Scuole e Corsi - Psicologia - Psicoterapia - Comunicazione, Marketing e Risorse Umane

ASPIC. Scuola Specializzazione in Psicologia Clinica di Comunità, Psicoterapia Umanistica Integrata - Roma

ASPIC
Istituto per la Formazione di Psicoterapeuti

DIREZIONE
Roma: Via Vittore Carpaccio, 32 - tel./fax 06.5413513 - tel. 06.5926770
www.scuolaspecializzazionepsicoterapia.it

Intervista a Edoardo Giusti: Psicoterapia Integrata - la Psicologia Umanistica - la Creatività
di Redazione


Dott. EDOARDO GIUSTI
Presidente dell'ASPIC e Direttore della Scuola di specializzazione in Psicoterapia Integrata autorizzata con Decreto Ministeriale.
Membro della S.P.R. Society for Psychotherapy Research.

Intervista a Edoardo Giusti

1) Prof. Giusti, quali ritiene siano essere i maggiori punti di forza di una terapia basata su un modello integrato?
Un modello di psicoterapia integrata consente di progettare e realizzare trattamenti "customizzati" (Zingarelli, 2006), ovvero confezionati su misura, adattando la metodologia alle specifiche caratteristiche soggettive di ogni fruitore.
Significa selezionare progressivamente le tecniche piu' appropriate nel migliore interesse del paziente.
Una modalita' d'intervento sartoriale sufficientemente flessibile e puntualmente personalizzata nei vari stadi evolutivi del percorso di cambiamento, tenendo conto dei livelli di reattanza e della gravita' del danno funzionale dell'utente.
2) In che modo l'attaccamento e la narrazione costruttivista si integrano con l'approccio fenomenologico-esistenziale della vostra scuola?
L'approccio fenomenologico-esistenziale si distanzia dai dogmi e dalle verita' definitive riconoscendo sia la pluralita' delle visioni post-costruttiviste sia la continua rivedibilita' delle conoscenze attraverso la ricerca permanente.
Le formulazioni teoriche sullo sviluppo dei legami di attaccamento sono messe al servizio della diagnosi centrata sugli arresti nello sviluppo (traumi, deficit, dissociazioni, conflitti), dell'evoluzione della compatibilita' terapeutica e vengono codificate analizzando le matrici narrative strutturali del testo e processuali del discorso nonche' del contenuto delle ricorrenze.
La consapevolezza autoriflessiva facilita anche la tempestiva risoluzione delle inevitabili rotture dell'alleanza.
3) Qual e' il contributo maggiore che la Psicologia Umanistica ha dato, in termini di psicoterapia e raggiungimento dello "stato di salute" della persona?
La psicologia umanistica ha permesso nel settore della salute mentale un approccio orizzontale centrato sull'alta qualita' del processo relazionale e intersoggettivo a favor dell'essere nelle sue forme piu' autentiche.
La salutogenesi integra la psicologia positiva e tende a trascendere i sintomi specifici incrementando la soddisfazione e la gioia per la propria vita.
Un ottimo funzionamento globale comprende oltre alla maestria e le competenze, una tendenza alla curiosita', al coraggio, all'ottimismo, includendo una dose di altruismo e di spiritualita' che da' un senso di umanita' alla vita.
4) In che rapporto stanno la creativita' e lo sviluppo del proprio potenziale? Qual e' la sua visione sulla creativita'?
Quando smettiamo di essere creativi nel senso piu' ampio del termine, tendiamo a "creare" sintomi.
L'espressione creativa non e' un processo semplice, richiede un po' d'ispirazione e tanta traspirazione, un po' di talento e molta disciplina, lavoro sodo e alta motivazione.
Una certa passione per l'originalita', il nuovo, molta immaginazione divergente e un forte desiderio di liberta'.
In sostanza realizzarsi "creando" per ricrearsi.
Il processo creativo passa spesso attraverso una vena di follia transitoria per oltrepassare momentaneamente il limite.
L'uso della fantasia per risolvere problemi creando nuove soluzioni e configurazioni, aiuta a esplorare nuove possibilita'.
5) Qual e' la competenza principale che la vostra scuola di psicoterapia si propone di passare ai suoi allievi al fine di diventare dei validi psicoterapeuti?
Le competenze principali sono numerose, ne posso solo elencare alcune fondamentali.
I nostri allievi diventano dei professionisti ricercatori clinici, orientati scientificamente e umanamente coinvolti con una forte tensione etica.
L'alleanza costruita dall'expert model dell'ASPIC consente di comprendere empaticamente l'utente, di offrire feedback corrispondenti al modo in cui ha bisogno di sentirsi capito e fornendo anche alcune indicazioni trasformative utili.
Gli psicoterapeuti che fanno riferimento alla nostra Scuola utilizzano alcune ipotesi diagnostiche dimensionali (non stigmatizzanti) per formulare e attuare piani di trattamento progressivi sia a breve-medio termine in risposta a una domanda restaurativa, sia a lungo termine a scopo ristrutturante.
E' previsto inoltre lo sviluppo di competenze di monitoraggio dell'efficacia del processo e dell'efficienza degli esiti, con follow-up nell'approccio individuale, di gruppo e di comunita'.
6) Prof. Giusti, c'e' secondo lei una risorsa interiore particolarmente importante, comune a tutti gli esseri umani a cui si puo' attingere per poter raggiungere uno stato interiore di armonia e benessere?
La "saggezza" che matura con le esperienze di vita e' spesso fatta di illusioni e delusioni; l'entusiasmo e il perdono ci aiutano a tollerare l'inevitabile disillusione esistenziale.

Intervista realizzata dalla
Redazione del Centro HT


ASPIC: Istituto per la Formazione di Psicoterapeuti
Roma: Via Vittore Carpaccio, 32 - tel./fax 06.5413513 - tel. 06.5926770
www.scuolaspecializzazionepsicoterapia.it