire una sperimentazione diretta da parte degli allievi delle tecniche di Mediazione, negoziazione e adattamento al conflitto
- letture e visioni guidate di materiale cartaceo e videoregistrato
- analisi e discussione della casistica proposta sia dai docenti sia dagli allievi
- visione in vivo di sedute di Mediazione attraverso l'uso dello specchio unidirezionale e della telecamera a circuito chiuso
- momenti esperienziali finalizzati a migliorare la consapevolezza dello stile relazionale e della capacità di fronteggiare il conflitto, delle risorse e dei limiti nella relazione d'aiuto.

Programma
I anno
- Fondamenti del modello sistemico e integrazione con i contributi della teoria dell'attaccamento
- Teoria dell'attaccamento, applicazioni alla comprensione del funzionamento infantile e al sostegno alla genitorialità
- Teorie della comunicazione
- Ciclo vitale della famiglia e formazione della coppia
- Attaccamento e coppia
- Crisi di coppia, conflitto e separazione
- Separazione come perdita e adattamento
- I figli nel conflitto
- Conduzione del colloquio
- Osservazione della relazione genitori-figli
- Il ruolo delle famiglie di origine
II anno
- Modelli di Mediazione
- Valutazione del conflitto e contratto di Mediazione
- Percorsi di Mediazione: metodi e tecniche II
- Tecniche per favorire l'adattamento
- Funzione riflessiva e sostegno all'elaborazione
- Apertura comunicativa nei percorsi di separazione
- Famiglie ricostituite: il terzo genitore come riattivatore della conflittualità e come risorsa
- Genitorialità e co-genitorialità
- Percorsi di Mediazione con le coppie migranti e miste
- Incroci tra percorsi clinici e giuridici
- Mediazione coatta
- Confini tra Consulenza, Mediazione e Terapia

Esami
Alla fine del Corso si richiede la presentazione e la discussione di una tesi che comprenda aspetti teorici e metodologici.
Il completamento del biennio di formazione consente di accedere all'esame AIMS.
Requisiti di ammissione
Per accedere al Corso è necessario sostenere una selezione: valutazione del curriculum vitae e superamento di un colloquio motivazionale.
Sarà titolo preferenziale per l'ammissione esperienza lavorativa nel campo.
Modalità di iscrizione
Per ulteriori informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.

Contatta CTA: Corso di Mediazione familiare sistemica - Milano
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Corso di Mediazione familiare sistemica - Milano
CICLO DI SEMINARI DI PSICOTERAPIA SISTEMICO RELAZIONALE
Seminari sistemico relazionali
Organizzati in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia IRIS (Insegnamento e Ricerca Individuo e Sistemi)

Sede di svolgimento
Milano: presso l'Aula Magna dell'Istituto Cavalieri - Via Olona, 14 (MM Sant'Agostino).

Programma
I Seminari sono frequentabili anche singolarmente
  • "Nuove frontiere dell'adozione"
    Sabato 27 Gennaio 2018 (David Brodzinsky)
    Sempre più frequentemente operatori, magistrati, avvocati, legislatori si interrogano se il modello di adozione "pieno" sia l'unico praticabile o se bisogna introdurre, e in che forma, modelli di adozione che contemplino il mantenimento dei legami con la famiglia di origine.
    Il dottor Brodzinsky, sulla base delle ricerche e delle esperienze cliniche e sociali svolte negli Stati Uniti d'America e altrove nel mondo, discute il ruolo della famiglia biologica nella vita emotiva del figlio adottato, indipendentemente dal fatto che l'adozione sia aperta o chiusa.
    Vengono discusse le opzioni per il collocamento adottivo (aperto o chiuso) e i vantaggi e gli svantaggi associati a ciascuno.
    Vengono discussi i benefici e le sfide del contatto con i genitori di nascita per i singoli e le loro famiglie.
    Brodzinsky discute anche l'importanza dell'apertura comunicativa nella vita della famiglia adottiva.
    È inoltre approfondito come sostenere e accompagnare le famiglie adottive quando sono presenti contatti con le famiglie di nascita, siano essi pianificati o meno.
    Infine, vengono evidenziate le questioni legate all'adozione da parte di individui e coppie LGB e viene utilizzato un caso per discutere il collocamento dei bambini in queste famiglie.

  • "Violenza domestica, trauma, attaccamento e resilienza"
    Sabato 3 Marzo 2018 (Arlene Louise Vetere)
    Viene descritto lo sviluppo di una metodologia terapeutica sistemica finalizzata al lavoro con le coppie in cui è presente violenza fisica.
    La relazione tra rischio di ulteriore violenza, responsabilità per la sicurezza e comportamento dannoso con la pratica terapeutica costituisce il quadro di riferimento per la metodologia proposta.
    La dottoressa Vetere lavora con individui, coppie e famiglie lungo tutto il ciclo di vita e con qualsiasi tipologia di violenza interpersonale.
    Il Seminario ha come focus il lavoro con le coppie che necessitano di interrompere il ciclo della violenza.

  • "I bambini e i ragazzi con difficoltà di comportamento a scuola"
    Giovedì 19 Aprile 2018 (staff CTA)
    A scuola si incontrano ogni giorno bambini e adolescenti che, con modalità differenti, mostrano profonde difficoltà: disturbano, non imparano, non rispettano le regole, fanno fatica a stare con gli altri, sono autori di bullismo e/o di altri comportamenti al limite della legalità o apertamente illegali.
    Gli insegnanti possono giocare un ruolo cruciale nel far sì che bambini e adolescenti, che hanno alle spalle esperienze sfavorevoli o vivono anche nell'attualità in contesti scarsamente sintonici rispetto ai loro bisogni, riescano a sviluppare le loro potenzialità, evitando il rischio dell'esclusione sociale e dello sviluppo di più gravi disturbi psicologici.
    Per raggiungere questo importante obiettivo, è indispensabile che sia valorizzata al massimo la collaborazione tra tutti gli adulti che si occupano di loro, genitori, insegnanti e operatori dei servizi preposti.
    Il Seminario, alla luce dell'esperienza condotta da CTA sia all'interno delle scuole sia in contesti clinici che richiedono un'apertura collaborativa con gli insegnanti, fornisce una chiave di lettura dei problemi e input operativi concreti, ispirati al modello sistemico integrato con la teoria dell'attaccamento.

  • "I disturbi depressivi all'interno delle relazioni"
    Venerdì 1 Giugno 2018 (Juan Luis Linares)
    L'idea che la depressione fosse una malattia biologica, dominante negli ultimi due decenni del secolo scorso, aveva relegato queste domande in una posizione marginale.
    La soluzione ai problemi della depressione sembrava esclusivamente farmacologica.
    Questa prospettiva è oggi radicalmente messa in discussione.
    Più recentemente si è sviluppata una letteratura che ha sollevato importanti critiche alle tesi della psichiatria biologica e della psicofarmacologia e all'uso indiscriminato degli antidepressivi.
    Questo nuovo scenario sollecita i terapeuti familiari a porre la depressione al centro dei propri interessi e a elaborare forme di intervento appropriate, oltre che a distinguerla dalla tristezza che può a buon diritto caratterizzare fasi e circostanze di vita.
    Nel corso del Seminario vengono approfondite sia le modalità con cui la depressione si può manifestare a carico dei vari membri delle famiglie (adulti, bambini e adolescenti) sia le strategie terapeutiche più indicate per affrontarla efficacemente.

Orario
Dalle 9 alle 17.
Modalità di iscrizione
Per ulteriori informazioni e iscrizioni contattare l'Istituto tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150 (da lunedì a venerdì, ore 9.00-19.00).
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.

Contatta CTA: Seminari sistemico relazionali - Milano
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Seminari sistemico relazionali - Milano
CORSO ECM: GIURIDICA (CTU, CTP), SEPARAZIONE, GENITORIALITÀ, ADOZIONE E AFFIDO, ABUSO
Corso: 'La consulenza tecnica d'ufficio sui minori in ambito civile e penale'
Durata: 12 giornate (ore 9.00-17.30)

Destinatari
Il Corso è rivolto a Psicologi, Neuropsichiatri infantili e Psichiatri.
Coordinamento scientifico
Gloria Soavi. Psicologa, Psicoterapeuta, CTU per i Tribunali Ordinari (civile e penale) e per i Tribunali per i Minorenni.
Francesco Vadilonga. Psicologo e Psicoterapeuta, responsabile del CTA di Milano e co-direttore della Scuola di Psicoterapia IRIS, CTU per il Tribunale per i Minorenni.
Sede di svolgimento
Milano: presso il CTA - Centro di Terapia dell'Adolescenza, Via Valparaiso, 10/6 (MM2 Sant'Agostino).
Metodologia
Il Corso: 'La consulenza tecnica d'ufficio sui minori in ambito civile e penale' ha una metodologia didattica attiva e interattiva, che prevede, accanto a input teorici e metodologici, un'ampia proposta di materiale clinico e momenti esercitativi.

Programma
I giornata: La cornice giuridica civile
Presentazione del Corso (G. Soavi e F. Vadilonga)
La normativa giuridica nei procedimenti civili:
- separazione/divorzio
- affidamento del minore
- adozione
Quali nuovi scenari alla luce dei progetti di riforma
Cenni sulla normativa giuridica relativa alla violenza in famiglia:
- stalking
- femminicidio
La normativa giuridica in materia di CTU e CTP
Il conferimento dell'incarico e i quesiti in ambito civile
Introduzione alle operazioni peritali:
- come impostare la valutazione e le operazioni peritali alla luce del quesito dell'autorità giudiziaria
- il ruolo del perito di parte nella consulenza: aspetti tecnici e deontologici
- l'importanza della protezione e i diritti dei bambini
II giornata: La valutazione psicologica dei genitori
I contesti della valutazione peritale
La recuperabilità della genitorialità:
- aspetti relazionali
- personalità e storia familiare
Cenni sui principali strumenti di valutazione della personalità
Le competenze genitoriali alla luce della teoria dell'attaccamento
Approfondimento dell'intervista ispirata all'Adult Attachment Interview come strumento di valutazione delle competenze genitoriali
Cenni sulla Parent Development Interview
III giornata: La valutazione psicologica dei bambini
Come accogliere un bambino in consulenza
Il bambino nel contesto familiare
Il coinvolgimento del bambino nei giochi familiari
Manifestazioni di disagio nei bambini
Valutare le rappresentazioni delle relazioni familiari e le strategie di attaccamento
Strumenti di valutazione (Scenario Familiare, Story Stem Assessment Profile)
IV giornata: La valutazione psicologica degli adolescenti e l'osservazione della relazione genitori-figli
Il funzionamento degli adolescenti alla luce della teoria dell'attaccamento
La manifestazione del disagio in adolescenza
Come accogliere l'adolescente nel contesto della consulenza tecnica d'ufficio
La valutazione degli adolescenti e gli strumenti di valutazione dell'attaccamento in adolescenza (Child Attachment Interview, Separation Anxiety Test)
Le tecniche di osservazione della relazione genitori-figli: criteri generali e metodi di codifica
L'Indice Osservativo dell'Attaccamento
Visione di filmati ed esercitazioni
V giornata: La consulenza psicologica nelle separazioni
La consulenza psicologica nei casi di separazioni conflittuali:
- affidamento e collocamento dei figli
- la regolamentazione del diritto di visita
Il rifiuto di incontrare un genitore:
- la sindrome da alienazione genitoriale
- la valutazione per il ripristino della relazione genitore-figlio
Lavoro su un caso videoregistrato
VI giornata: La valutazione del trauma
La corretta diagnosi differenziale tra PTSD (Post-Traumatic Stress Disorder) semplice e complesso
L'individuazione di sintomi e/o funzionamenti dissociativi
Le alterazioni delle funzioni di controllo degli impulsi e della modulazione delle emozioni
Traumi ed esiti di sviluppo
Le conseguenze sulla (dis)organizzazione della personalità e sull'adattamento in età adulta
Indicazioni terapeutiche
VII giornata: La consulenza psicologica negli affidi e nelle adozioni
La consulenza psicologica nel collocamento in affido familiare e in adozione:
- l'irrecuperabilità genitoriale
- la valutazione delle risorse per il collocamento nella famiglia allargata
- quali caratteristiche dei minori al fine della valutazione del collocamento?
Le consulenze nelle crisi adottive e negli affidi difficili
VIII giornata: Il minore vittima
Regolamentazione giuridica in materia di abuso e maltrattamento del minore
La legislazione a tutela del minore nei procedimenti penali (legge 66 e Lanzarote)
La cornice giuridica penale delle CTU
I quesiti in ambito penale quando il minore è vittima:
- capacità di rendere testimonianza
- attendibilità
I rischi delle domande induttive
Organizzazione e conduzione delle operazioni peritali
Modalità e strumenti
IX giornata: La valutazione del maltrattamento e dell'abuso sessuale
Configurazioni relazionali delle famiglie maltrattanti
Sintomi e segni di maltrattamento
Conseguenze del maltrattamento
Configurazioni relazionali delle famiglie abusanti
Sintomi e segni di abuso sessuale
Conseguenze dell'abuso sessuale
Gli strumenti di valutazione del trauma:
- TSCYC (Trauma Symptom Checklist for Young Children)
X giornata: Accompagnamento e ascolto del minore vittima
L'accompagnamento del minore (609 decies c.p.p.):
- l'ascolto del minore nei procedimenti penali
- l'audizione protetta e l'incidente probatorio
- la validazione della testimonianza
- incroci tra percorsi di cura e percorsi giudiziari
- l'audizione del perito nel procedimento
XI giornata: Il minore autore di reato
Il minore autore di reato:
- il processo penale al minore autore di reato
- gli Istituti della capacità di intendere e di volere e dell'imputabilità
I quesiti quando il minore è autore di reato
La valutazione del minore quando è autore di reato
La valutazione della capacità di intendere e di volere, dell'immaturità psicologica e dell'imputabilità
XII giornata: La conclusione della CTU
Restituzione ai bambini
Restituzione ai genitori: limiti e possibilità
La prognosi
Le indicazioni terapeutiche
Le indicazioni sul collocamento
La stesura della relazione
Il lavoro di rete nelle CTU

Accreditamento
Richiesti crediti ECM per Psicologi.
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Costi
Sono previste tariffe ridotte per gli ex allievi della Scuola IRIS e i soci SIRTS.
È possibile iscriversi ai singoli moduli
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria organizzativa CTA tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.

Contatta CTA: Corso: 'La consulenza tecnica d'ufficio sui minori in ambito civile e penale' - Milano
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Corso: 'La consulenza tecnica d'ufficio sui minori in ambito civile e penale' - Milano
CORSO: MINDFULNESS NELLE RELAZIONI D'AIUTO PER ADULTI E MINORI
Corso: 'Mindfulness per il benessere di adulti e bambini'
Durata: 3 incontri

Presentazione
L'approccio della Mindfulness (chiara consapevolezza) permette di mantenere il collegamento tra mente, corpo e cuore attraverso pratiche che aiutano ad aprirsi alla vita, sia nei momenti felici, sia in quelli di difficoltà.
Centrale è il richiamarsi, momento dopo momento, alla funzione più positiva e vitale che ognuno di noi possiede: il respiro che calma il corpo, calma la mente, funziona come àncora preziosa per affrontare e trasformare positivamente fatiche e difficoltà e per incentivare l'attenzione, la curiosità e la creatività.
Altrettanto centrale è incrementare l'ascolto e la comprensione delle potenzialità, delle difficoltà e dei limiti di ciascuno, operatori e clienti in una dimensione insieme di gioia e di profonda accoglienza.
Obiettivi
Il Corso: 'Mindfulness per il benessere di adulti e bambini' si propone di accompagnare gli operatori a sviluppare una consapevolezza sempre più approfondita (Mindfulness) di sé per "fare fiorire" benessere, in se stessi, negli adulti e nei bambini di cui si occupano e per trasformare positivamente (resilienza) le esperienze difficili.
Destinatari
Il Corso è indirizzato a tutti gli operatori delle relazioni di aiuto: Psicologi, Psicoterapeuti, Psichiatri e coloro i quali operano nei contesti sanitari, psicosociali ed educativi: Insegnanti, Counsellors, Studenti delle Scuole di Specializzazione in Psicoterapia.
Sede didattica
Milano, presso la sede CTA - Via Valparaiso 10/6.
Durata
Il Corso si articola in 3 incontri (ore 13.30-18.30).
Metodologia
Il Corso si basa su una metodologia attiva in cui gli operatori, oltre ad essere informati sui più recenti sviluppi della Mindfulness attraverso lezioni e filmati, "provano direttamente" a cimentarsi in meditazioni, esperimenti, giochi, disegni, racconti, canzoni, esercizi di yoga che poi possono utilizzare con i clienti, facendo ricorso alla loro esperienza e creatività.
Ad ogni momento di pratica seguono momenti di condivisione e di scambio delle esperienze e vengono assegnati "compiti a casa" sulle pratiche sperimentate.

Programma
Il programma si propone di sviluppare tre aspetti strettamente correlati:
  • Una conoscenza, più intellettuale, dei principi teorico/pratici che informano i programmi di Mindfulness, della metodologia, del raffronto tra diverse esperienze e ricerche;
  • Una conoscenza "esperienziale" delle pratiche di Mindfulness per iniziare a incrementare una migliore consapevolezza di sé, nel momento presente, attraverso l'ascolto del respiro, dell'esperienza sensoriale, del corpo, dei pensieri, delle emozioni;
  • L'acquisizione di un "bagaglio operativo" (mind kit) da utilizzare con i clienti e da contestualizzare a seconda delle circostanze.

Numero partecipanti
Il Corso è a numero chiuso.
Accreditamento
Sono stati richiesti crediti per Counselor iscritti al registro nazionale di Assocounseling.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il Centro tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Costi
Il costo del Corso è di € 210.
Il costo è di € 150 per allievi ed ex allievi della Scuola IRIS, della Scuola di Counseling Sistemico dell'età evolutiva del CTA, del Corso di Mediazione Familiare Sistemica del CTA e per studenti e specializzandi.

Contatta CTA: Corso: 'Mindfulness per il benessere di adulti e bambini' - Milano
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Corso: 'Mindfulness per il benessere di adulti e bambini' - Milano
CORSO: ADOZIONE, ATTACCAMENTO, ADOLESCENZA, ORIGINI
Corsi di formazione per operatori: 'L'adozione'
Sono previste due edizioni:
"Le adozioni complesse"
"Adozione, adolescenza e ricerca delle origini"

Presentazione
"Le adozioni complesse"
L'adozione di bambini grandi - che hanno trascorso molti anni in contesti di crescita sfavorevoli, familiari e/o istituzionali e che sono stati vittime di esperienze traumatiche molto gravi - i gruppi di fratelli e le seconde adozioni se da un lato testimoniano che si va sempre più affermando l'idea che tutti i bambini, anche quelli che versano in situazioni gravi, possano aver diritto a una famiglia, dall'altro investono i genitori di un compito difficile e delicatissimo.
Agli operatori, cui spetta il compito non meno impegnativo di valutare chi si candida e di sostenere i nuclei familiari già impegnati nell'adozione, si richiedono capacità di analisi dei fattori di rischio e di risorsa presenti nelle famiglie e padronanza di strumenti di intervento per sostenere e/o trattare le situazioni difficili.
"Adozione, adolescenza e ricerca delle origini"
Uno dei compiti più importanti per i figli adottivi è quello di costruire uno stabile e sicuro senso di sé.
Sebbene i problemi di identità possano costituire un aspetto critico per molte persone, per coloro che sono stati adottati si tratta di affrontare un compito molto più complesso.
Il senso di perdita sperimentato può infatti estendersi e includere non soltanto i genitori biologici e il proprio contesto di origine, ma anche parti di sé.
Durante l'adolescenza la definizione dell'identità diventa così un banco di prova non solo per le capacità di adattamento del ragazzo, ma anche per lo stesso percorso adottivo: difficoltà non affrontate nelle fasi precedenti, tematiche inevase, assenza di comunicazione sui temi adottivi possono ora presentarsi con maggiore intensità.
Inoltre, è proprio durante l'adolescenza che molti ragazzi adottivi iniziano a pensare di cercare informazioni aggiuntive sulle loro origini, scontrandosi spesso con sentimenti di forte ambivalenza: il desiderio di conoscere da una parte e il timore di confrontarsi con una realtà potenzialmente destabilizzante dall'altra.
Fornire ai ragazzi e alle famiglie adottive un adeguato sostegno in relazione a questi aspetti diviene perciò un compito fondamentale che i professionisti, che a vario titolo si occupano di adozione, devono saper gestire attraverso conoscenze e competenze specifiche, sia cliniche che giuridiche.
Destinatari
I Corsi di formazione per operatori: 'L'adozione' sono rivolti agli operatori dei centri adozione, ai professionisti che si occupano di adozione e a tutti gli interessati alle tematiche.
Sede di svolgimento
Milano: presso il CTA (Centro di Terapia dell'Adolescenza) - Via Valparaiso, 10/6 (MM2 Sant'Agostino).
Metodologia
I Corsi hanno una metodologia didattica attiva e interattiva, che prevede, accanto a input teorici e metodologici, un'ampia proposta di materiale clinico e momenti esercitativi.

Programma
"LE ADOZIONI COMPLESSE"
I giornata: "Le adozioni complesse e l'esercizio della genitorialità"
Mattina (docente: G. Rangone)
- La genitorialità adottiva: caratteristiche; competenze specifiche; le rappresentazioni dei genitori (di sé e del bambino) come organizzatori del comportamento genitoriale e la loro distorsione
Pomeriggio (docente: S. Lombardi)
- L'impatto del bambino traumatizzato sui genitori adottivi
- Il bambino traumatizzato come riattivatore traumatico per il genitore
- La traumatizzazione secondaria nei genitori adottivi
- L'incastro dei modelli mentali
- Il genitore come base sicura
II giornata: "L'adozione di bambini con disturbi di attaccamento"
Mattina (docente: F. Vadilonga)
- Chi sono e come si presentano i bambini: background; caratteristiche caregiver; caratteristiche bambini; l'impatto del trauma sullo sviluppo; interazioni tra trauma e perdita; le rappresentazioni dei bambini in adozione
Pomeriggio (docente: G. Rangone)
- Adozione e adolescenza: chi sono e come funzionano gli adolescenti; caratteristiche dell'adolescente adottivo; compiti di sviluppo peculiari dell'adolescenza adottiva; quando si adottano fratelli e le seconde adozioni; le diverse tipologie di fratrie nell'adozione; la relazione tra fratelli in adozione
III giornata: "Valutare e sostenere l'adozione"
Mattina (docente: F. Vadilonga)
- Valutare e sostenere il processo riparativo
- Valutare e sostenere il processo elaborativo
- Prevenire le crisi adottive: il sostegno come prevenzione delle crisi adottive
- L'importanza del sostegno precoce e prolungato: linee guida
Pomeriggio (docente: G. Rangone)
- Nuove forme di sostegno alla genitorialità adottiva
- Le diverse tipologie di interventi basati sull'attaccamento
- Verso una pluralità di modelli di sostegno: interventi rivolti ai genitori; interventi rivolti ai figli; interventi rivolti alla relazione genitore-figlio
IV giornata: "Le crisi adottive"
Mattina (docente: F. Vadilonga)
- Le modalità di presentazione della crisi nei bambini: il collocamento adottivo di bambini traumatizzati; i riattivatori traumatici nel contesto adottivo; come e quando le adozioni vanno in crisi; differenze tra bambini adottati precocemente e bambini late adopted; sintomatologie dei bambini adottati
Pomeriggio (docente: G. Rangone)
- Le modalità di presentazione della crisi negli adolescenti: peculiarità dell'adolescenza negli adottivi; perché spesso le adozioni vanno in crisi in adolescenza; la crisi adottiva in riferimento alle origini e all'identità; gli agiti sessuali e le condotte a rischio come modo per connettersi alle origini; forme del disagio

"ADOZIONE, ADOLESCENZA E RICERCA DELLE ORIGINI"
I giornata: "Processi di costruzione dell'identità in adozione alla luce della teoria dell'attaccamento"
Docente: G. Rangone
- La doppia appartenenza
- Continuità e discontinuità tra presente e passato
- Ricerca "interna" e ricerca "esterna"
- La famiglia adottiva come base sicura
II giornata: "Adolescenza e confronto con le origini"
Docenti: F. Vadilonga e A. Visconti
- Il confronto con le origini in adolescenza
- L'attivazione del sistema esplorativo e la ricerca delle origini
- L'identità dell'adolescente e il confronto con i "quattro genitori"
- La ricerca di identità in adolescenza nei figli adottivi abbandonati alla nascita
- Differenze etniche e culturali nell'adolescente adottivo
III giornata: "Gli interventi di sostegno e accompagnamento alla ricerca delle origini"
Docenti: M. Dalcerri e F. Vadilonga
- L'accompagnamento alla conoscenza del proprio passato (art. 28, Legge 184)
- La ricerca dell'identità negli adottivi: l'esperienza del Tribunale per i Minorenni di Milano
- Percorsi di sostegno e di trattamento e ricerca delle origini
- Non da soli: il coinvolgimento dei genitori adottivi
- La chiusura del cerchio: il perdono

Orario
Gli incontri iniziano alle ore 9.00 e terminano alle ore 17.00.
Accreditamento
Saranno richiesti crediti formativi all'Ordine degli Assistenti Sociali della Lombardia.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il Centro tramite il form sottostante oppure al numero 02.29511150.
Attestato
Al termine dei Corsi viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Costi
Il costo dell'edizione "Le adozioni complesse" è di € 360.
Per ex allievi della Scuola IRIS, del Corso di Counseling Sistemico dell'età evolutiva e del Corso di Mediazione Familiare Sistemica del CTA, per studenti e specializzandi il costo è di € 240.
Il costo dell'edizione "Adozione, adolescenza e ricerca delle origini" è di € 270.
Per ex allievi della Scuola IRIS, del Corso di Counseling Sistemico dell'età evolutiva e del Corso di Mediazione Familiare Sistemica del CTA, per studenti e specializzandi il costo è di € 180.
Agevolazioni per chi si iscrive ad entrambi i Corsi, effettuando i pagamenti in un'unica soluzione.

Contatta CTA: Corsi di formazione per operatori: 'L'adozione' - Milano
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: CTA: Corsi di formazione per operatori: 'L'adozione' - Milano

CTA: Centro di Terapia dell'Adolescenza
Milano: Via Valparaiso, 10/6 - tel 02.29511150 - fax 02.70057944
www.centrocta.it