Guida ai Master e Corsi di Psicologia per professionisti

Shinui. Corsi, Seminari: Counseling sistemico pluralista; Mediazione familiare; Interculturale; Gruppi; Scrittura - Bergamo

SHINUI
Centro di Consulenza sulla Relazione

Scuola, Corsi, Seminari: Counseling sistemico pluralista; Mediazione familiare; Counseling e mediazione interculturale; Il lavoro con i gruppi; Scrittura di sé - Bergamo

DIREZIONE
Bergamo: Via Divisione Tridentina, 5 - 035.241039
www.shinui.it
MASTER CORSI DI FORMAZIONE IN PSICOLOGIA 2018


SHINUI - Centro di Consulenza sulla Relazione è un'associazione senza scopo di lucro fondata nel 2000 con lo scopo di creare un centro culturale professionale per coloro che lavorano nelle relazioni umane e in un rapporto di aiuto con le persone.
La sua fondatrice e presidente, Cecilia Edelstein, ha sviluppato negli ultimi vent'anni insieme allo staff SHINUI l'approccio Sistemico Pluralista che include i diversi filoni degli orientamenti sistemici.
CORSO TRIENNALE DI COUNSELING SISTEMICO PLURALISTA
Scuola di Counseling Sistemico Pluralista
Riconosciuta da AssoCounseling (Associazione Professionale di Categoria)
È in corso la richiesta di accreditamento da parte del CROAS Lombardia (Ordine Assistenti Sociali)
Durata: triennale

Presentazione
Counseling (definizione di AssoCounseling)
Il counseling professionale è un'attività il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendo i suoi punti di forza e le sue capacità di autodeterminazione.
Il counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento.
È un intervento che utilizza varie metodologie mutuate da diversi orientamenti teorici.
Si rivolge al singolo, alle famiglie, a gruppi e istituzioni.
Il counseling può essere erogato in vari ambiti, quali privato, sociale, scolastico, sanitario, aziendale.
Counseling Sistemico (definizione di Cecilia Edelstein, Il counseling sistemico pluralista. Dalla teoria alla pratica, Ed. Centro Studi Erickson, 2007)
Il counseling è un'attività professionale d'aiuto che, attraverso la relazione fra professionista e cliente (individuo, famiglia o gruppo), mira a facilitare processi di cambiamento, a rinforzare percorsi evolutivi e a migliorare la qualità della vita, valorizzando sia le risorse sia le relazioni con l'ambiente circostante.
Counseling Sistemico Pluralista
Il modello sistemico pluralista ideato da Edelstein e sviluppato insieme allo staff docenti della scuola, considera e intreccia diversi approcci delle scuole sistemiche: milanese (Boscolo e Cecchin), costruzionista e narrativo (post-moderno), strutturale (Minuchin) e comunicativo-umanista (Satir).
In questo modo la complessità viene considerata anche attraverso l'attenzione alle semantiche e al verbale, allo spazio, al corpo e alle emozioni.
La narrazione nasce nelle parole, ma anche attraverso tecniche espressive come il collage o la scultura umana.
In contesti non strettamente clinici, il counselor a orientamento sistemico-pluralista opera concentrando l'attenzione sulle relazioni; si avvale degli strumenti della comunicazione - verbale e non - per valorizzare le risorse dei diversi sistemi nei contesti di riferimento, per facilitare le evoluzioni trasformative e i processi di cambiamento.
Particolare attenzione viene posta ai processi emotivi e alla relazione fra counselor e cliente.
Obiettivi
- Offrire strumenti per migliorare le relazioni interpersonali.
- Avere una maggior conoscenza e consapevolezza di sé: biografia e stile personali, pregiudizi, appartenenze culturali.
- Acquisire un pensiero pluralista e "cosmopolita" (anziché etnocentrico) con particolare attenzione alla diversità.
- Imparare a lavorare sulle risorse e ad attivarle.
- Proporre teorie e tecniche per affrontare con individui, famiglie, gruppi e organizzazioni: questioni evolutive; gestione dei conflitti; crisi e di fasi di transizione; eventi traumatici; condizioni di disagio, disadattamento e marginalità psico-sociale.
È previsto un lavoro di sviluppo personale che approfondisce la conoscenza del : biografia personale, storia familiare, pregiudizi, relazioni all'interno del gruppo.
Destinatari
Il Corso è rivolto a persone in possesso di laurea o diploma universitario anche rilasciato da università straniere, o diploma di scuola media superiore.
Possono essere ammesse professionalità che operano nell'ambito psico-socio-sanitario, educativo e legale, ovvero in settori che richiedono competenze comunicative e relazionali.
Viene richiesta inoltre esperienza lavorativa nel campo (compreso volontariato) e maturità e sensibilità personale.
Sede didattica
Bergamo: Via Divisione Tridentina, 5.
Durata
La Scuola di Counseling Sistemico Pluralista ha durata di 3 anni, per complessive 700 ore.
Ogni anno comprende un corso base di 170 ore:
- gruppo base (80 ore): 10 incontri con cadenza mensile, sabato ore 9.30-17.30 (teorie, tecniche, supervisione di casi, sviluppo personale e lavoro di gruppo)
- seminario residenziale (20 ore): un week-end fuori città (lavoro sul sé e sulle relazioni)
- seminari teorico-tematici promossi da Shinui (30 ore): tre sabati
- seminari teorico-tematici a scelta e concordati con la Scuola (20 ore)
- elaborati scritti (20 ore)
Inoltre sono previsti:
- tirocinio pratico (150 ore)
- supervisione di gruppo sul tirocinio (30 ore)
- percorso personale (10 ore)
- presentazione di una tesi alla fine del percorso
Tesi ed elaborati scritti: 60 ore nel triennio.

Programma
Tematiche del gruppo base
I anno - Teorie di base e lavoro esperienziale sul sé e sul gruppo
- Introduzione alla professione counseling, alla relazione d'aiuto e al modello sistemico pluralista
- Primo modulo - Il genogramma: ogni allievo espone il proprio genogramma nel gruppo; lavoro autobiografico sul sé e sulla propria storia familiare; costituzione del gruppo con particolare attenzione al clima, ai processi comunicativi e alle relazioni che iniziano a istaurarsi
- Secondo modulo - Teorie della comunicazione: ascolto attivo; comunicazione verbale; comunicazione non verbale o analogica; il linguaggio del corpo; complementareità e simmetria nelle relazioni; relazione e contenuto
Teoria ed esercitazioni.
- Terzo modulo - Teorie sistemiche: i concetti di sistema e di contesto; teorie cibernetiche; teorie dell'osservatore; post modernismo e socio costruzionismo
Teoria ed esercitazioni.
- Quarto modulo - I cicli di vita: costruzione sociale dei ruoli (teoria dei ruoli); modelli di gender; cicli, fasi di transizione e crisi evolutive; le fasi del ciclo di vita della coppia e della famiglia; la prospettiva pluralista dei modelli familiari
Teoria e lavori esperienziali sul sé dell'allievo.
Conclusione e introduzione ai percorsi di counseling.
II anno - Tecniche sistemiche di lavoro nel counseling
- Primo modulo - Modello pluralista: la fase di consulenza; l'analisi della domanda; il "contratto" di lavoro; i percorsi di counseling nel modello pluralista nei diversi ambiti; tecniche di base (individuazione dell'emozione predominante, co-costruzione responsabile, compartecipazione emotiva)
- Secondo modulo - Approccio milanese (Boscolo e Cecchin): ipotizzazione, circolarità, neutralità ed equidistanza; curiosità (Cecchin); domande lineari, circolari, ipotetiche e riflessive
- Terzo modulo - Approccio narrativo e costruzionista: narrazioni, autobiografia e conversazioni (Cecchin, Hoffman, Anderson e Goolishian); parole chiave (Boscolo); metafore; esternalizzazione e personificazione del sintomo (White); il Reflecting Team (Andersen)
- Quarto modulo - Approccio strutturale di Minuchin: la visione strutturale e sana della famiglia; famiglie invischiate e famiglie distaccate; tecniche dell'approccio strutturale (joining, reframing, enactment, unbalancing, focusing, diversi tipi di alleanze, universalizzazione)
- Quinto modulo - Comunicativo umanista di Satir: la visione umanista sana della famiglia; autorealizzazione, autostima, ascolto di sé, le emozioni nella relazione d'aiuto; la scultura umana
- Sesto modulo - Conclusione modello pluralista: i cicli dei percorsi di counseling; la visita domiciliare; l'invio; la valutazione e la chiusura dei percorsi
Teorie ed esercitazioni attraverso la visione di registrazioni, role playing, discussione in gruppo o sottogruppi su casi, sui contenuti e sulle letture.
III anno - Sapere, saper essere e saper fare
- Primo modulo - Counseling interculturale: processi migratori e aspetti psicologici; lo sviluppo dell'identità mista di bambini immigrati e seconde generazioni; tecniche di base di lavoro nel counseling interculturale
- Secondo modulo - La conduzione dei gruppi
- Terzo modulo - Il lavoro con il lutto
- Quarto modulo - Il lavoro sulla sessualità con le coppie
- Quinto modulo - Supervisione di casi nel gruppo (in vivo, simulate)
Ulteriori tematiche: visita domiciliare; invio
Lavoro sull'integrazione di teorie, tecniche e stile personale attraverso lo studio di casi e la supervisione su situazioni lavorative e di tirocinio degli allievi.
Lezioni trasversali (o seminari teorico-tematici del sabato):
- aspetti etici e deontologici del counseling
- metodologia della ricerca
- stesura della tesi
- elementi di diritto di famiglia

Numero partecipanti
Massimo 15 iscritti.
Tirocinio
Questa esperienza lavorativa, di complessive 150 ore, si configura come un progetto personalizzato che ogni allievo può avviare all'interno di un servizio (proprio o esterno).
Il percorso individuale viene effettuato presso enti con cui la Shinui stipula una convenzione.
Presso Shinui è possibile svolgere tirocinio di counseling psicologico (con l'ausilio dello specchio unidirezionale) e di counseling socio-educativo sul territorio (all'interno dei progetti attivati e gestiti dal Centro stesso).
Il tirocinio viene supportato da supervisione da parte dei docenti.
Esami
Al termine del Corso ogni allievo presenta una tesi, concordata con i docenti, che deve collegare la specificità del proprio lavoro e del progetto di tirocinio con le tematiche trattate nel triennio.
La tesi viene discussa con una commissione composta dai docenti della Scuola.
La discussione della tesi e il successivo esame danno diritto all'iscrizione ad AssoCounseling.
Attestato
Viene rilasciato l'Attestato di Counselor.
Costi
Il costo annuo è di € 1.800 + IVA (possibilità di rateizzazione).
Il costo della supervisione, organizzata in due cicli di 5 incontri di 3 ore ciascuno, per un totale di 30 ore, da svolgere durante il secondo e il terzo anno, è di € 250 + IVA per ciclo.
Sono previsti sconti per iscrizioni multiple
Per ulteriori informazioni e iscrizioni contattare la segreteria organizzativa (Dania Paris) tramite il form sottostante oppure al numero 035.241039.

Contatta SHINUI: Scuola di Counseling Sistemico Pluralista - Bergamo
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: SHINUI: Scuola di Counseling Sistemico Pluralista - Bergamo
CORSO DI MEDIAZIONE FAMILIARE, MODELLO SISTEMICO PLURALISTA
Corso di Mediazione familiare
Riconosciuto dall'AIMS (Associazione Internazionale Mediatori Sistemici)
Durata: biennale

Presentazione
Il Corso considera in modo innovativo le principali teorie e pratiche di Mediazione proposte dai tradizionali modelli terapeutici di orientamento sistemico-relazionale.
Si occupa di relazioni familiari in situazioni di conflitto, in vista o a seguito di separazione e divorzio; considera inoltre tutte quelle situazioni di conflitto o crisi del sistema familiare come ad esempio le relazioni tra eredi, le incomprensioni di gender, i conflitti intergenerazionali e culturali.
Il Mediatore, nella disputa tra due parti, ha il ruolo di facilitatore della comunicazione tra le parti in causa, alla ricerca di una dissoluzione e di una trasformazione del conflitto, soddisfacente e condivisa dai contendenti.
Obiettivi
Il Corso di Mediazione familiare forma operatori e professionisti esperti nella riorganizzazione delle relazioni familiari in situazioni di conflitto, anche in vista o a seguito di separazione o divorzio.
I corsisti acquisiscono:
- conoscenza del modello sistemico pluralista e delle tecniche specifiche di mediazione dei conflitti familiari;
- strumenti per decifrare gli stili comunicativi della coppia e della famiglia in conflitto;
- strumenti per attivare le risorse individuali della coppia genitoriale così da evitare, in particolare ai figli, paure e disagi futuri;
- strumenti per accompagnare la coppia verso accordi costruttivi e personalizzati;
- maggior consapevolezza dei pregiudizi del mediatore e della coppia, con particolare attenzione alle emozioni, riguardo a tematiche come famiglia, matrimonio, genitorialità, crisi di transizione, conflitti relazionali, separazione, divorzio, affidamento dei figli e affido condiviso;
- maggior consapevolezza dei vincoli e delle possibilità associati alle tematiche sopra elencate.
Destinatari
Il Corso è rivolto ad Psicologi, Medici, Assistenti sociali, Educatori, Insegnanti, Avvocati...
Responsabile scientifica
Dott. Cecilia Edelstein, Psicologa e social worker, terapeuta e mediatrice familiare, supervisor counselor e counselor trainer, etnopsicologa, formatasi in Israele, Stati Uniti e Italia. Presidente associazione Shinui (Centro di Consulenza sulla Relazione). Direttrice della Scuola di Counseling Sistemico Pluralista di Bergamo. Membro del Comitato didattico dell'AIMS (Associazione Internazionale Mediatori Sistemici).
Sede didattica
Bergamo: Via Divisione Tridentina, 5.
I seminari teorico-tematici si tengono solitamente presso il Centro La Porta di Bergamo insieme agli allievi della Scuola di Counseling.
Durata
Il Corso ha durata biennale, per complessive 360 ore ripartite in moduli didattici.
Le ore di formazione sono articolate, per ciascun anno, in:
- lezioni teoriche ed esperienziali (80 ore)
- seminari teorico-tematici (30 ore)
- giornata residenziale (30 ore)
Durante il biennio sono inoltre previste 60 ore di tirocinio e 20 ore di supervisione di casi.
Metodologia
Il Corso prevede: lezioni teoriche, discussione di gruppo, osservazione e studio di casi in vivo e attraverso l'utilizzo di videoregistrazioni, letture e bibliografia di accompagnamento, simulate.
Particolare attenzione è dedicata allo stile e alla biografia personale dei corsisti attraverso un lavoro sul gruppo e sulla storia familiare e professionale dei singoli partecipanti.
Caratteristica centrale del modello pluralista è curare che scelte e decisioni vengano negoziate attraverso una co-costruzione responsabile tra famiglia e mediatore, tenendo conto delle caratteristiche specifiche delle famiglie e del contesto.
Il modello pluralista di Shinui, inoltre, dedica particolare attenzione al lavoro sul sé e all'autobiografia degli allievi, al lavoro sulle emozioni, sui pregiudizi di gender e sulle differenze culturali.

Programma
I anno
- fondamenti teorici del modello sistemico
- il modello sistemico pluralista
- teorie della comunicazione
- metodologie d'osservazione relazionale
- i cicli vitali della coppia e della famiglia
- trasformazioni sociali della famiglia: famiglie ricomposte (patchwork) e famiglie multiculturali
- differenze di gender
- epistemologia del conflitto
- i percorsi di mediazione 1: metodi e tecniche, dalla co-costruzione responsabile al concetto di mediazione
- modello clinico e tecniche di conduzione del colloquio relazionale
- tecniche di colloquio 1
- fondamenti di diritto di famiglia
II anno
- valutazione del conflitto
- i percorsi di mediazione 2: analisi del contesto e della domanda, contratto di mediazione
- tecniche di colloquio 2
- tecniche specifiche di mediazione secondo i modelli sistemici AIMS e pluralista
- aspetti legali del processo di separazione e divorzio
- la professione del mediatore: aspetti etici e deontologici
- contesti applicativi delle pratiche di mediazione: mediazione scolastica, penale, comunitaria nelle organizzazioni e nei gruppi sociali
- i confini tra counseling, mediazione e terapia: differenze e affinità tra modello sistemico AIMS e modello sistemico pluralista

Numero partecipanti
Massimo 15 iscritti.
Tirocinio
Ogni allievo concorda con il tutor o con il responsabile del Corso un progetto di tirocinio di 60 ore.
Il tirocinio prevede percorsi di Mediazione familiare con incontri di coppia o familiari.
Viene richiesto di seguire tre casi di cui almeno due direttamente.
Frequenza
Un sabato al mese (ore 9.30-17.30).
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria tramite il form sottostante oppure al numero 035.241039.
Attestato
Alla fine del secondo anno viene rilasciato l'Attestato di frequenza.
Al termine della discussione della tesi e dell'esame AIMS, l'allievo ottiene l'Attestato di Mediatore familiare sistemico.
Costi
Iscrizione: € 100 + IVA.
Costo annuale: € 1.800 + IVA.
La supervisione (20 ore) ha un costo di € 350 + IVA per gruppi di almeno 7 persone; il costo delle supervisioni individuali (un'ora e mezza) è di € 80 + IVA.
Residenziale (30 ore): circa € 50 per la pensione completa (pernottamento e pasti).
Per ottenere la qualifica di Mediatore familiare sistemico gli allievi devono iscriversi all'AIMS come soci in formazione (€ 30 all'anno).

Contatta SHINUI: Corso di Mediazione familiare - Bergamo
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: SHINUI: Corso di Mediazione familiare - Bergamo
CORSO DI COUNSELING E MEDIAZIONE FAMILIARE INTERCULTURALE
Corso di formazione specialistica in Counseling interculturale e Mediazione familiare interculturale
Riconosciuto da AssoCounseling e dall'AIMS (Associazione Internazionale Mediatori Sistemici)
Durata: 180 ore

Presentazione
Il Corso introduce l'approccio sistemico pluralista in ambito interculturale, a partire dalle ricerche e dalle esperienze di lavoro svolte da 30 anni da Cecilia Edelstein e dai suoi collaboratori: clinica, progetti sul territorio, collaborazioni col settore pubblico e con il privato sociale, ricerche qualitative e ricerche-azione hanno consentito lo sviluppo di tecniche specifiche e varie metodologie.
Il counseling interculturale è un'attività professionale che si rivolge a persone (individui, gruppi, famiglie, comunità) appartenenti a gruppi minoritari con l'obiettivo di favorirne l'inserimento, la sistemazione/adattamento e l'integrazione, di migliorarne la salute mentale e di dare supporto nell'affrontare le crisi di transizione culturale tipiche dei processi migratori.
Il counseling interculturale si presenta come intervento trasversale in quanto può essere applicato in tutti gli ambiti: aziendale, educativo, legale o giuridico, psicologico, sanitario, sociale.
La mediazione familiare interculturale è un'attività professionale che si rivolge a sistemi umani (coppie, famiglie, gruppi, aziende, istituzioni) in cui convivono etnie diverse ed esiste una pluralità di linguaggi, con l'obiettivo di valorizzare le differenze, di creare un linguaggio condiviso e di risolvere in modo non violento conflitti legati all'apparente incompatibilità di culture diverse (Edelstein, 2007).
La mediazione familiare in ambito interculturale si occupa, inoltre, di risolvere conflitti intrafamiliari e di coppia nella popolazione migrante.
Obiettivi
Seguendo il modello sistemico pluralista di Shinui, il Corso intende favorire la riflessione e il dibattito su temi quali:
- comunicazione interculturale
- aspetti psicologici dei processi migratori e differenze di gender
- migrazione evolutiva e migrazione forzata
- diritti umani, pratiche antioppressive e soluzione non violenta dei conflitti
- valorizzazione delle differenze
- promozione dei dialoghi e delle conversazioni
- coppie miste, famiglie multietniche e famiglie migranti
- modelli di integrazione in una società multietnica
- la rete sul territorio e le reti professionali in ambito interculturale
- la mediazione fra servizi e con colleghi
Obiettivi della Formazione specialistica in Counseling interculturale:
- offrire un ventaglio di modelli sul counseling interculturale, sulle modalità di mediazione familiare sistemica in ambito interculturale e sugli approcci in etnopsichiatria
- trasmettere strumenti e tecniche di lavoro nel campo
- approfondire la conoscenza sul modello sistemico pluralista di Edelstein in ambito interculturale
- lavorare su pregiudizi, attitudini alla diversità, possibilità di incontrare l'"Altro" in un contesto di aiuto
Obiettivi della Formazione specialistica in Mediazione familiare interculturale:
- analizzare il modello sistemico di riferimento in ambito interculturale attorno alla mediazione
- presentare modelli di mediazione familiare sistemica in ambito interculturale
- rendere i corsisti capaci di svolgere percorsi di mediazione con coppie e famiglie migranti e con le coppie miste
Destinatari
Il Corso è rivolto a Counselor e a Mediatori familiari soci AIMS (si configura come una terza annualità facoltativa di formazione specialistica in ambito interculturale).
È aperto inoltre a Terapeuti familiari, Psicoterapeuti, Avvocati, Medici, Psicologi, Educatori professionali e Operatori con esperienza in ambito interculturale.
Sede didattica
Bergamo: Via Divisione Tridentina, 5.
Durata
Il Corso si svolge nell'arco di un anno (escluso il periodo estivo) per complessive 180 ore:
- 100 di teoria;
- 50 di esercitazione e supervisione;
- 30 di lavoro pratico individuale.
Frequenza: un weekend al mese (sabato ore 10-18, domenica ore 9.30-17.30).

Programma
Contenuti teorici:
- aspetti psicologici dei processi migratori e differenze di gender
- concetti di base in ambito interculturale
- partorire altrove. Maternità in terra lontana
- contesti educativi: accoglienza, inserimento, integrazione
- mediazione linguistico-culturale
- coppie miste, coppie migranti e famiglia immigrata
- identità miste: implicazioni psico-socio-evolutive
- seconde generazioni: i legami in famiglia, i legami con l'ambiente circostante
- badanti e famiglie italiane: una mediazione possibile
- immigrazione e lavoro
- migrazione e prostituzione
- le reti interdisciplinari in contesti multiculturali
- rifugiati e richiedenti asilo
Metodologie e approcci:
Il Corso segue l'approccio sistemico pluralista del Centro, sviluppato da Edelstein e suoi collaboratori e applicato in diversi contesti.
Il modello è inoltre evoluto in ambito interculturale, giungendo a metologie ed epistemologie specifiche, documentate nelle varie pubblicazioni di Edelstein.
Tecniche specifiche (Formazione specialistica in Counseling interculturale):
- il modello di intervento pluralista nel counseling e nelle terapie interculturali
- la costruzione dei sé nella comunicazione interculturale (universalismo, costruttivismo, sociocostruzionismo e modelli etnopsi)
- l'approccio narrativo
- il modello di lavoro di gruppo
- la narrazione nelle tecniche espressive non verbali
- pragmatiche delle differenze: corpi, malattia e cura fra cultura e storia
- il dispositivo etnopsichiatrico
Tecniche specifiche (Formazione specialistica in Mediazione familiare interculturale):
- il modello di lavoro di gruppo con donne migranti
- il modello di intervento nella mediazione familiare interculturale
- coppie e famiglie immigrate, coppie e famiglie miste

Tirocinio
Il tirocinio viene svolto in strutture, anche private, individuate dai corsisti, dopo aver redatto un progetto insieme al tutor, approvato dalla responsabile scientifica.
Esami
Viene richiesta ai partecipanti una relazione finale che intrecci l'esperienza pratica con la teoria.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria tramite il form sottostante oppure al numero 035.241039.
Costi
Quota di iscrizione: € 100 + IVA.
Quota di partecipazione al Corso: € 1.800 + IVA (possibilità di pagamento rateale).
Per i gruppi di più di 4 persone, sconto di € 400 + IVA a testa.

Contatta SHINUI: Corso di formazione specialistica in Counseling interculturale e Mediazione familiare interculturale - Bergamo
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: SHINUI: Corso di formazione specialistica in Counseling interculturale e Mediazione familiare interculturale - Bergamo
SEMINARI: IL LAVORO CON I GRUPPI NEL COUNSELING E NELLA MEDIAZIONE
Ciclo di Seminari: 'La conduzione dei gruppi nella relazione di aiuto'
Presentazione
Sia nel Counseling che nella Mediazione e, in generale, nella relazione di aiuto, il lavoro con i gruppi è fondamentale e sempre più frequente nel panorama odierno, anche in virtù della cultura tesa al miglioramento della qualità della vita (ad esempio i gruppi di neogenitori nel Counseling o i gruppi di papà separati nella Mediazione).
Il lavoro con i gruppi nel Counseling e nella Mediazione ha le sue specificità e si differenzia dalla modalità di lavoro con i gruppi terapeutici o con quelli di auto-mutuo-aiuto.
Il ciclo di tre Seminari offre, da una parte, una panoramica di possibilità di intervento in gruppo e, dall'altra, un ventaglio di tecniche di conduzione.
Sede di svolgimento
Bergamo: presso il Centro Serughetti "La Porta" - Viale Papa Giovanni XXIII, 30.
Metodologia
I Seminari hanno carattere predominantemente esperienziale.

Programma
1. Lo psicodramma per la cura di sé e per la cura dell'altro nel gruppo e attraverso il gruppo (Paola De Leonardis)
8 crediti formativi AssoCounseling
Il Seminario si articola in sessioni esperienziali, intercalate da spiegazioni metodologiche che mettono in rilievo l'originaria concezione relazionale della teoria psicodrammatica nello sviluppo della personalità, la valorizzazione del gruppo come contesto formativo ed evolutivo sociale, la natura dialogica del mondo intrapsichico e del campo interpersonale in arricchimento reciproco.
Durante l'esperienza interattiva si presentano alcune delle principali tecniche psicodrammatiche di intervento di gruppo, e ci si sofferma in particolare su tecniche specificamente riconducibili a funzioni relazionali primarie, attraverso le quali si strutturano sia la personalità individuale che le matrici gruppali. Nella relazione di aiuto tali tecniche diventano strumenti preziosi per lo sviluppo integrativo del sé anche nel lavoro individuale, con il bambino come pure in età adulta, particolarmente in situazioni di conflitto e di difficoltà psicologica.
2. Il vissuto di diversità nei gruppi di minoranze. Tecniche di Counseling e Mediazione (Federico Ferrari)
8 crediti formativi AssoCounseling e 6 crediti AIMS
Il Seminario si focalizza su:
- il vissuto di diversità nei diversi gruppi di minoranza e più specificamente nelle persone non eterosessuali e/o non cisgender;
- i passaggi necessari a facilitare l'accesso dei singoli membri di minoranze ai gruppi formali e informali dell'associazionismo;
- lo strumento del gruppo di parola e la differenza con la terapia di gruppo;
- le esperienze residenziali esperienziali a tema identitario e l'esempio del campo gay del centro ecumenico valdese di Agape.
3. Tecniche di Counseling e Mediazione nel lavoro coi gruppi (Antonio Caruso)
8 crediti formativi AssoCounseling e 6 crediti AIMS
Il Seminario mira a far sperimentare in prima persona sia la conduzione sia la partecipazione a un gruppo non clinico nella relazione di aiuto.
I partecipanti acquisiscono la capacità di applicare gli strumenti proposti, nel proprio lavoro di conduzione di gruppi nell'ambito del Counseling e della Mediazione familiare.

Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria tramite il form sottostante oppure al numero 035.241039.
Costi
Il costo di ogni Seminario è di € 85 + IVA.
Sconto associazioni (AssoCounseling, AIMS, SIRTS, CIPRA): € 60 + IVA.
Sconto ex allievi ed ex tirocinanti SHINUI: € 60 + IVA.
I Seminari sono gratuiti per i soci SHINUI.
Il costo per chi partecipa all'intero ciclo è ridotto.

Contatta SHINUI: Ciclo di Seminari: 'La conduzione dei gruppi nella relazione di aiuto' - Bergamo
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: SHINUI: Ciclo di Seminari: 'La conduzione dei gruppi nella relazione di aiuto' - Bergamo
CORSO: SCRITTURA DI SÉ E RELAZIONE D'AIUTO
Corso: 'Ricordi che curano. Scrittura di sé e relazione d'aiuto'
Ideare, animare, progettare, dispositivi di scrittura autobiografica nel lavoro di cura sociale, educativa, sanitaria
Presentazione
I partecipanti sperimentano e apprendono stimoli, pratiche e proposte per animare atelier di scrittura autobiografica anche attraverso linguaggi metaforici, corpoetici, simbolici, quali vie per avvicinarsi a storie e vissuti dolorosi alla ricerca di competenze resilienti e trasformative.
Vengono proposti esempi concreti, apprendimento esperienziale ed elaborazione teorica con l'intento di connettere formazione, ricerca e lavoro sul campo, utili per ideare un percorso di scrittura e narrazione autobiografica da realizzare nel proprio ambito operativo.
Destinatari
Psicologi, Psicoterapeuti, Insegnanti, Educatori socio-sanitari, Infermieri, Counselor, Mediatori, Social worker, allievi ed ex allievi Shinui, ...
Sede di svolgimento
Bergamo: Via Divisione Tridentina, 5
Durata
Il percorso, laboratoriale e attivo, si articola in 4 incontri (venerdì ore 16.00-20.00).
Docente
Gli incontri sono condotti da Beppe Pasini (Psicoterapeuta, didatta Shinui, docente di Pedagogia sperimentale presso l'Università di Brescia).
Accreditamento
Corso riconosciuto da AssoCounseling: 16 crediti formativi.
Modalità di iscrizione
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria tramite il form sottostante oppure al numero 035.241039.
Costi
Il costo del Corso: 'Ricordi che curano. Scrittura di sé e relazione d'aiuto' è di € 350 + IVA.

Contatta SHINUI: Corso: 'Ricordi che curano. Scrittura di sé e relazione d'aiuto' - Bergamo
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:


Scarica il pdf: SHINUI: Corso: 'Ricordi che curano. Scrittura di sé e relazione d'aiuto' - Bergamo

SHINUI: Centro di Consulenza sulla Relazione
Bergamo: Via Divisione Tridentina, 5 - 035.241039
www.shinui.it