Guida alle Scuole di Specializzazione in Psicoterapia riconosciute

IPOD PLAYS. Scuola di Specializzazione in Psicoterapia: Psicodramma Psicodinamico - Roma

IPOD
Istituto per lo Psicodramma a Orientamento Dinamico

Scuola di Specializzazione in Psicodramma Dinamico - Roma

Riconosciuta dal MIUR (D.D. 15.10.2008 - G.U. n. 253 del 28.10.2008)
DIREZIONE
Roma: Via della Lungara, 3 - 06.5898271 - 347.4125946
Per INFO - www.plays.it
Iscrizioni aperte
PRESENTAZIONE
Lo psicodramma (anche detto psicoplay) è la terapia di gruppo che lo psichiatra e sociologo Jacob Levi Moreno inventò a Vienna negli anni Venti e sviluppò in America da dove si affermò con crescente successo nel resto del mondo.
Il metodo ebbe il coraggio di contrapporre all'isolamento del divano di Freud la rivoluzione di un teatro terapeutico e catartico dove la parola si sposa con l'azione, l'incontro di gruppo e il movimento del corpo nello spazio.
È a partire dagli anni Cinquanta che il metodo di Moreno ha integrato diversi aspetti della teoria psicoanalitica, come l'inconscio, il transfert e i processi di identificazione.
Oggi in Italia molti Psicoterapeuti lo utilizzano per l'analisi di adulti, bambini e adolescenti, in psichiatria e nelle comunità terapeutiche; intanto cresce la ricerca scientifica sull'efficacia di questo approccio gruppale.
L'attività teorica e clinica di IPOD inizia nel 1975 con la fondazione della prima rivista italiana del settore: "Atti dello psicodramma" (ed. Astrolabio-Ubaldini), seguita dall'edizione italiana delle opere di Moreno e dei suoi successori e da un'attività di formazione e divulgazione in Italia e all'estero.

SBOCCHI PROFESSIONALI
La Scuola di Specializzazione in Psicodramma Dinamico abilita all'utilizzo dello psicodramma nei seguenti settori:
  • Psicoterapia analitica
  • sviluppo di percorsi di crescita personale e di Psicoterapia dinamica
  • integrazione di Psicoterapie verbali
  • Psicoterapia di sostegno
  • terapia in età evolutiva
  • terapia della coppia e della famiglia
  • programmi terapeutici all'interno di strutture psichiatriche e riabilitative
Inoltre lo psicodramma, in quanto strumento versatile, può essere utilizzato anche in altri ambiti:
  • nella riabilitazione: (presso servizi, strutture comunitarie, cooperative) per favorire processi di adattamento e di riadattamento a livello motorio-prassico e sul piano comportamentale e sociale
  • nella scuola: per rendere più attiva ed efficace la didattica; per l'integrazione e il sostegno dei soggetti svantaggiati; per dinamizzare la conduzione del gruppo dei docenti
  • nella formazione: per favorire il cambiamento, l'esercizio dei ruoli, la competenza professionale
Infine, 2 sono i nuovi percorsi occupazionali indicati da IPOD oltre a quelli tradizionali:
- portare avanti la Psicoterapia nel mondo del lavoro con consulenze, gruppi di formazione e interventi sistemico-relazionali nell'ambito di aziende ed enti pubblici;
- sviluppare la ricerca clinica nell'ambito del socioplay o sociodramma.
Questo significa lavorare alla Psicoterapia di quelle minoranze provenienti da altre culture che in Italia diventano sempre più importanti da un punto di vista sociale ed etno-psichiatrico: mai come oggi le nuove frontiere della Psicoterapia tendono al dialogo con la diversità e all'incontro col nuovo.
INDIRIZZO TEORICO
Il modello della Scuola utilizza il concetto di matrice (formulato da Moreno e Foulkes) e quello di campo dovuto a Lewin.
La base del metodo è nella teoria dei ruoli (fisiologici, sociali, generazionali), che si apprendono e si subiscono nella vita, ma soprattutto che si possono ristrutturare nel gruppo raggiungendo nuove realtà più libere e creative.
L'approccio propone una conduzione che armonizzi la partecipazione empatica con un'analisi profonda delle dinamiche individuali e di gruppo.
La componente psicoanalitica del modello si basa sulla concezione del gioco di Donald Winnicott e sui contributi teorico-clinici di Didier Anzieu e di Claude Lorin.
L'efficacia dello psicodramma non poggia su un solo elemento ma sull'interazione di vari operatori terapeutici di trasformazione: l'operatore ermeneutico vive nell'interpretazione analitica; quello d'incitamento nel riscaldamento al gioco e nel sostegno emotivo al paziente; quello mimetico nel gioco dei ruoli e nella performance.
Infine l'operatore di confronto si realizza nella dinamica e nell'incontro tra i compagni di gruppo.
Da questo il nome della Scuola: Istituto per lo Psicodramma a Orientamento Dinamico.
RESPONSABILI
Direttore della Scuola: Dr. Ottavio Rosati
Presidente garante: prof. Vezio Ruggieri
SEDE DIDATTICA
La sede legale della Scuola è a Roma Trastevere, Via Lungara, 3, dove si trovano segreteria, archivio e biblioteca.
Le lezioni e i gruppi hanno luogo a 30 metri di distanza, nei locali della chiesa di Santa Dorotea di fronte al giardino della Farnesina.
DURATA
La Scuola ha durata quadriennale.
Per ogni anno sono previste 500 ore di corso, di cui 350 ore di lezioni (comprensive di supervisione) e 150 ore di tirocinio pratico.
Le 350 ore di lezione sono articolate in:
- 150 ore di lezioni magistrali;
- 200 ore di lezioni teorico-pratiche (laboratorio di psicoplay, supervisione e discussione di casi clinici attraverso l'uso degli action methods) e workshop (30 ore) di ricerca e sperimentazione sulla pratica psicoterapeutica.
PROGRAMMA
  • Primo anno
    Psicologia generale
    Psicologia dinamica
    Psicologia dello sviluppo
    Teorie e tecniche di psicodinamica di gruppo
    Storia dello psicoplay
    Psicodramma dell'età evolutiva
    Modelli di gioco terapeutico per Winnicott
  • Secondo anno
    Psicopatologia dello sviluppo
    Valutazione multiassiale dei disturbi psichiatrici
    Fondamenti di psicofarmacologia
    Teoria dei sistemi ed epistemologia della complessità
    Teoria e tecnica dello psicoplay e del sociodramma
    Psicodramma e disturbi di dipendenza
  • Terzo anno
    Teorie e metodi dell'intervento clinico e di comunità
    Clinica della Gruppoanalisi
    Teorie e tecniche dell'immaginazione attiva in Jung
    Teorie e tecniche dello psicodramma in psichiatria
    Psicodramma e psicoanalisi
    Psicodramma in comunità terapeutiche
  • Quarto anno
    Teorie del gioco in psicoterapia
    Psicodramma degli adolescenti
    Funzioni e tecniche della videoregistrazione in psicodramma
    Psicologia del teatro e dell'attore
    Psicodramma e socioplay
    Metodi di veridicità scientifica dello psicodramma
    Tecnica e modelli dello psicodramma del sogno
TIROCINIO
Il tirocinio di 150 ore annuali si svolge a Roma presso il Centro di Riferimento Alcologico della Regione Lazio e il Dipartimento di Salute Mentale ASL Roma E.
Gli allievi possono svolgere il tirocinio anche in strutture accreditate di altre regioni, previa autorizzazione della direzione didattica.
Il tirocinio consente agli allievi di:
  • seguire la fase di presa in carico del paziente, partecipando al primo colloquio e analizzandone la dinamica
  • contribuire alla stesura di un'anamnesi e all'impostazione di un quadro diagnostico, proponendo al paziente materiale psicodiagnostico per poi analizzarne i risultati
  • collaborare alla dinamica terapeutica, studiando le diverse fasi del processo e assumendo ruoli significativi dal punto di vista clinico
  • partecipare come ego ausiliari ai gruppi di psicodramma, dalla fase di riscaldamento fino a quella di condivisione, al fine di sviluppare capacità di osservazione e conduzione dei gruppi
ANALISI PERSONALE O DI GRUPPO
La formazione prevede anche una Psicoterapia individuale di almeno 50 ore annue, salvo casi particolari in cui la direzione didattica ritenga opportuna una frequenza più alta.
Il setting può essere individuale o di gruppo.
Ciascun allievo potrà scegliere uno Psicoterapeuta, riconosciuto dal comitato didattico, in virtù dei meriti clinici, delle pubblicazioni e del curriculum.
FREQUENZA ED ESAMI
Il programma didattico prevede la frequenza dell'insegnamento secondo il programma stabilito.
Gli allievi possono giustificare le assenze non oltre il 15% del programma.
Al termine di ogni anno l'allievo dovrà scrivere e discutere una breve tesi su argomenti di carattere clinico.
Al termine del primo anno lo studente sosterrà una prova pratica relativa alla comprensione e all'applicazione delle tecniche di role-playing di gruppo.
Al termine del secondo anno ogni allievo condurrà una sessione di psicodramma in cui dar prova di aver assimilato gli insegnamenti teorico-pratici.
La segreteria certificherà i risultati degli elaborati e delle prove nel libretto di formazione personale.
Al termine del quarto anno, tesi finale, colloquio e prove pratiche mostreranno ai didatti se l'allievo ha concluso la formazione e può esercitare la professione di Psicoterapeuta.
REQUISITI DI AMMISSIONE
L'ammissione alla Scuola prevede 2 colloqui che possono aver luogo nelle sedi di Roma (06.5898271) o di Verona (045.8006267).
Ai corsi saranno ammessi i laureati in Psicologia o Medicina e Chirurgia già iscritti ai rispettivi Albi professionali oppure in grado di conseguire l'abilitazione all'esercizio della professione entro la prima sessione utile.
MODALITÀ DI ISCRIZIONE
All'atto dell'iscrizione l'allievo presenta:
- domanda alla direzione dell'Istituto
- certificato di laurea e iscrizione all'Albo
- curriculum personale di studi e terapie
- versamento della quota annua di frequenza
Per ulteriori informazioni contattare la segreteria tramite il form sottostante.
COSTI
La quota annua è di € 3.500 (rateizzabile) e comprende tutte le attività formative della Scuola a esclusione di quelle straordinarie (convegni e workshop esterni) e della Psicoterapia individuale di ciascuno studente.


Scarica il modulo di iscrizione: Scuola di Specializzazione in Psicodramma Dinamico - Roma.


Contatta IPOD: Istituto per lo Psicodramma a Orientamento Dinamico
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:



IPOD: Istituto per lo Psicodramma a Orientamento Dinamico
Roma: Via della Lungara, 3 - 06.5898271 - 347.4125946
www.plays.it