Guida ai Master e Corsi di Psicologia per professionisti

Humanitas. Master universitari: DSA; Neuropsicologia, demenza; Psicodiagnosi, giuridica; Pediatrica; Emergenza, Psicotraumatologia - Roma

Humanitas
Master Universitari di Psicologia

Master universitari: DSA; Neuropsicologia, demenza; Psicodiagnosi, giuridica; Psicologia pediatrica; Psicologia dell'Emergenza, Psicotraumatologia - Roma

DIREZIONE
Roma: Via della Conciliazione, 22 - 06.3224818
www.consorziohumanitas.com
MASTER CORSI DI FORMAZIONE IN PSICOLOGIA 2020


Scopi fondamentali del Consorzio Universitario Humanitas sono la Ricerca Scientifica, l'Alta Formazione e lo Sviluppo delle Risorse Umane nelle Organizzazioni.
Gli ambiti disciplinari e operativi del Consorzio sono quelli della Psicologia, Psichiatria, Medicina e Scienze Sociali e Organizzative.
MASTER UNIVERSITARIO: DSA, VALUTAZIONE, RIABILITAZIONE NEUROPSICOLOGICA
Master Universitario di I livello: 'I Disturbi Specifici del Linguaggio e dell'Apprendimento'
Procedure di valutazione, riabilitazione e potenziamento cognitivo
Organizzato dall'Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas.
Con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Neuroscienze e Neuroriabilitazione dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, del Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e della Federazione Logopedisti Italiani (FLI).
Durata: 1 anno (1500 ore)

Profilo professionale
L'Esperto in Disturbi di Linguaggio e dell'Apprendimento in Età Evolutiva ha competenze per gestire procedure diagnostico valutative e terapeutiche presso ambulatori e strutture ospedaliere e istituti di riabilitazione sui seguenti disturbi:
- disturbi del linguaggio e della comunicazione
- disturbi della lettura, della scrittura e del calcolo
Le conoscenze e le competenze implementate dal Master permettono di operare nei seguenti ambiti lavorativi:
- servizi di neuropsichiatria infantile
- istituti riabilitativi e socio-educativi
- istituzioni scolastiche ed educative
- studi professionali privati
Obiettivi
Il Master fornisce, in modo approfondito e qualificato, una formazione puntuale e aggiornata nel campo dei disturbi del linguaggio e dell'apprendimento alla luce dei più recenti modelli neuropsicologici di riferimento.
Specificamente, il Master ha l'obiettivo di approfondirne la fenomenologia e le caratteristiche, i criteri e gli strumenti di diagnosi, le metodologie di intervento abilitative, riabilitative, compensative e di potenziamento.
Viene affrontato anche il quadro normativo di riferimento.
Responsabili
Direzione scientifica: Dott. Claudio Cini, Dott.ssa Anna Giulia De Cagno
Coordinamento organizzativo: ott. Antonio Attianese
Comitato direttivo: Dott. Antonio Attianese, Dott. Claudio Cini, Dott.ssa Anna Giulia De Cagno, Dott. Luigi Marotta
Comitato scientifico: Dott. Antonio Attianese, Dott. Enrico Castelli, Dott. Claudio Cini, Dott.ssa Anna Giulia De Cagno, Prof. ssa Carmela Di Agresti, Dott.ssa Simonetta Gentile, Dott. Luigi Marotta, Prof. Federico Vigevano
Sede didattica
Roma: presso le aule del Consorzio Universitario Humanitas.
Durata
Monte ore: 1500 ore
Lezioni frontali d'aula: 400 ore
Esercitazioni e project work: 200 ore
Tirocinio: 325 ore
Coaching online: 50 ore
Altre metodologie didattiche: 450 ore
Verifiche a risposta multipla in itinere e tesi finale: 75 ore
Metodologia
Accanto alle lezioni teoriche, svolte da esperti italiani nel settore, tese a perfezionare le conoscenze dei partecipanti, si affiancano attività pratiche (esercitazioni a piccoli gruppi, studio di casi clinici, project work) finalizzate a strutturare una corretta metodologia di lavoro, per quanto riguarda l'attività di valutazione, di intervento e, non ultima, di ricerca.

Programma
- I disturbi dell'acquisizione del linguaggio
Sviluppo tipico e atipico. Dati epidemiologici e traiettorie di sviluppo. Modelli neuropsicologici di riferimento. Dati di comorbilità: disturbo della coordinazione motoria (DCD), disturbi emotivo-comportamentali, disprassia. Linguaggio e comunicazione. Dal gesto al linguaggio. Funzioni esecutive e linguaggio. Plurilinguismo e multiculturalità. Linguaggio e sordità. Gioco e linguaggio. Fonetica e fonologia. Indicatori di rischio. Intervento precoce. Strumenti di valutazione e tecniche di trattamento.
- I disturbi della comunicazione
Sviluppo tipico e atipico. Dati epidemiologici e traiettorie di sviluppo. Modelli neuropsicologici di riferimento. Pragmatica e comunicazione. Disturbo socio-comunicativo e disturbo semantico pragmatico. Disturbi di linguaggio e comunicazione nello spettro autistico. Linee guida internazionali e italiane. Strumenti di valutazione e tecniche di trattamento. Modelli di intervento sui disturbi della comunicazione e dell'interazione sociale. Il parent training nei disturbi della comunicazione. Disturbo semantico pragmatico. Autismo e terapia mediata dai genitori. Gioco e comunicazione. Comunicazione aumentativa e alternativa.
- I disturbi specifici di apprendimento
Sviluppo tipico e atipico dell'apprendimento delle competenze accademiche. Dati epidemiologici e traiettorie di sviluppo. Modelli neuropsicologici di riferimento. Criteri di definizione secondo le indicazioni della Consensus Conference ISS. Fattori di rischio e fattori di protezione. Il ruolo della scuola, della famiglia, dell'operatore esperto. Disturbi di lettura. Disturbi di scrittura. Disturbi della grafia. Disturbi del numero e del calcolo. DSA e funzioni esecutive. Metodologia di valutazione neuropsicologica. Dati di comorbilità: sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), disturbi emotivo-comportamentali, disturbo specifico del linguaggio (DSL). Linee di riabilitazione neuropsicologica. DSA in adolescenza e in età adulta. Strumenti di valutazione. Percorsi di potenziamento. Percorsi riabilitativi. Le famiglie dei bambini con DSA. I bisogni educativi speciali (BES). I disturbi aspecifici di apprendimento: disabilità intellettiva e funzionamento intellettivo limite: una visione generale.
- DSA e lingua straniera
Le difficoltà di apprendimento della lingua straniera. Profili delle difficoltà di apprendimento della lingua straniera. Insegnare la lingua straniera a chi è in difficoltà.
- Linea guida sui DSA
La Consensus Conference AID e il Panel di aggiornamento. La Consensus Conference dell'Istituto Superiore di Sanità.
- Normativa sui DSA
Legge 170/2010, LLGG MIUR e circolari applicative. Il piano didattico personalizzato (PDP). I bisogni educativi speciali (BES).
- Prerequisiti e screening
Prerequisiti esecutivi e costruttivi. Riconoscimento precoce dei DSA: strumenti di valutazione e di potenziamento dei prerequisiti. Significato delle attività di screening, obiettivi e limiti. Esperienze realizzate a livello nazionale.
- Modulo orientamento e diritto del lavoro
Evoluzioni del mercato del lavoro giovanile e internazionale. Nuovi strumenti legislativi di politiche attive. Creazione di impresa e auto impiego. Skill di placement individuale (elaborazione CV, tecniche colloquio di selezione, ...). La formazione continua.

Tirocinio
Il Tirocinio permette l'applicazione delle conoscenze/competenze teoriche nei contesti ospedalieri, ambulatoriali e riabilitativi.
Alcuni Enti convenzionati sono l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, l'Opera Don Guanella, l'Istituto "Leonarda Vaccari" di Roma, ...
Frequenza
Un weekend al mese (venerdì, sabato e domenica dalle ore 9 alle ore 18) + una settimana intensiva a Luglio e una a Settembre.
Requisiti di ammissione
Titolo richiesto: Laurea di I livello in Logopedia, Neuropsicomotricità dell'età evolutiva, Psicologia, Medicina e Chirurgia.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il Consorzio Universitario Humanitas tramite il form sottostante oppure al numero 06.3224818.
Riconoscimenti
- 60 crediti formativi universitari (CFU)
- Master Universitario di I livello in Disturbi Specifici del Linguaggio e dell'Apprendimento (frequenza non inferiore all'80% delle lezioni).
Borse di studio
L'INPS riconosce per il Master Universitario di I livello: 'I Disturbi Specifici del Linguaggio e dell'Apprendimento' n. 5 borse di studio a favore di figli e orfani di iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e di pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici, inoccupati o disoccupati, di età inferiore ai 40 anni che non hanno già ricevuto dall'Istituto finanziamenti per altre borse di studio.
Costi
Il costo del Master è di € 3.200, pagabili in 4 rate.

Contatta Humanitas: Master Universitario di I livello: 'I Disturbi Specifici del Linguaggio e dell'Apprendimento' - Roma
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: Humanitas: Master Universitario di I livello: 'I Disturbi Specifici del Linguaggio e dell'Apprendimento' - Roma
MASTER UNIVERSITARIO IN NEUROPSICOLOGIA, DEMENZA
Master Universitario di II livello in Neuropsicologia clinica
Diagnosi e interventi riabilitativi in Neuropsicologia e Neuropsichiatria
Organizzato dall'Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas.
Con la collaborazione scientifica di
Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini, Master in Neuroscienze Cliniche del Comportamento - Roma U.O.S. Neurologia cognitiva e comportamentale
Dipartimento Neuroscienze
Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini - Roma
Durata: annuale

Presentazione
Il Master offre solide conoscenze e competenze nel campo della Neuropsicologia e delle Neuroscienze cliniche del comportamento nell'intero arco di vita, dall'età evolutiva all'età adulta e avanzata.
Il piano didattico del Master comprende la valutazione neuropsicologica e neuropsichiatrica, la diagnosi e la riabilitazione dei disturbi cognitivi ed emotivo-comportamentali associati a patologie sia dell'età evolutiva sia dell'adulto e dell'anziano comprese le diverse forme di demenza.
Oltre alle conoscenze fornite attraverso la didattica frontale, il Master trasmette le competenze pratiche per gestire - all'interno del proprio ruolo professionale - la "complessità" delle diverse manifestazioni biologiche, neuropsicologiche ed emotivo-comportamentali presenti nei soggetti con alterazioni cerebrali congenite e acquisite.
Punto di forza del Master è quello di coniugare il "sapere" con il "saper fare": chi lo desidera può frequentare per un numero di ore facoltativo, l'Unità di Neuropsicologia e di Valutazione delle demenze del Dipartimento di Neuroscienze dell'Ospedale S. Camillo-Forlanini di Roma, e/oppure il vicino Centro Diurno Alzheimer.
Durante queste ore di attività pratica, gli allievi partecipano direttamente ai processi di valutazione, diagnosi e cura di pazienti con disturbi neuropsicologici e neuropsichiatrici e possono seguire l'attività riabilitativa e assistenziale per i pazienti con demenza e gli interventi dedicati ai caregiver.
Il Master è rivolto anche ai professionisti che lavorano nell'ambito della Psicologia clinica, della Psicoterapia e delle discipline mediche, e che desiderano integrare la loro formazione di base con le conoscenze della Neuropsicologia clinica e delle Neuroscienze.
Obiettivi
Il Master consente di acquisire conoscenze e competenze riguardanti:
  • i rapporti tra cervello, mente e ambiente nel contesto di un modello biopsicosociale
  • la Neuropsicologia delle funzioni cognitive ed emozionali
  • la valutazione neuropsicologica nel bambino e nell'adulto
  • la Neuropsicologia e Psicopatologia dello sviluppo e dell'handicap nell'età evolutiva
  • la Neuropsicopatologia nell'adulto e nell'anziano
  • le sindromi neuropsichiatriche in soggetti con patologie cerebrali focali o diffuse acquisite
  • la diagnosi di deterioramento mentale, Neuropsicologia e clinica delle demenze
  • la riabilitazione cognitiva nei soggetti con MCI (deterioramento cognitivo lieve) e demenza
  • gli interventi e la gestione dei disturbi psicologici e comportamentali nella demenza
  • gli interventi di supporto e psicoeducativi sui caregiver
  • la Neuroriabilitazione delle cerebrolesioni acquisite
  • il management neuropsicoterapico dei pazienti con disturbi neuropsichiatrici
  • le applicazioni della Neuropsicologia in ambito forense
Sbocchi professionali
Il Master forma professionisti in grado di fornire (a singoli utenti, a enti sanitari e assistenziali pubblici e privati: ospedali, centri di riabilitazione, centri Unità di Valutazione Alzheimer, onlus, centri di Psicoterapia) servizi di valutazione, riabilitazione e gestione dei problemi cognitivo-emozionali e comportamentali secondari a patologie cerebrali acquisite in età evolutiva, adulta e avanzata.
Al termine del Master Universitario di II livello in Neuropsicologia clinica i partecipanti saranno in grado di utilizzare e integrare le competenze acquisite secondo un modello biopsicosociale di presa in carico del paziente.
Destinatari
Titolo richiesto:
- Laurea di II livello o laurea vecchio ordinamento in Psicologia e discipline affini;
- Laurea in Medicina.
Responsabili
Direzione scientifica: prof. Raffaele Menarini
Coordinamento scientifico: prof. Carlo Blundo
Coordinamento organizzativo: dott. Antonio Attianese
Comitato scientifico: Prof. Carlo Blundo, Prof. Luigi Janiri, Prof. Camillo Marra, Prof. Raffaele Menarini, Dott.ssa Alessandra Piacentini, Prof. Giuseppe Ruggeri, Prof. M. Sànchez Sorondo
Comitato scientifico
Prof. Carlo Blundo; Prof. Luigi Janiri; Prof. Camillo Marra; Prof. Raffaele Menarini; Dott.ssa Alessandra Piacentini; Prof. Giuseppe Ruggeri; Prof. M. Sánchez Sorondo
Sede didattica
Roma: presso la sede del Consorzio Humanitas/LUMSA in Via Giuseppe Gioacchino Belli 86, primo piano (nei pressi di Piazza Cavour - fermata Metro Lepanto).
Durata
Il Master ha durata annuale, per complessive 1500 ore (60 CFU):
- 400 di Lezioni frontali d'aula
- 200 di Project work
- 325 di Stage
- 50 di Coaching online
- 450 di Studio individuale e altre metodologie
- 75 di Verifiche scritte
Metodologia
La metodologia didattica comprende lezioni frontali, attività pratiche ed esperienziali attraverso esercitazioni, presentazione di casi clinici, film didattica e videoregistrazioni.
Il percorso formativo del Master è completato dalle ore di supervisione e di stage.
Materiale didattico
I partecipanti ricevono un ricco materiale didattico costituito dai protocolli psicodiagnostici, dalle slide delle lezioni, da documenti e articoli scientifici.

Programma
Il Master si articola in 7 moduli didattici:
  • Neuroscienze e comportamento
    Introduzione alle Neuroscienze cognitive e affettivo-sociali - Basi di neuroanatomia funzionale e di neuroimaging - Intersoggettività e meccanismi di rispecchiamento cerebrale - La relazione mente-cervello-ambiente - Modello gerarchico-sistemico-relazionale dell'attività mentale - Analisi neuropsicologica dei disturbi neuropsichiatrici - Il modello biopsicosociale
  • Neuropsicologia e valutazione delle funzioni cognitive
    Parte generale: Funzioni strumentali e di controllo - Umore, motivazione, attenzione - Memoria - Prassie e gnosie - Abilità visuopercettivospaziali - Schema corporeo - Linguaggio - Coscienza - Emozioni primarie e secondarie - Funzioni esecutive - Cognizione sociale
    Parte speciale: Disturbi dell'attenzione - Disturbi della memoria - Disturbi del linguaggio - Disturbi prattognosici e visuopercettivo-spaziali - Deficit esecutivi - Anosognosia - Raccolta della anamnesi - Valutazione psicodiagnostica neuropsichiatrica - Esame neuropsicologico - Somministrazione dei test, interpretazione, refertazione
  • Neuropsicologia e neuropsicopatologia in campo forense
    Parte generale: Il contributo della Neuropsicologia forense alla valutazione medico-legale in ambito psichiatrico e neuropsichiatrico - Esame neuropsicologico forense, imputabilità, simulazione - Strumenti di analisi
    Parte speciale: Aspetti clinico-medico-legali nei pazienti con trauma cranico e altri disturbi neuropsicologici e psicopatologici - presentazione di casi peritali
  • Neuropsicologia e Psicopatologia dello sviluppo e dell'handicap nell'età evolutiva
    Parte generale: Sviluppo cognitivo e costruzione del comportamento nella prima e seconda infanzia
    Parte speciale: Ritardo mentale, bisogni educativi speciali (BES), disturbi dello spettro autistico, ADHD, sindrome di Down, sindrome di Tourette, comportamenti problematici nel bambino e nell'adolescente
  • Neuropsicologia e Neuropsicopatologia delle funzioni emotivo-motivazionali
    Parte generale: Analisi psicopatologica funzionale e neuropsicologica di: panico, paura, ansia, rabbia, aggressività, disturbi dell'umore, disturbi dell'asse ossessivo-compulsivo-impulsivo - Disturbi percettivi e deliranti
    Parte speciale: I disturbi neuropsichiatrici associati a epilessia, lesioni cerebrali e apatia, depressione post-stroke, lesioni cerebrali e DOC, stato confusionale, deficit della cognizione sociale, sociopatia acquisita dopo lesioni frontali, depressione e psicosi a esordio senile, disturbi neuropsichiatrici associati a lesioni e disfunzioni cerebrali acquisite (cerebrolesioni da trauma cranico, post-chirurgiche, sindromi demielinizzanti, malattie extrapiramidali, ...)
  • L'invecchiamento cerebrale e le demenze
    Parte generale: il continuum tra invecchiamento cerebrale fisiologico e patologico, MCI, nosografia e profili neuropsicologici delle demenze, neuroimaging e altri esami strumentali impiegati nella diagnosi di demenza, disturbi del comportamento (BPSD)
    Parte speciale: la diagnosi di demenza, l'assessment neuropsicologico delle demenze. La riabilitazione cognitiva nei soggetti con MCI e demenza. Interventi e gestione dei disturbi psicologici e comportamentali nella demenza. Programmi individuali e di gruppo sui caregiver dei soggetti con demenza
  • Riabilitazione e management dei disturbi cognitivi ed emotivo-comportamentali acquisiti
    Parte generale: Le varie fasi del recupero del paziente con trauma cranico e altre lesioni cerebrali: dalla fase acuta alla fase degli esiti. L'impatto della patologia cerebrale sulla famiglia - La presa in carico del paziente. Il ruolo del caregiver. Il modello ICF e le sue applicazioni nella neuroriabilitazione
    Parte speciale: Tecniche riabilitative nei disturbi della memoria, dell'attenzione e di altri deficit cognitivi - La gestione dei deficit esecutivi e della condotta sociale nelle sindromi frontali - La Neuropsicoterapia come area di integrazione tra Psicoterapia e riabilitazione neuropsicologica nei pazienti con danni cerebrali - Le diverse fasi dell'approccio neuro psicoterapico. Interventi individuali e di gruppo sui pazienti con disturbi del comportamento associati a danni cerebrali e sui familiari. Principi di neuropsicofarmacologia
  • Orientamento e Diritto del lavoro
    - Evoluzione del mercato del lavoro giovanile e internazionale
    - Nuovi strumenti legislativi di politiche attive
    - Creazione di impresa e auto impiego
    - Skill di placement individuale (elaborazione CV, tecniche colloquio di selezione, ...), formazione continua

Numero partecipanti
Massimo 50 iscritti.
Accreditamento
Il Master riconosce 60 crediti formativi universitari.
Stage
Gli iscritti devono effettuare un periodo di stage (325 ore) presso una struttura clinica in cui osservare e seguire, sotto la supervisione di un tutor, pazienti con disturbi cognitivi ed emotivo-comportamentali acquisiti.
L'iscritto può scegliere la struttura e chiederne il convenzionamento con il Consorzio Universitario Humanitas (qualora la stessa non fosse già convenzionata) oppure optare tra quelle indicate dal Comitato scientifico.
I laureati in Psicologia che effettuano il tirocinio post lauream possono utilizzarlo come stage valido anche per il Master.
I partecipanti dipendenti di una struttura dedicata ad attività nel campo delle Neuroscienze cliniche, possono venire esonerati dal tirocinio, chiedendo il riconoscimento delle ore lavorative.
Inoltre, è prevista una settimana di tirocinio/stage elettivo presso l'U.O. di Neurologia cognitiva-comportamentale del Dipartimento di Neuroscienze - S. Camillo Forlanini.
Frequenza
2 weekend al mese (sabato ore 9:00-19:00, domenica ore 9:00-17:30).
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il Consorzio Universitario Humanitas tramite il form sottostante oppure al numero 06.3224818.
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato di Master Universitario di II livello in Neuropsicologia clinica (frequenza non inferiore all'80% delle lezioni).
Borse di studio
L'INPS riconosce per il Master in Neuropsicologia clinica n. 5 borse di studio a favore di figli e orfani di iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e di pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici, inoccupati o disoccupati, di età inferiore ai 40 anni che non hanno già ricevuto dall'Istituto finanziamenti per altre borse di studio.
Costi
Il costo del Master è di € 3.800 (possibilità di rateizzazione).

Contatta Humanitas: Master Universitario di II livello in Neuropsicologia clinica - Roma
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: Humanitas: Master Universitario di II livello in Neuropsicologia clinica - Roma
MASTER UNIVERSITARIO: NEUROPSICOLOGIA, DISTURBI APPRENDIMENTO
Master Universitario di I livello in Neuropsicologia dell'età evolutiva
Organizzato dall'Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas.
Con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Neuroscienze e Neuroriabilitazione dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, del Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e della Federazione Logopedisti Italiani (FLI).
Durata: 1 anno (1500 ore)

Profilo professionale
L'Esperto in Neuropsicologia dell'età evolutiva ha le conoscenze/competenze per contribuire, nelle riunioni del team riabilitativo, alla valutazione, alla diagnosi e alla prognosi dei pazienti in età evolutiva con disturbi del neuro-sviluppo congeniti o acquisiti.
Acquisisce le competenze per collaborare alla definizione del progetto e del programma riabilitativo.
Basandosi sui meccanismi della plasticità neuronale, alla base del recupero funzionale post-lesionale, è in grado di implementare strategie e training per ottenere l'outcome migliore.
In particolare, è in grado di intervenire nei pazienti con i seguenti disturbi:
- deficit delle funzioni attentive / iperattività ADHD
- disturbi della memoria
- disturbi delle funzioni esecutive
- disturbi delle funzioni gnosiche
- disturbi dell'organizzazione dello spazio
- disturbi del linguaggio e della comunicazione
- disturbi della lettura, della scrittura e del calcolo
- disgrafia e disprassia
- difficoltà negli apprendimenti complessi
- disturbi della coscienza
- ritardo mentale
Esse permettono di operare nei seguenti ambiti lavorativi:
- ambulatori, ospedali pediatrici, dipartimenti e servizi di pediatria, servizi territoriali di riabilitazione
- istituti socio-educativi e riabilitativi che operano nel settore delle disabilità dell'età evolutiva
Obiettivi
Il Master fornisce:
  • conoscenze anatomiche e fisiologiche per poter comprendere la natura delle principali funzioni neuropsicologiche, del loro sviluppo e delle loro perturbazioni, nonché i requisiti teorici per comprendere i processi di apprendimento e di plasticità neuronale alla base del recupero post lesionale e dei disturbi comportamentali in età evolutiva
  • conoscenza dei sintomi e dei quadri clinici delle disabilità neuropsicologiche, le loro interazioni col processo di sviluppo del bambino, gli apprendimenti formali e la scuola, la sua famiglia
  • basi teoriche e pratiche per utilizzare alcuni strumenti peculiari di valutazione e per partecipare alle riunioni del team riabilitativo, finalizzate alla valutazione, alla diagnosi, alla prognosi e al trattamento.
    I discenti seguono i professionisti esperti durante le diverse fasi della presa in carico.
    Imparano la metodologia di intervento sulla base dei diversi profili di funzionamento (progetto e programma riabilitativo, case management), e seguono direttamente gli interventi riabilitativi.
Responsabili
Direzione scientifica: Dott. Enrico Castelli, Dott.ssa Barbara Battan
Coordinamento organizzativo: Dott. Antonio Attianese
Comitato direttivo: Dott. Antonio Attianese, Dott. Enrico Castelli, Dott.ssa Barbara Battan, Dott.ssa Daniela Chieffo, Dott. Luigi Marotta, Dott. Simone Gazzellini
Comitato scientifico: Dott. Antonio Attianese, Dott.ssa Barbara Battan, Prof. Enrico Castelli, Dott. Claudio Cini, Dott.ssa Daniela Chieffo, Dott.ssa Annagiulia De Cagno, Prof.ssa Carmela Di Agresti, Dott. Simone Gazzellini, Dott. Luigi Marotta, Prof. Eugenio Mercuri, Dott.ssa Chiara Veredice, Prof. Federico Vigevano
Sede didattica
Roma: presso le aule del Consorzio Universitario Humanitas.
Durata
Monte ore: 1500 ore
Lezioni frontali d'aula: 400 ore
Project work: 200 ore
Tirocinio: 325 ore
Coaching online: 50 ore
Altre metodologie didattiche: 450 ore
Verifiche a risposta multipla in itinere e tesi finale: 75 ore
Metodologia
- Esercitazioni: gli allievi si esercitano, con casi riportati dai docenti-tutor, nella valutazione, nella diagnosi, nella prognosi e nel trattamento dei pazienti in età evolutiva con disturbi del neuro-sviluppo congeniti o acquisiti.
- Project work: gli allievi elaborano individualmente il materiale didattico (report di casi clinici, programmi riabilitativi, tecniche di intervento, ...) ricevuto dai Docenti-Tutor, definendo obiettivi e strategie educative e riabilitative.
- Consulenza: il direttore e i docenti responsabili effettuano, previo appuntamento, delle consulenze in piccoli gruppi.

Programma
- Neuropsicologia
- Plasticità neuronale e recupero delle funzioni
- Strumenti e metodologia della valutazione
- Valutazione e osservazione del paziente in età evolutiva
- Progetto e programma riabilitativo, case management
- La riabilitazione neuropsicologica
- Correlati anatomici, sviluppo fisiologico e patologico, valutazione e trattamento delle seguenti funzioni: attenzione, coscienza, memoria, funzioni esecutive, gnosiche, prassiche, organizzazione visuo-spaziale, funzioni visive e visuopercettive, linguaggio e comunicazione, lettura, scrittura, disgrafia, calcolo
- Organizzazione funzionale cerebrale: aree specializzate, circuiti e connettività, integrazione funzionale
- Neuropsicologia della disabilità intellettiva
- Neuropsicologia dell'autismo
- I disturbi del comportamento e dell'umore
- Strategie riabilitative, comunicazione aumentativa e alternativa, percorsi di training, ruolo delle nuove tecnologie
Quadri clinici
- Le lesioni cerebrali congenite
- Paralisi cerebrale infantile
- Patologie neurodegenerative
- Le lesioni cerebrali acquisite (traumi cranici, stroke, tumori, danni anossici)
- Le malattie neuromuscolari
- Disabilità intellettiva
- Le difficoltà di apprendimento e i disturbi specifici di apprendimento
- Sordità e cecità
- La ADHD e il Disturbo Oppositivo Provocatorio
- I disturbi pervasivi dello sviluppo
- Percorsi valutativi e riabilitativi specifici per funzione e patologia
- Neuropsicologia della disabilità intellettiva
- Neuropsicologia dell'autismo
Il percorso di integrazione sociale
- Autonomia personale e integrazione lavorativa
Orientamento e Diritto del Lavoro
- Evoluzioni del mercato del lavoro giovanile e internazionale
- Nuovi strumenti legislativi di politiche attive
- Creazione di impresa e auto impiego
- Skill di placement individuale (elaborazione CV, tecniche colloquio di selezione...), la formazione continua.

Numero partecipanti
Massimo 50 iscritti.
Tirocinio
Il tirocinio permette l'applicazione delle conoscenze/competenze teoriche nei contesti ospedalieri, ambulatoriali e riabilitativi.
Alcuni enti convenzionati: Dipartimento di Neuroscienze e Neuroriabilitazione dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, Servizio di Neuropsicchiatria infantile dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, Opera Don Guanella di Roma, Istituto "Leonarda Vaccari" di Roma, ...
Frequenza
1 o 2 weekend al mese (venerdì e sabato ore 9-18, domenica ore 9-13) + una settimana intensiva a Luglio e una a Settembre.
Requisiti di ammissione
Titolo richiesto: Laureati di I livello in discipline mediche, psicologiche, riabilitative.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il Consorzio Universitario Humanitas tramite il form sottostante oppure al numero 06.3224818.
Riconoscimenti
- 60 crediti formativi universitari (CFU)
- Master Universitario di I livello in Neuropsicologia dell'età evolutiva (frequenza non inferiore all'80% delle lezioni).
Borse di studio
L'INPS riconosce per il Master in Neuropsicologia dell'età evolutiva n. 7 borse di studio a favore di figli e orfani di iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e di pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici, inoccupati o disoccupati, di età inferiore ai 40 anni che non hanno già ricevuto dall'Istituto finanziamenti per altre borse di studio.
Costi
Il costo del Master è di € 3.500, pagabili in 4 rate.

Contatta Humanitas: Master Universitario di I livello in Neuropsicologia dell'età evolutiva - Roma
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: Humanitas: Master Universitario di I livello in Neuropsicologia dell'età evolutiva - Roma
MASTER UNIVERSITARIO IN PSICODIAGNOSI, GIURIDICA E NEUROPSICOLOGIA
Master Universitario di II livello in Psicodiagnostica e valutazione psicologica
Organizzato dall'Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas.
Con la collaborazione scientifica dell'Università Cattolica del Sacro Cuore (Cattedra di Psichiatria) e di Hogrefe Editore Srl.
Con la collaborazione della Casa Editrice FrancoAngeli e della Scuola Humanitas.
Durata: annuale (1500 ore)

Profilo professionale
L'Esperto in Psicodiagnostica e valutazione psicologica somministra e interpreta i più importanti test e questionari di personalità, di intelligenza, neuropsicologici, attitudinali e di interesse e stila relazioni psicodiagnostiche in ambito clinico e forense.
Gli ambiti applicativi sono quello della Psichiatria e della Psicologia clinica, della Neuropsicologia, della Psicologia dell'età evolutiva, e quello scolastico e dei contesti organizzativi.
Nell'ambito peritale è capace di fare valutazioni e stilare relazioni valutative nelle diverse aree giuridiche (abuso minori, invalidità, patente, porto d'armi, ...): civile, penale e del lavoro.
Obiettivi
Il Master struttura le seguenti competenze fondamentali per la professione di Psicologo:
- descrizione e classificazione dei disturbi psicopatologici
- conduzione del colloquio clinico
- somministrazione, scoring e valutazione dei più importanti test e questionari di personalità, di intelligenza, neuropsicologici, attitudinali e di orientamento
- stesura di relazioni psicodiagnostiche in ambito clinico, scolastico e del lavoro
- stesura di relazioni psicodiagnostiche in ambito forense
Responsabili
Direttori: Prof. Nino Dazzi, Prof. Carlo Saraceni
Vicedirettore: Prof. Luigi Abbate
Coordinatore: Dott. Antonio Attianese
Comitato scientifico: Prof. Luigi Abbate, Dott. Antonio Attianese, Prof. Vincenzo Caretti, Prof. Nino Dazzi, Prof.ssa Carmela Di Agresti, Prof. Luigi Janiri, Prof. Giuseppe Ruggeri, Prof. Carlo Saraceni
Sede didattica
Roma: presso le Aule del Consorzio Universitario Humanitas.
Durata
Monte ore: 1500 ore (60 CFU)
Lezioni frontali: 400 ore
Consulenza, supervisione e project work: 200 ore
Tirocinio: 325 ore
Coaching online: 50 ore
Studio individuale: 450 ore
Verifiche in itinere e tesi finale: 75 ore
Metodologia
  • Esercitazioni a piccoli gruppi (15-20 allievi): somministrazione e siglatura dei test e stesura della relazione sia in ambito clinico sia forense
  • Project work: elaborazione di materiale didattico (protocolli psicodiagnostici, relazioni peritali, ...) fornito dai docenti, o portato dagli allievi, relativo ai loro casi clinici con lo scopo di supervisione verifica dell'apprendimento
  • Consulenza: il direttore e i docenti responsabili effettuano, previo appuntamento, delle consulenze in piccoli gruppi

Programma
I contenuti del Master riguardano: Psicopatologia, Psicologia clinica, Psicodiagnostica, Psicometria, valutazione delle risorse umane, orientamento scolastico, Psicologia e Psichiatria forense, ...
1. Psicologia generale - Finalità della valutazione psicologica e psicodiagnostica: tipologie di test
- fondamenti generali della psicodiagnostica: dalla diagnosi psichiatrica alla diagnosi psicologica
- strumenti della diagnosi psicologica nella clinica e in psichiatria
- etica e deontologia professionale nella valutazione psicologica e psicodiagnostica
- finalità della valutazione psicologica e psicodiagnostica
- il colloquio clinico finalizzato alla valutazione
- l'osservazione del comportamento
- lo psicologo come consulente: dal testing al Multimethod Assessment; il ruolo del clinico
- la diagnosi in Psicologia: diagnosi psicologica e diagnosi psichiatrica: due modelli a confronto; valutazione clinica; valutazione attuariale
- analisi del quesito di invio: colloquio clinico nella clinica adulta e in età evolutiva; scelta degli strumenti; valutare un test; raccolta della documentazione clinica e interpretazione dei dati
2. Psicometria - Elementi di valutazione psicometrica dei test
- caratteristiche psicometriche dei test e degli strumenti di valutazione
3. La valutazione psicologica e psicodiagnostica in ambito lavorativo
- finalità della valutazione psicologica e psicodiagnostica in ambito lavorativo: valutazione delle attitudini, della personalità, dell'intelligenza, degli interessi, delle conoscenze e competenze, congruenza con il profilo professionale e la cultura organizzativa, lo stile di leadership; job analisys e job description; reclutamento e selezione del personale; valutazione delle prestazioni e del potenziale; gli assessment center; work sample test
4. La valutazione psicologica e psicodiagnostica in ambito clinico e in medicina generale
- normalità e Psicopatologia
- Psicodiagnostica e Psicopatologia
- i fondamenti storici dalla Psicopatologia classica a quella dimensionale alla classificazione del DSM-5
- Psicopatologia generale e dello sviluppo e sistemi di classificazione: DSM-5, ICF, ICD-10
5. Psicologia forense
- introduzione alla psicologia forense
- ambiti di applicazione
- il ruolo dello Psicologo e dello Psichiatra nella Psicologia e Psichiatria forense
- il Consulente Tecnico d'Ufficio (CTU)
- ammissibilità dei test in ambito forense
- valutazione psicologica e psicodiagnostica: penale, civile, minorile, canonico
- valutazione psicologica e psicodiagnostica in ambito assicurativo / tutela sociale: valutazione del danno alla persona, stima dell'invalidità lavorativa in prospettiva pensionistica, concessione di patente e porto d'armi, ...
- separazione e affidamento dei figli
- maltrattamento, abuso e competenza del minore a rendere testimonianza
- stesura della relazione
6. Psicologia clinica - Psicodiagnostica: strumenti performance-based e strumenti self-report
- metodo di Rorschach secondo il Comprehensive System di Exner: setting, somministrazione, e siglatura; dallo structural summary all'interpretazione
- test di performance tematici: Thematic Apperception Test (TAT); Roberts-2; Parent Preference Test (PPT)
- test grafici: disegno della figura umana di K. Machover, disegno della famiglia, disegno dell'albero di Koch; Bender Visual Motor Gestalt
- questionari di personalità (strumenti self-attribution): Personality Assessment Inventory (PAI); Minnesota Multiphasic Personality Inventory (MMPI-2); MMPI-2-RF; MMPI-A
7. Psicologia clinica - Psicodiagnostica Informant Report
- Shedler-Westen Assessment Procedure (SWAP-200)
- Adult Attachment Interview (AAI)
8. Psicologia clinica - Test di intelligenza
Somministrazione, codifica e interpretazione dei seguenti test:
- Matrici progressive di Raven
- Wechsler Adult Intelligence Scale-IV (WAIS-IV)
- Wechsler Intelligence Scale for Children-IV (WISC-IV)
- Wechsler Preschool and Primary Scale of Intelligence (WPSSI)
9. Psicologia clinica - Rating Scale per la valutazione psicopatologica
Somministrazione, codifica e interpretazione dei seguenti test:
- Hamilton - A-D
- CBA 2.0 - Scale primarie (Cognitive Behavioural Assessment)
- ASQ - Scala d'ansia IPAT
- CDQ - Scala di depressione IPAT EMAS
- Scala di Paykel
- Beck Anxiety Inventory (BAI)
- Beck Depression Inventory-II (BDI-II)
- Eating Disorder Inventory-2 (EDI-2)
- Test per la valutazione psichiatrica delle psicosi e della depressione (OCDS, VAS, ADS, BPRS, PANSS, Scala Aggressività, TCI, Paykel, CTQ, ...)
10. Psicologia generale - Assessment e test per l'età evolutiva
Somministrazione, codifica e interpretazione dei seguenti test:
- Assessment in età evolutiva
- Sistemi di classificazione dei disturbi psicopatologici in età evolutiva: ICD-10, ICF-CY, CBCL
- Test di livello
- Test di personalità
- Valutazione psicopatologica: SEDS, IPDA, QUIT (Questionari Italiani del Temperamento), TAD (Test Ansia e Depressione), ...
- Valutazione neuropsicologica: BNV (batteria di valutazione neuropsicologica per l'età evolutiva)
- Vineland Adaptive Behavior Scales
- Scala Brunet-Lézine
- Stesura di una relazione psicodiagnostica in età evolutiva
11. Psicologia clinica - Valutazione neuropsicologica
- batteria di valutazione delle funzioni neuropsicologiche: orientamento e attenzione, abilità visuo-percettivo spaziali, memoria, funzioni verbali, abilità prassiche, cognizione sociale e teoria della mente, funzioni esecutive, deterioramento mentale (demenze)
- valutazione delle attività strumentali e autonomia nella vita quotidiana
- valutazione dei disturbi emotivo-comportamentali (depressione, ansia, apatia, aggressività, psicosi) secondari a patologie neurologiche
12. Test attitudinali, di interessi professionali e organizzativi
Somministrazione, codifica e interpretazione dei test per la selezione e la valutazione delle risorse umane:
- 16PF di Cattell
- ACS (Assessment Center System)
- prove per i colloqui di gruppo
- strumenti per l'orientamento scolastico e professionale
- questionario di interessi di Holland
- Questionario sui Processi di Apprendimento (QPA)
13. Orientamento e Diritto del lavoro
- Evoluzioni del mercato del lavoro giovanile e internazionale
- nuovi strumenti legislativi di politiche attive
- creazione di impresa e auto impiego
- skill di placement individuale (elaborazione CV, tecniche colloquio di selezione, ...)
- la formazione continua
14. Stesura del report finale
- dal testing all'assessment: stesura del report e restituzione di risultati

Numero partecipanti
Massimo di 50 iscritti
Tirocinio
Attraverso il tirocinio le conoscenze/competenze teoriche sono applicate in contesti reali dove vengono svolte attività di Psicodiagnostica.
Alcuni enti convenzionati: Servizio di Psichiatria e Neuropsicologia del Policlinico Agostino Gemelli, Scuola di Psicoterapia Humanitas, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, RFI (Gruppo Ferrovie dello Stato) Direzione del Personale, Centro di Selezione dell'Aeronautica Militare di Guidonia Montecelio, Istituto Medico Legale di Roma dell'Aeronautica Militare, Casa di Cura per malattie nervose e mentali, Mendicini di Roma ...
Frequenza
1 weekend al mese (venerdì e sabato ore 9-18, domenica ore 9-13) + una settimana intensiva a Luglio e una a Settembre.
Requisiti di ammissione
Titolo richiesto: Laurea magistrale o specialistica in Psicologia, in Medicina con specializzazione in Psicoterapia o Psichiatria.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il Consorzio Universitario Humanitas tramite il form sottostante oppure al numero 06.3224818.
Riconoscimenti
- 60 crediti formativi universitari (CFU)
- Master universitario di II livello in Psicodiagnostica e valutazione psicologica (frequenza non inferiore all'80% delle lezioni).
Costi
Il costo del Master è di € 3.816 (possibilità di rateizzazione).

Contatta Humanitas: Master Universitario di II livello in Psicodiagnostica e valutazione psicologica - Roma
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: Humanitas: Master Universitario di II livello in Psicodiagnostica e valutazione psicologica - Roma
MASTER UNIVERSITARIO IN PSICOLOGIA PEDIATRICA: PATOLOGIE, PSICODIAGNOSI..
Master Universitario di II livello: 'Psicologia Pediatrica'
Organizzato dall'Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas.
Con la collaborazione scientifica dell'U.O. di Psicologia Clinica dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.
Durata: 1 anno (1500 ore)

Profilo professionale
Lo Psicologo esperto in Psicologia Pediatrica è in grado di:
- formulare la valutazione diagnostica e il progetto riabilitativo, individuando i bisogni del bambino e della famiglia, sia in ospedale che nella fase post-dimissione, riabilitativa e nel follow-up;
- valutare, trattare e prevenire i disordini dello sviluppo, le alterazioni comportamentali e la co-morbilità psicopatologica legata alle condizioni di malattia in età pediatrica: malattia acuta e cronica, prematurità, malformazione congenita, malattie neurologiche, malattie rare, patologie onco-ematologiche, intervento chirurgico (es. neurochirurgia, chirurgia plastica) e trapianto d'organo, disturbi dell'alimentazione;
- intervenire sia nella fase di acuzie che nella convalescenza, durante la riabilitazione, nel follow-up, monitorando gli esiti della malattia-trattamento chirurgico e intervenendo in termini di prevenzione della Psicopatologia d'innesto.
Obiettivi
Il Master forma Psicologi esperti in Psicologia Pediatrica in grado di attuare valutazioni e supporto psicologico in età evolutiva secondo un approccio globale e integrato:
- approccio globale che prevede la capacità di valutazione dello sviluppo psicologico, cognitivo, neuropsicologico di base, comportamentale e adattivo del bambino e dell'adolescente malato, ospedalizzato, disabile, utilizzando test e materiale psicodiagnostico secondo protocolli nazionali e internazionali;
- approccio integrato che prevede la capacità di presa in carico totale del bambino e dei genitori, con attenzione al sistema familiare e sociale dei bambini malati ospedalizzati, disabili.
Lo Psicologo esperto in Psicologia Pediatrica ha capacità di operare in ambito multidisciplinare, collaborando con le diverse figure che interagiscono con il bambino malato e la sua famiglia: Pediatri, Chirurghi, Terapisti, Infermieri, Insegnati, Assistenti sociali.
Vengono inoltre fornite competenze di base per quanto riguarda la formulazione di progetti di ricerca, formulazione di protocolli di valutazione, raccolta e analisi dei dati in ambito sanitario.
Sbocchi professionali
Servizi sanitari pubblici e privati (ospedali, cliniche, ASL), ambulatori pediatrici, servizi specialistici di riabilitazione pediatrica, enti associazioni e servizi socio-sanitari di assistenza domiciliare, consultori pubblici e privati.
Responsabili
Direttori: Federico Vigevano, Simonetta Gentile
Coordinatore: Antonio Attianese
Comitato scientifico: AnnaMaria Dall'Oglio, Carmela Di Agresti, Cristiana De Ranieri, Stefania Caviglia, Maria Franca Coletti, Simona De Stasio, Caterina Fiorilli, Angela Rossi, Paola Tabarini, Giovanni Ugazio, Federico Vigevano
Sede didattica
Roma: presso le aule del Consorzio Universitario Humanitas e dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.
Durata
Monte ore: 1500 ore
Lezioni frontali d'aula: 400 ore
Project work: 200 ore
Tirocinio: 325 ore
Coaching online: 50 ore
Altre metodologie didattiche: 450 ore
Verifiche a risposta multipla in itinere e tesi finale: 75 ore
Metodologia
Workshop sulle principali tematiche trattate in ogni modulo
Supervisione a piccoli gruppi sull'utilizzo dei test psicodiagnostici
Tecniche di focus group e gruppi psicoeducazionali
Esercitazioni pratiche con materiale psicodiagnostico applicato a pazienti
Partecipazione a un gruppo esperienziale settimanale tenuto da uno Psicoterapeuta della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica

Programma
Contenuti del Master:
- Psicologia dello sviluppo
- Tecniche di valutazione dello sviluppo in età pediatrica, principali scale e test internazionali utilizzati: Bayley, Scale Wechsler, Griffiths, Vineland, Quality of Life, Parenting Stress Index, ...
- Valutazione psicodiagnostica del bambino e del contesto familiare
- Tecniche di supporto alla genitorialità nel contesto ospedaliero
- Tecniche non farmacologiche del dolore: Art Therapy in ospedale
- Tecniche di supporto psicologico, individuale e di gruppo, per bambini e adolescenti, familiari e operatori sanitari
- Elementi di base delle principali patologie medico-chirurgiche, patologie croniche e malattie rare in età pediatrica, prematurità
- Elementi di deontologia professionali, bioetica, medicina legale
- La ricerca: come formulare progetti, ricerca fondi, progetti di empowerment psicologico

1° modulo: introduzione alla Psicologia clinica in ospedale pediatrico
- elementi di base, contestualizzazione dell'intervento e metodologia
- sviluppo psicologico del bambino sano e del bambino malato, rischio psicopatologico
- effetti della malattia e dell'ospedalizzazione sul bambino e sulla famiglia
- intervento dello Psicologo: comunicazione della diagnosi, elaborazione e supporto nel follow-up
- la comunicazione in ospedale: paziente - famiglia - staff
2° modulo: Psicologia clinica in ospedale pediatrico: metodologia di intervento
- il lavoro in équipe, peculiarità e criticità nell'approccio al bambino malato - ospedalizzato - disabile e alla sua famiglia
- strumenti di valutazione: osservazione del bambino, colloquio clinico con il bambino e l'adolescente, colloquio con i genitori
- principali strumenti di valutazione: questionari, test di sviluppo, neuropsicologici, proiettivi e dello sviluppo adattivo
- strumenti di supporto: intervento individuale, di gruppo, gruppo psicoeducativo, focus group, follow-up terapeutico
- il dolore nel bambino, linee guida, tecniche non farmacologiche del dolore - Art Therapy
3° modulo: il neonato prematuro
- implicazioni psicologiche e modalità di intervento nella prematurità, nei neonati a rischio di vita, nelle patologie malformative neonatali
- ruolo dello Psicologo e modalità di intervento nella terapia intensiva neonatale e in reparto di chirurgia neonatale
- dalla diagnosi prenatale al follow-up: supporto alla genitorialità e presa in carico di bambini e genitori, supporto individuale e in gruppo
- strumenti di valutazione (es. scale Griffiths, Bayley, Parenting Stress Index) e questionari per i genitori
- attività di ricerca
4° modulo: il bambino con patologia onco-ematologica
- implicazioni psicologiche in onco-ematologia pediatrica
- il bambino affetto da tumore con diversa localizzazione, da tumore del sistema nervoso centrale, da leucemia
- la classificazione della disabilità (ICF-CY) e della qualità di vita
- lo Psicologo nell'équipe di assistenza domiciliare
- accompagnamento in fase terminale, procedure e supporto al bambino-adolescente e ai familiari
- elaborazione del lutto
5° modulo: il bambino con patologia neurologica
- implicazioni psicologiche nelle malattie neurologiche: epilessia, malformazioni cerebrali, paralisi cerebrali infantili, cerebropatie e sindromi epilettogene
- il ruolo dello Psicologo: dalla diagnosi al progetto riabilitativo e follow-up
- trattamento neurochirurgico delle epilessie, valutazione psicologia e neuropsicologica del bambino, pre e post chirurgica e supporto alla famiglia e follow-up
- strumenti di valutazione: test usati nei protocolli internazionali (Scale Griffiths, Wechsler, Vineland, valutazione delle funzioni, Quality of Life)
- intervento in neuroriabilitazione: valutazione e supporto nei bambini con trauma cranico e trauma spinale
- le cefalee in età pediatrica, valutazione psicodiagnostica integrata, interventi psicoterapeutici
- Progetti di empowerment
- Assessment neuropsicologico e valutazione Disturbi Apprendimento
6° modulo: le malattie genetiche e rare
- implicazioni psicologiche nelle malattie genetiche e rare: la diagnosi e la sua elaborazione nel tempo
- ruolo dello Psicologo nel gruppo di lavoro multidisciplinare
- aspetti psicologici nelle patologie metaboliche, intervento di valutazione psicologica e di sviluppo (test utilizzati nei trial clinici multicentrici e internazionali)
- supporto e follow-up bambino e genitori
- sindromi genetiche e fenotipi specifici, valutazione e modalità di intervento nei pazienti Prader Willi, sindrome di Williams, l'epidemiolisi bollosa...
7° modulo: le patologie "di confine" e le malattie croniche
- asma, patologie dermatologiche e gastroenterologiche: aspetti psicologici
- diabete, fibrosi cistica e malattie reumatologiche: ruolo dello Psicologo nella valutazione e nel supporto a pazienti e genitori
- interventi psicologici per favorire la compliance al trattamento
- attività dello Psicologo nel gruppo multidisciplinare e supporto agli operatori
8° modulo: il bambino cardiopatico e il bambino candidato a trapianto
- aspetti psicologici nelle cardiopatie congenite e acquisite
- valutazione del paziente (strumenti utilizzati) e supporto ai genitori
- il lavoro in équipe e il follow-up: dalla diagnosi al trapianto
- il paziente sincopale, valutazione, modalità di intervento psicoterapico
- implicazioni psicologiche nel paziente nefropatico, intervento nel paziente in dialisi, candidato a trapianto renale
- il trapianto di fegato
- aspetti psicologi ed etici nel trapianto da donatore vivente
9° modulo: lo Psicologo nelle aree critiche
- intervento dello Psicologo nel Dipartimento Emergenza Accettazione (DEA)
- aspetti psicologici e supporto bambino-genitore nelle terapie intensive
- supporto agli operatori a rischio burnout
- dichiarazione di morte, donazione di organi, aspetti medico legali
- aspetti deontologici ed etici nella pratica clinica
10° modulo: fenomeni sociali e patologie pediatriche
Attività dello Psicologo nella valutazione, prevenzione e supporto a:
- bambini con immunodeficienza congenita e acquisita (HIV/AIDS)
- bambini migranti malati
- bambini vittime di maltrattamento e abuso
- disturbi alimentari precoci - Anoressia
- obesità infantile
11° modulo: orientamento e diritto del lavoro
- Evoluzioni del mercato del lavoro giovanile e internazionale
- Nuovi strumenti legislativi di politiche attive
- Creazione di impresa e auto impiego
- Skill di placement individuale (elaborazione CV, tecniche colloquio di selezione...), la formazione continua.

Numero partecipanti
Massimo 30 iscritti
Tirocinio
Il tirocinio si svolge presso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù nella U.O. di Psicologia Clinica, nei reparti del Dipartimento di Neuroscienze e Neuroriabilitazione, nel Dipartimento di Pediatria e in altri dipartimenti affiancando i docenti del Master che operano in ospedale nelle varie sedi.
È prevista la partecipazione gratuita degli allievi ai corsi organizzati dalla U.O. di Psicologia Clinica presso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.
Frequenza
1 o 2 weekend al mese (venerdì e sabato ore 9-18, domenica ore 9-13) + una settimana intensiva a Luglio e una a Settembre.
Requisiti di ammissione
Titolo richiesto: Laurea specialistica o magistrale in Psicologia; Specializzazione in Pediatria; Specializzazione in Psicoterapia.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il Consorzio Universitario Humanitas tramite il form sottostante oppure al numero 06.3224818.
Riconoscimenti
- 60 crediti formativi universitari (CFU)
- Master Universitario di II livello in Psicologia Pediatrica (frequenza non inferiore all'80% delle lezioni).
Borse di studio
L'INPS riconosce per il Master in Psicologia Pediatrica n. 3 borse di studio a favore di figli e orfani di iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e di pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici, inoccupati o disoccupati, di età inferiore ai 40 anni che non hanno già ricevuto dall'Istituto finanziamenti per altre borse di studio.
Costi
Il costo del Master è di € 3.500, pagabili in 4 rate.

Contatta Humanitas: Master Universitario di II livello: 'Psicologia Pediatrica' - Roma
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: Humanitas: Master Universitario di II livello: 'Psicologia Pediatrica' - Roma
MASTER UNIVERSITARIO IN PSICOLOGIA DELL'EMERGENZA E PSICOTRAUMATOLOGIA
Master Universitario di II livello: 'Psicologia dell'emergenza e Psicotraumatologia'
Organizzato in convenzione con Università LUMSA, Pronto Soccorso Policlinico Gemelli, Università Cattolica del Sacro Cuore, SIPEM (Società Italiana Psicologia dell'Emergenza).
Durata: 1 anno (1500 ore)

Profilo professionale
L'Esperto in Psicologia dell'emergenza e Psicotraumatologia è in grado di effettuare procedure (triage, piani di intervento, etc.) ed interventi di sostegno psicologico (colloqui clinici, defusing, debriefing, etc.) nei seguenti ambiti:
- emergenze ospedaliere(pronto soccorso, rianimazione, medicina di urgenza, piastra chirurgica, trapianti, etc.)
- emergenze quotidiane (incidenti della strada, eventi con impatto sulla sicurezza collettiva o sull'ordine pubblico, etc. )
- maxi-emergenze (terremoti, alluvioni, etc.)
- psicotraumatologia (eventi critici individuali)
Obiettivi
Il Master si propone di offrire conoscenze e strutturare competenze rispetto a:
- metodologie e procedure della Psicologia dell'emergenza relativamente a specifici contesti (maxi-emergenze, ospedali, etc.)
- metodologie di valutazione psicologica delle reazioni e dei disturbi risultanti dall'esposizione a eventi critici e stesura di relazioni peritali relative al danno psichico subito dalla vittima
- interventi di prevenzione e di sostegno psicologico alla vittima, ai superstiti, ai parenti e ai soccorritori
- gestione della comunicazione interpersonale e istituzionale all'interno di scenari critici
- gestione dei gruppi e delle dinamiche di gruppo
- utilizzo delle principali tecniche di pronto intervento psicologico e conoscenza delle principali tecniche utilizzabili nelle situazioni di stress e di PTSD
Responsabili
Direttori: Prof. Andrea De Dominicis, Prof. Francesco Franceschi
Coordinatori: Dott. Antonio Attianese, Dott. Gennaro Capalbo
Comitato scientifico: Dott. Antonio Attianese, Dott.ssa Lucia Bernardini, Dott. Gennaro Capalbo, Prof. Andrea De Dominicis, Prof. Francesco Franceschi, Dott. Luigi Lucchetti, Dott. Angelo Napoli
Sede didattica
Roma: presso le aule del Consorzio Universitario Humanitas.
Durata
Il Master Universitario di II livello: 'Psicologia dell'emergenza e Psicotraumatologia' ha una durata complessiva di 1500 ore così ripartite:
- Lezioni teoriche e pratiche: 400 ore (di cui alcune erogate in modalità FAD - Formazione a Distanza)
- Stage/Tirocinio: 325 ore
- Laboratori didattici/esercitazioni/Project Work: 200 ore
- Altre metodologie didattiche: 375 ore
- Coaching online, verifiche intermedie/tesi/esame finale: 200 ore
Metodologia
Esercitazioni: gli allievi si esercitano nell'acquisizione di tecniche di sostegno psicologico nelle situazioni di emergenza.
Project work: gli allievi elaborano il materiale didattico fornito dai docenti-tutor e individuano specifiche modalità procedurali di interventi psicologici.
Consulenza: il direttore e i docenti responsabili effettuano, previo appuntamento, delle consulenze in piccoli gruppi.

Programma
1. Psicologia Generale. Il percorso didattico del Master ed il modello d'apprendimento
- Percorso didattico e modello di apprendimento
- Ambiti ed obiettivi della Psicologia dell’emergenza
- Le competenze del professionista esperto in Psicologia dell'emergenza
- Il modello organizzativo delle attività di Protezione Civile
- Psicologia e terzo settore: i compiti per lo psicologo dell'emergenza
- La Traumatizzazione diretta
- La Traumatizzazione vicaria e il burnout
- Dinamiche tra paziente e personale sanitario: il ruolo dello psicologo
- Gli eventi critici di servizio per gli operatori dell'emergenza
- Il fenomeno suicidario nell'ambito del Law Enforcement I
- La crisi suicidaria: presa in carico e modelli di intervento
2. Psicologia Clinica
- L'intervento psicologico nelle sale operatorie, in Pronto Soccorso, in Anestesiologia e Rianimazione, nel paziente con politrauma
- Il trapianto degli organi e l'assistenza psicologica
- L'intervento psicologico nelle dipendenze patologiche: tossicodipendenza e alcolismo
- L'intervento psicologico nelle nuove dipendenze: internet, gioco d'azzardo, cyber bullismo
3. Psicologia Clinica. Le Emergenze in ospedale e Psicotraumatologia
- Tecniche diagnostiche nei contesti di urgenza ospedaliera
- La gestione del paziente aggressivo
- L'accompagno alla donazione di organi
- Il trattamento dell’anoressia in condizioni di emergenza
- Il trattamento delle urgenze in gravidanza e nel puerperio
- Lineamenti di terapia farmacologica in emergenza
- Fondamenti di terapia cognitivo-comportamentale
- Fondamenti di terapia EMDR nella traumatizzazione acuta e cronica
- Fondamenti di terapia EMDR nella traumatizzazione vicaria
- Il trattamento multidisciplinare e integrato nell'intervento con persone immigrate vittime di tortura
- Strategie di intervento con persone vittime di violenza nelle relazioni intime e familiari
4. Psicologia sociale. Grandi emergenze e tipologie di utenze
- Grandi emergenze e tipologie di utenze
- Le fasce di popolazione a rischio
- Le maxi-emergenze nei contesti internazionali
- Le emergenze post-conflitto
- I fattori di rischio e di protezione del soccorritore
5. Psicologia sociale. La comunicazione nell'emergenza
- Linee guida per la comunicazione di crisi
- La comunicazione del decesso
- La comunicazione del decesso in ambito ospedaliero
- La comunicazione di bad news
- La predisposizione di materiali informativi/educativi
- L'organizzazione e la realizzazione di incontri informativi/formativi e psicoeducativi
- Strategie comunicative nell'Ordine Pubblico
- Tecniche di gestione della comunicazione negli eventi di massa
6. Sociologia. Il sistema di soccorsi
- La normativa relativa all'intervento psicologico nelle emergenze
- Criteri di massima per gli interventi psico-sociali da attuare nelle catastrofi
- La maxi-emergenza ospedaliera: il PEIMAF
- La valutazione dell'impatto psico-sociale di eventi critici: obiettivi, variabili, procedute, strumenti
- La compilazione della scheda di triage
- Le fasi del colloquio di emergenza
- La diagnosi nei contesti di urgenza ospedaliera
7. Psicopatologia. Disturbi psicopatologici e psicosomatici nelle situazioni di emergenza
Trauma e memoria
- Dissociazione
- Categorie diagnostiche ufficiali: DAS, DPTS, Disturbo psicotico breve, Disturbi dell'adattamento
- Categorie diagnostiche non ufficiali: DPTS complex, DPTS sottosoglia, altri disturbi connessi ai traumi
- Disturbi post-traumatici in età evolutiva
- La psicodiagnostica del PTSD
- I meccanismi di difesa
- I fattori di rischio e di protezione
- Il lutto e la perdita
- Reazioni psicologiche al lutto improvviso in ambito ospedaliero
8. Psicoterapia. L'intervento psicologico nell'emergenza, nella post-emergenza e nella ricostruzione
- Interventi psicoterapeutici con persone vittime di eventi critici: l'EMDR in ogni fase della traumatizzazione acuta e cronica
- Interventi psicoterapeutici con i soccorritori: l'EMDR nella traumatizzazione vicaria
- Interventi con persone immigrate vittime di tortura: presa in carico e trattamento
- Interventi con persone vittime di violenza nelle relazioni intime e familiari
9. Psicologia giuridica. La perizia secondo la normativa vigente
- La valutazione del Danno psichico
- La valutazione del Danno morale
- La valutazione del Danno esistenziale
- Procedure e criteri di elaborazione di relazioni peritali ai fini del risarcimento - Linee guida per la stesura della relazione tecnica sul danno psichico nelle vittime istituzionali del dovere
10. Diritto: le linee guida per dare supporto alle persone traumatizzate e ai soccorritori – Fattori di rischio e di protezione nella popolazione
- Le fasi della risposta collettiva e della risposta individuale in emergenza
- Attivazione e ripristino delle reti sociali di supporto
- I fattori di vulnerabilità traumatica negli operatori di Ordine Pubblico
- Il Peer Support e il contributo dei pari negli interventi psicosociali
11. Rielaborazione e sintesi delle procedure operative in psicologia dell'emergenza
- Modelli per la pianificazione dell'intervento in situazioni di maxi-emergenza
- Procedure di Triage in emergenza
- Il colloquio in emergenza
- IlCounseling di crisi
- Il Critical Incident Stress Defusing
- Il Critical Incident Stress Debriefing
- Il Primo Soccorso Psicologico (Psychological First Aid)
- Lo Stress Inoculation Training
- La Psicoeducazione
- Tecniche Ipnotico-distensive
- Buone pratiche nella comunicazione del decesso e di 'bad news'
- Procedure di realizzazione di materiali e incontri informativi/formativi epsico-educativi
- Strategie di progettazione di un Programma di Peer Support
- Strategie per l'attivazione di un Gruppo di auto/mutuo aiuto per gli operatori dell'emergenza
- Protocolli di intervento psicologico per le vittime della strada

Tirocinio
Con l'attività di tirocinio, i contenuti didattici del Master e le conoscenze/competenze teoriche apprese vengono messe alla prova e sperimentate 'sul campo' in contesti reali di attività, presso enti e strutture convenzionate, come ad esempio il DEA.-Pronto Soccorso del Policlinico 'A. Gemelli' di Roma, la Società Italiana di Psicologia dell'Emergenza, l'Associazione Psicologi per i Popoli, etc.
Gli allievi possono altresì suggerire ulteriori entità, che operino negli ambiti oggetto della didattica e che abbiano i requisiti per essere convenzionati.
Il tirocinio deve essere svolto presso una struttura pubblica o privata, convenzionata con il Consorzio. Lo studente, tuttavia, può proporre una nuova struttura da convenzionare.
Frequenza
Formula weekend (sabato-domenica e/o weekend lungo e/o settimana intensiva).
Requisiti di ammissione
Titolo richiesto: Laurea Magistrale oppure specialistica oppure Laurea vecchio ordinamento o altro titolo di studio universitario conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente, in Psicologia.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare il Consorzio Universitario Humanitas tramite il form sottostante oppure al numero 06.3224818.
Riconoscimenti
- 60 crediti formativi universitari (CFU)
- Attestato di Master Universitario di II livello in Psicologia dell'Emergenza e Psicotraumatologia (frequenza non inferiore all'80% delle lezioni).
Borse di studio
Sono previste borse di studio rilasciate dal Consorzio Universitario Humanitas e INPS - Master executive.
Costi
Il costo del Master è di € 3.216, pagabili in 4 rate.

Contatta Humanitas: Master Universitario di II livello: 'Psicologia dell'emergenza e Psicotraumatologia' - Roma
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: Humanitas: Master Universitario di II livello: 'Psicologia dell'emergenza e Psicotraumatologia' - Roma

Humanitas: Master Universitari di Psicologia
Roma: Via della Conciliazione, 22 - 06.3224818
www.consorziohumanitas.com