Guida ai Libri di Psicologia e Psicoterapia, Testi e Manuali di scienze psicologiche

libro: Il Corpo Violato - Un approccio psicocorporeo al trauma dell'abuso

Libro: Il Corpo Violato
Un approccio psicocorporeo al trauma dell'abuso

Maurizio Stupiggia
Editore: Edizioni la Meridiana - 2007 - pag. 168 - euro 18.00
AUTORE
Maurizio Stupiggia, psicoterapeuta, insegna Pedagogia speciale all'Universita' di Genova.
E' Professor assistant di Psicologia alla clinica Westdeutsche Akademie di Dusseldorf.
E' direttore della Scuola di specializzazione in Psicoterapia Biosistemica di Bologna.
Lavora in ambito clinico e formativo in diversi Paesi dell'Europa, del Giappone e dell'America Latina.
Con Jerome Liss ha pubblicato La terapia biosistemica (Franco Angeli, 1994)
PRESENTAZIONE
E' possibile guarire dopo essere stati violati?
Questa e' la domanda cruciale cui il libro "Il corpo violato" da' risposta.
E' possibile guarire?
Questo chiede chiunque porti iscritta la violenza nella propria carne, nella propria storia, nella propria psiche e si chiede chiunque accolga la persona violata in terapia.
Per quale motivo riaprire le ferite dell'anima, tornare negl'inferi, se non per avere la chance di dare un nuovo corso al proprio destino?
Tutto il testo porta a questa importante conclusione.
Guarire si puo'.
Non e' facile, non e' scontato, non si puo' farlo da soli, ma si puo'.
Attraverso il tema dell'abuso, si svela la trama dell'approccio biosistemico, dall'epistemologia alla pratica in un continuum che va dalle piu' recenti e inconfutabili scoperte della neuropsicologia alla sensibilita' dai toni artistici del terapeuta-uomo.
Il quadro teorico, gli esempi pratici ed i casi clinici, accompagnano la lettura con un linguaggio accattivante e chiaro, degno di vero maestro che scrive non per esibire il proprio sapere ma per essere compreso, per entrare in sintonia con il proprio lettore.
Accompagnati, cosi' ci si sente leggendo questo testo, in alcuni meandri oscuri della propria storia, nei meandri piu' chiari di un approccio psicoterapeutico.
Accompagnati con dolcezza e sicurezza.
In qualche modo, con amore.
PREFAZIONE
Prefazione al libro: "Il Corpo Violato" scritta da Jerome Liss, M.D.
Immaginiamo una grande meteorite che colpisce la Terra.
Farebbe un buco enorme.
Ecco come il trauma colpisce l'identita' della persona.
E se questo trauma si ripetesse come un rituale notturno, possiamo comprendere come lo spavento ed il danno continuerebbero negli anni.
La persona che ha subito molestie sessuali vive un "buco" di umiliazione, vergogna, assenza interna e disperazione.
Cio' puo' commuovere qualsiasi spettatore, ma non ci sono spettatori che hanno una conoscenza intima dell'avvenimento.
La vergogna e l'umiliazione della vittima occultano qualsiasi cosa.
Quindi il lettore di questo libro avra' il permesso di vedere un mondo interno e nascosto, raramente ammesso o rivelato.
Nella prima parte il Dr. Stupiggia ci prepara alla situazione, mostrandocene la delicatezza: un'indagine psicologica troppo accanita, malgrado le migliori intenzioni del professionista, puo' creare, alla vittima, un'altra esperienza di invasione e abuso.
Una volta superata questa fase preliminare, passa a presentare una serie di situazioni che possono scuotere il lettore.
Viviamo, per esempio, da vicino l'esperienza lacerante di una donna che deve girare la testa e fissare gli occhi al muro per provare a scappare dalla penetrazione inevitabile del suo corpo.
Il libro e' ricco da tanti punti di vista: la citazione degli altri autori, la psicologia della vulnerabilita' e dell'ingenuita' del bambino, l'approfondimento corporeo, le radici dell'esperienza spiegate dalla neurofisiologia, il metodo di lavoro psicocorporeo applicato al gruppo, e la coscienza etica che guida ogni momento dell'interazione terapeutica.
In questo senso e' un testo utilissimo per i professionisti impegnati nel problema, come pure per le persone che, avendo sofferto dell'abuso, vogliono acquisire una prospettiva globale su un esperienza che si e' costretti a vivere in segreto ed in isolamento.
Ma voglio soffermarmi sull'aspetto piu' rivoluzionario di questo libro: la sequenza terapeutica e' presentata nei suoi dettagli concreti!
Perche' questo punto e' fondamentale?
Perche' questo libro si distingue dagli altri libri di psicologia esattamente per questa ragione.
Se, per esempio, il lettore vuol sapere "Che cosa succede veramente nel lavoro psicoterapeutico o nel lavoro del Counselor?"; oppure "Che cosa succede concretamente nella metamorfosi della persona?", i testi disponibili su questi temi sono generalmente molto frustranti e deludenti.
Nei libri di psicologia e di counseling si trovano per lo piu' una serie di formule astratte, prescrizioni vaghe, teorie nebulose che promettono il Paradiso della Guarigione, ma che invece non rivelano niente di concreto.
Ecco il punto radicale e, possiamo dire, coraggioso, di questo libro.
Il Dr. Stupiggia ha riportato dettagliatamente cio' che e' accaduto in alcune sedute ed il libro presenta, passo dopo passo, le transazioni fra il terapeuta ed il paziente.
Non solo.
Il Metodo Biosistemico coinvolge mente e corpo della persona che soffre ed anche del suo Ascoltatore: leggiamo quindi delle tensioni muscolari, del respiro soffocato, dei giramenti convulsivi nei movimenti, del grido anticamente soppresso che esplode in seguito ad un urlo, dell'esperienza talmente intensa che si avvicina allo svenimento.
Attraverso la lettura e' possibile guardare una realta' che non abbiamo mai conosciuto e che, per molti lettori, fortunatamente, non sara' mai necessario vivere in prima persona.
Queste pagine di descrizione diretta delle sedute terapeutiche non saranno facili per il lettore.
Forse alcune persone dovranno saltarle.
Gli episodi che hanno perseguitato la vittima sono come un incubo ripeututo ed indimenticabile.
Il lettore puo' reagire: "Non avrei mai immaginato che qualcosa come questo potesse succedere!".
Sembra intollerabile, ma sappiamo che tutto e' reale.
Ho cercato una metafora per simbolizzare questa trasformazione distruttiva delle emozioni, questa metamorfosi e frammentazione della persona.
Immaginiamo un corso d'acqua, fresca e limpida alla sua sorgente in montagna.
Nel tempo, quando il ruscello cresce per diventare un fiume, e poi il fiume corre fino al mare, troviamo qualcosa che ci disturba profondamente; alla fine del suo percorso, l'acqua e' divenuta sporca, inquinata, stagnante.
Ecco come la persona che ha sofferto l'abuso sessuale si sente con se stessa.
Quale soluzione dunque?
E' concepibile che questo fiume rovesci la direzione, vada indietro, e cominci a correre nel senso opposto per raggiungere la freschezza e la limpidezza originale che aveva in montagna?
Impossibile!
Eppure il lavoro terapeutico evidenziato dal Dr. Stupiggia mostra che tutto cio' puo' succedere, che e' possibile.

Libro: IL CORPO VIOLATO - Maurizio Stupiggia
Edizioni la Meridiana