Guida alle Scuole di Specializzazione in Psicoterapia riconosciute

PTCR. Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva, Cognitivo Comportamentale - Milano, Bolzano, Mestre

PTCR
Psicoterapia Cognitiva e Ricerca

Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva - Milano, Bolzano, Mestre

Riconosciuta dal MIUR (Milano: D.D. 26.7.2004 - Bolzano: D.D. 24.9.2007 - Mestre: D.D. 6.12.2016)
DIREZIONE
Milano: Foro Buonaparte, 57 - tel 02.4150998 - fax 02.87238216
Bolzano: Via Macello, 65 - tel 0471.975087 - fax 0471.975197
Venezia (Mestre): Via Mestrina, 6 - tel/fax 041.8020936
Per INFO - www.ptcr.it
PRESENTAZIONE
"Psicoterapia Cognitiva e Ricerca" fa parte del Gruppo Studi Cognitivi.
Studi Cognitivi è un network di Scuole di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva e Cognitivo-Comportamentale.
È nata alla fine degli anni novanta e ha sedi a Milano, San Benedetto del Tronto, Modena, Bolzano, Firenze e Mestre.
Gli obiettivi principali della Scuola sono l'insegnamento di capacità diagnostiche che consentono di indirizzare il paziente verso il trattamento più efficace, l'integrazione tra le tecniche cognitive e cognitivo comportamentali standard e la sapienza nel gestire la relazione e il setting con pazienti anche difficili.
Studi cognitivi ha anche un dipartimento di ricerca e uno clinico che interagiscono con l'area didattica.
In 20 anni l'attività di ricerca della Scuola ha prodotto più di 90 pubblicazioni su riviste internazionali, ha promosso la partecipazione di docenti e studenti a congressi nazionali e internazionali e ha informato con le sue idee e i suoi protocolli l'attività didattica della Scuola e dell'attività clinica.
Il Centro di Psicologia clinica e di Psicoterapia è costituito da docenti ed ex-allievi.
In esso sono diagnosticati e trattati diversi disturbi psicologici in modo integrato e scientificamente informato in tutte le sedi in cui è presente la Scuola e nei centri affiliati.
OBIETTIVI
La Scuola di Specializzazione forma Psicoterapeuti cognitivi e cognitivo-comportamentali e fornisce l'abilitazione all'esercizio dell'attività psicoterapeutica.
INDIRIZZO TEORICO
Psicoterapia Cognitiva e Ricerca segue l'indirizzo teorico psicoterapeutico cognitivo-comportamentale.
Secondo questo indirizzo, l'attività mentale è descrivibile in termini di cognizioni accessibili alla coscienza umana.
Alcune di queste cognizioni generano sofferenza psicologica ed emozionale a causa del loro contenuto disadattativo.
Queste cognizioni o credenze distorte (biased beliefs) giocano un ruolo considerevole nella predisposizione, nello scatenamento e nel mantenimento di alcuni disturbi psichici descritti sia dal manuale diagnostico dei disturbi mentali (DSM-IV, American Psychiatric Association, 1994).
Queste cognizioni psicopatogene sono modificabili attraverso l'uso, da parte di operatori esperti e che abbiano seguito una formazione specifica, di una definita serie di tecniche psicoterapeutiche di tipo ostensivo ed esplicito, ampiamente note nella comunità scientifica psicologica e psichiatrica internazionale come tecniche di Psicoterapia cognitiva (Hollon e Beck, 1994).
Queste tecniche possono essere definite come tecniche di scoperta guidata e di esame critico delle basi empiriche e logiche degli stati emozionali disturbanti e delle convinzioni distorte, di maieutica socratica di nuove convinzioni più adattative, di esposizione guidata alle situazioni disturbanti, di insegnamento di tecniche di auto-analisi e problem-solving da utilizzare fuori della seduta terapeutica (Barlow e Cerny, 1988; Beck, 1976; D'Zurilla e Goldfried, 1971; Ellis, 1962; Meichenbaum, 1977; Semerari, 2000).
Queste tecniche vanno messe in atto in una cornice di collaborazione e fiducia tra paziente e terapeuta (Safran e Segal, 1990; Semerari e Di Maggio 2003).
La terapia vede anche la costruzione insieme al paziente delle alternative possibili funzionali e non portatrici di sofferenza, alle credenze disfunzionali.
Le principali credenze disadattative per lo sviluppo dei disturbi sono quelle del cosiddetto perfezionismo patologico, del rimuginio, del timore dell'incertezza e del bisogno di controllo.
Numerosi studiosi di area anglo-sassone (Borkovec, Ray e Stöber, 1998; Butler e Matthews, 1983, 1987; Burns, 1980; Calvo, Eysenk e Castillo, 1997; Calvo, Eysenk e Estevaz, 1994; Frost, Marten, Lahart e Rosenblate, 1990; Hamachek, 1978; MacLeod e Cohen, 1993; Mathews, Richards e Eysenk, 1989; McNally e Foa, 1987; Pacht, 1984; Richards e French, 1992, 1995; Tomarken, Cook e Mineka, 1989) e italiana (Crosina, 1990-2001; Lorenzini e Sassaroli, 2000; Ruggiero, Ciuna, Levi e Sassaroli, 2003; Sassaroli e Ruggiero, 2005) hanno ipotizzato o dimostrato il ruolo di queste costellazioni di convinzioni nella predispozione, nello scatenamento e nel mantenimento dei disturbi psichici per i quali la Psicoterapia cognitiva è stata provata efficace, e in particolare nei disturbi d'ansia e alimentari.
La teoria cognitiva ha prodotto modelli teorici specifici per i singoli disturbi: i modelli di Clark (1986; 1988; 1997) e Clark e Wells (1995) per i disturbi d'ansia; di Salkovskis (1985; 1989) e Salkovskis e Kirk (1997) per il disturbo ossessivo; e di Fairburn (1997) e Fairburn, Shafran e Cooper (1999) per i disturbi alimentari.
DESTINATARI
Sono ammessi alla Scuola di Specializzazione i laureati in Psicologia o in Medicina e Chirurgia iscritti ai rispettivi Albi professionali.
Possono presentare domanda di iscrizione anche i laureati in Psicologia o in Medicina e Chirurgia non ancora in possesso dell'abilitazione, purché conseguano il titolo entro la prima sessione utile successiva all'effettivo inizio dei corsi e provvedano a richiedere l'iscrizione all'Albo nei 30 giorni successivi alla data di abilitazione.
DIRETTORE DELLA SCUOLA
Dott. Giovanni Maria Ruggiero
SEDI DIDATTICHE
Milano: Foro Buonaparte, 57
Bolzano: Via Macello, 65
Mestre (Venezia): Via Mestrina, 6 scala C
DURATA
La Scuola ha durata quadriennale.
Il programma di studio nei 4 anni si suddivide in 6 aree:
  1. programma didattico generale (600 ore circa): lo scheletro formativo per diventare uno Psicoterapeuta cognitivo e comportamentale (imparare il fare)
  2. seminari magistrali (160 ore circa): lezioni di approfondimento su temi specifici e aggiornamento con docenti internazionali (imparare il sapere)
  3. corsi di alta formazione (300 ore circa): corsi di integrazione e formazione specialistica certificata
  4. indirizzo di perfezionamento (100 ore circa): percorso di perfezionamento in una peculiare area della Psicoterapia Cognitiva a scelta dell'allievo
  5. open school (160 ore circa): lezioni ed esercitazioni pratiche
  6. tirocinio (restanti ore fino a 500 annuali): praticantato presso una struttura pubblica
PROGRAMMA
1. Programma didattico generale
Il percorso didattico rappresenta lo scheletro formativo del quadriennio di specializzazione e ha lo scopo di fornire all'allievo conoscenze teoriche, strumenti tecnici e competenze cliniche che gli permettano di diventare uno Psicoterapeuta cognitivo completo, capace di comprendere il caso clinico nella sua complessità e di condurre una Psicoterapia adeguata al tipo di richiesta e al problema del paziente.
Il percorso didattico si concentra su attività pratica e di riflessione clinica.
La maggior parte delle ore è dedicata a insegnamento di tecniche, allenamento delle abilità attraverso esercitazioni e supervisione di casi clinici.
Il percorso didattico fornisce agli allievi conoscenze aggiornate sulla Psicoterapia cognitiva e cognitivo-comportamentale per tutti i disturbi di Asse I e Asse II.
Il percorso didattico comprende anche la trasmissione di informazioni e conoscenze di base sulla ricerca in Psicoterapia e il suo uso nella pratica professionale quotidiana.
Il programma didattico generale di ogni anno è affidato a un team di formatori di Psicoterapia Cognitiva e Ricerca che segue la classe durante tutti e quattro gli anni di specializzazione ed è composto da: 1 didatta, 1 supervisore, 1 co-didatta e 1 tutor ricerca.
  • Insegnamenti 1° anno
    - Psicopatologia e Psicologia clinica I
    - Fondamenti di Terapia Cognitivo Comportamentale (TCC)
    - Esercitazioni e supervisioni di casi clinici
    - Metodologia della ricerca in Psicoterapia I
    - Consulenza in gruppo sul primo colloquio
  • Insegnamenti 2° anno
    - Psicopatologia e Psicologia clinica II
    - TCC dei disturbi d'ansia
    - TCC dei disturbi ossessivo-compulsivi
    - TCC dei disturbi depressivi
    - Esercitazioni e supervisioni di casi clinici
    - Metodologia della ricerca in Psicoterapia II
    - Consulenza in gruppo sull'Asse I
  • Insegnamenti 3° anno
    - TCC dei disturbi di personalità I
    - TCC dei disturbi complessi: il modello LIBET I
    - Esercitazioni e supervisioni di casi clinici
    - Metodologia della ricerca in Psicoterapia III
    - Consulenza in gruppo sull'Asse II
  • Insegnamenti 4° anno
    - TCC dei disturbi di personalità II
    - TCC dei disturbi complessi: il modello LIBET II
    - Esercitazioni e supervisioni di casi clinici
    - Metodologia della ricerca in Psicoterapia IV
    - Supervisioni di casi d'esame

2. Seminari magistrali
- Teoria degli scopi e delle emozioni
- Terapia metacognitiva-interpersonale dei disturbi di personalità
- Terapia cognitiva in prospettiva cognitivo-evoluzionista
- Applicazione dei protocolli in CBT
- Concettualizzazione di casi clinici: LIBET
- Il disturbo ossessivo compulsivo
- Il delirio e i deliranti
- I disturbi dello spettro dell'autismo
- Neuroscienze e Psicoterapia

3. Corsi di alta formazione
I corsi di alta formazione integrano il percorso didattico generale fornendo all'allievo opportunità di formazione specialistica certificata nel trattamento cognitivo di specifici disturbi o nell'apprendimento di nuove forme di intervento che sono riconducibili alla terza ondata delle Terapie Cognitivo-Comportamentali.
Forniscono una formazione completa e aggiornata sulla maggior parte delle nuove prospettive di terapia cognitiva basata su verifica empirica (evidence based treatments e evidence supported treatment).
Attraverso i corsi di alta formazione, si mira a una formazione ampia e globale, che non si riduca alla conoscenza iperspecifica di un singolo ramo della vasta scienza psicoterapeutica cognitiva.
12 corsi a scelta tra i seguenti:
- Teoria e tecniche di valutazione dell'attaccamento
- Terapia cognitiva processuale (rimuginio e ruminazione)
- Tecniche di valutazione psicodiagnostica
- Tecniche di terapia comportamentale
- Introduzione alla terapia metacognitiva (MCT)
- Acceptance and Commitment Therapy (ACT)
- Introduzione alle Tecniche Senso-motorie
- Introduzione alla Schema Therapy
- Mindfulness-Based Cognitive Therapies (MBCT)
- Sessuologia clinica e terapia di coppia
- Le tecniche non convenzionali
- Il biofeedback
- Terapia Razionale-Comportamentale-Emotiva (REBT)
- Terapia Cognitivo-Comportamentale delle dipendenze patologiche
- Control and Worry Therapy per disturbi d'ansia e disturbi alimentari (CWT)
- Terapia Cognitiva e Comportamentale delle psicosi e del disturbo bipolare
- CBT demenze e paziente anziano
- Skill training per i pazienti con disturbo borderline

4. Indirizzo di perfezionamento
Nel secondo biennio della Scuola di Specializzazione gli allievi hanno la possibilità di scegliere un indirizzo di perfezionamento tra quelli offerti dalla Scuola.
L'indirizzo di perfezionamento rappresenta un percorso parallelo a quello didattico che permette all'allievo di approfondire la sua specializzazione in un particolare campo della Psicologia clinica e Psicoterapia.
La presenza di diversi indirizzi di perfezionamento rappresenta la volontà dell'Istituto di fornire un'offerta formativa che più si adegui alle esigenze degli allievi e che risponda alla domanda del mondo del lavoro, sempre più rivolta a una conoscenza specialistica.
2 indirizzi di perfezionamento a scelta tra i seguenti::
- Psicoterapia cognitiva dell'età evolutiva
- Psicoterapia cognitiva dei disturbi di personalità
- Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR)
- La sessuologia e la terapia di coppia
- La Schema Therapy
- Mindfulness-Based Cognitive Therapies (MBCT)
- La terapia metacognitiva interpersonale

5. Open school
Il calendario della Scuola comprende 40 ore definite "open school" che possono essere svolte in 2 modi:
- frequentando le open school sessions in aula: i docenti e gli psicoterapeuti della Scuola mettono a disposizione le loro competenze ed esperienze offrendo agli studenti la possibilità di frequentare alcune classi esperienziali sulle tecniche nuove e la ricerca recente
- scrivendo articoli per il giornale online "State of Mind"
NUMERO ALLIEVI PER ANNO DI CORSO
La Scuola ammette al massimo 20 allievi per ogni anno di corso.
TIROCINIO
Il tirocinio pratico viene svolto all'interno del quadriennio presso strutture pubbliche o private accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale.
Le attività sono organizzate nelle sedi prescelte dall'allievo (previa convenzione).
PTCR è convenzionato con molte strutture sanitarie sul territorio nazionale.
FREQUENZA
Le lezioni si svolgono il venerdì pomeriggio, il sabato e la domenica in media 2 volte al mese.
MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Per info e per prenotare un colloquio contattare la segreteria della Scuola tramite il form sottostante.
COSTI
La retta annuale della Scuola, da versare in 6 rate, è di:
- € 5.100 per la sede di Milano
- € 5.100 per la sede di Bolzano
- € 4.450 per la sede di Mestre
Al momento dell'iscrizione è previsto il versamento di un acconto di € 500.


Scarica il modulo di iscrizione: Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva - Milano, Bolzano, Mestre.


Contatta PTCR: Psicoterapia Cognitiva e Ricerca
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):

Dove vuole svolgere la Formazione?      
Informazioni richieste:



PTCR: Psicoterapia Cognitiva e Ricerca
Milano: Foro Buonaparte, 57 - tel 02.4150998 - fax 02.87238216
Bolzano: Via Macello, 65 - tel 0471.975087 - fax 0471.975197
Venezia (Mestre): Via Mestrina, 6 - tel/fax 041.8020936
www.ptcr.it