Guida alle Scuole di Specializzazione in Psicoterapia riconosciute

Caraxe. Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Sistemico Relazionale ad Orientamento Comunitario - Napoli

Caraxe
Centro di psicoterapia e psicologia territoriale

Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Sistemico Relazionale ad Orientamento Comunitario - Napoli

Riconosciuta dal MIUR (D.D. 31.3.2015 - G.U. n. 90 del 18.4.2015)
DIREZIONE
Napoli: Via Toledo, 256 - tel 081.5580181
Per INFO - www.caraxe.it

OPEN DAY

Venerdì 29 Settembre 2017 (ore 15.30-18.30) - Via Toledo, 256 - Napoli
Evento Gratuito rivolto a Psicologi e Medici che vogliono conoscere il modello formativo della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Sistemica Relazionale ad Orientamento Comunitario.
Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
Per partecipare contattare la Scuola tramite il form oppure allo 081.5580181
PRESENTAZIONE
La Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Sistemico Relazionale ad Orientamento Comunitario del Centro Caraxe approfondisce lo studio dell'uomo e delle influenze che le relazioni hanno sullo sviluppo psico-emozionale e comportamentale di quest'ultimo.
Il modello scientifico di riferimento è quello sistemico-relazionale secondo il quale l'individuo, considerato come sistema, è un essere in relazione e il contesto è la cornice in cui riportare l'osservazione clinica.
Secondo la teoria generale dei sistemi gli individui sono inseriti in una rete di relazioni interconnesse, ogni cambiamento di un elemento del sistema cambia lo stato di tutti gli altri e anche l'osservatore è parte del sistema che sta osservando (Maturana e Varela).
INDIRIZZO TEORICO
Modello di formazione della Scuola
Il progetto formativo proposto ha un orientamento comunitario in quanto, seguendo un approccio ecologico (Bateson), fornisce strumenti funzionali alla lettura dei sistemi complessi e alla pianificazione di possibili interventi nei contesti clinici e di comunità.
La Scuola individua, in una prospettiva multidimensionale, percorsi di integrazione delle pratiche cliniche nel loro utilizzo istituzionale, applicando il paradigma sistemico alla co-costruzione degli interventi con insiemi più complessi.
La metodologia relazionale, proposta dalla Scuola, coniuga l'epistemologia sistemica con idee specifiche sul funzionamento dell'individuo inteso come "essere in relazione" con i suoi contesti sociali.
L'osservazione clinica guarda all'individuo come a una "complessità organizzata" e alle famiglie come sistemi emozionali con regole, princìpi e forze che influenzano lo sviluppo dei membri in una prospettiva trigenerazionale (Bowen, Boszormenyi Nagy, Framo).
Nel dare un ruolo centrale alla storia, al rapporto con il passato e con le relazioni, viene dato rilievo alla soggettività dell'individuo che porta con sé il suo intreccio relazionale (Andolfi).
La partecipazione autentica alla storia della famiglia definisce l'incontro terapeutico come un'esperienza trasformativa sia per la famiglia che per il terapeuta stesso.
Sul piano formativo ciò rimanda all'importanza del lavoro sul sé dell'allievo che, per condurre il rapporto psicoterapeutico, deve impegnarsi alla realizzazione di una stabile identità professionale.
La formazione favorisce questo processo in quanto il gruppo di specializzazione, nel tempo, funziona come un sistema relazionale che sollecita la conoscenza degli aspetti caratteristici della personalità di ciascuno dei suoi componenti.
Inoltre, consente all'allievo di sperimentare la complementarietà tra sistema e individuo in un'ottica di complessità.
Viene dato rilievo alle emozioni del terapeuta in formazione come "sonda esplorativa di comprensione delle famiglie e dei sistemi" (Satir) in quanto il terapeuta è esso stesso parte del sistema.
Approccio terapeutico
L'approccio psicoterapeutico proposto viene definito in seguito a una valutazione delle problematiche individuali, dei sistemi relazionali che possono sostenerle e del livello di integrazione della personalità del soggetto.
L'obiettivo è quello di riavviare nell'individuo un processo evolutivo attivando in successione, o contemporaneamente, setting terapeutici individuali, di coppia, familiari.
Orientamento comunitario
Con un orientamento comunitario il Centro Caraxe applica il punto di vista sistemico anche a insiemi più complessi.
Oltre alle regole di funzionamento strutturale dei sistemi relazionali si approfondiscono anche altri parametri della teoria sistemica quali: la sostenibilità, la cooperazione, la solidarietà, l'ottimizzazione.
L'attenzione, quindi, viene rivolta ai contesti di comunità per consentire al futuro Psicoterapeuta lo svolgimento della sua attività non solo come libero professionista all'interno del proprio studio ma anche in rete con le strutture della sanità pubblica, del privato sociale, residenze sanitarie assistite, ospedali, contesti educativi e di comunità.
SEDE DIDATTICA
Napoli: Via Toledo, 256
DURATA
La Scuola di Specializzazione ha durata quadriennale (2000 ore).
Sono previste 500 ore annue: 200 di attività teorica (insegnamenti teorici, gruppi di studio e di ricerca, laboratori e seminari teorico-clinici), 300 di attività esperienziali (training di base, supervisione clinica, tirocinio nelle istituzioni pubbliche e private).
Il primo biennio è strutturato con la finalità di fornire una preparazione di base rispetto alla Psicologia e Psicopatologia relazionale-sistemica e di comunità.
Il secondo biennio fornisce la capacità di condurre le fasi del processo psicoterapeutico secondo la teoria sistemica relazionale nei diversi contesti applicativi.
PROGRAMMA
I ANNO
Insegnamenti teorici di base
1) Teorie e modelli di Psicologia clinica I (Prof. Mario Reda)
2) Psicodinamica delle relazioni familiari e sociali I (Prof. Valeria Ugazio)
3) Scienze del comportamento e dei processi di apprendimento (Dott. Carlo Barbati)
Insegnamenti caratterizzanti
4) Teorie e tecniche dell'osservazione sistemica e del colloquio relazionale (Dott. Laura Minutillo)
5) Psicologia dei gruppi e di comunità (Prof. Fortuna Procentese)
6) Pedagogia delle differenze e dimensione interculturale (Prof. Francesca Marone)
Insegnamenti integrativi di base
7) Osservazione del neonato e del bambino nel contesto familiare (Dott. Nicola Malorni)
8) Psicologia della salute (Dott. Pasquale Fallace)
II ANNO
Insegnamenti teorici di base
1) Psicologia dello sviluppo infantile e Psicopatologia dell'età evolutiva (Prof. Dario Bacchini)
2) Epistemologia sistemica I (Dott. Anna Falciatore)
3) Psicologia clinica dell'individuo e delle istituzioni (Prof. Giorgio Caviglia)
Insegnamenti caratterizzanti
4) Teorie e tecniche della comunicazione e delle relazioni familiari (Dott. Laurita Facchinetti)
5) Storia della Psicoterapia familiare e analisi comparata dei principali indirizzi psicoterapeutici (Dott. M. Francesca Calì)
6) Le dipendenze e i disturbi di personalità (Dott. Bianca Maria Greco)
Insegnamenti integrativi di base
7) Elementi di Psicofarmacologia (Dott. Loris De Vita)
III ANNO
Insegnamenti teorici di base
1) Metodologia diagnostica e Psicodiagnosi sistemica (Prof. Gabriella Gandino)
2) Psicodinamica delle relazioni familiari e sociali II (Prof. Valeria Ugazio)
3) Aspetti etici e deontologici della relazione terapeutica (Dott. Gioacchino Moccia)
Insegnamenti caratterizzanti
4) Metodologia dell'intervento nei contesti sociali e organizzativi (Dott. Gennaro Izzo)
5) Psicopatologia delle relazioni familiari (Dott. Laura Minutillo)
6) Metodi statistici per la Psicologia I (Prof. Rosanna Verde)
7) Analisi comparata dei principali approcci nella Psicoterapia con adolescenti (Dott. Monica De Marchis)
Insegnamenti integrativi caratterizzanti
8) Modelli di intervento sistemico relazionale nelle istituzioni (Dott. Antonietta Bozzaotra)
IV ANNO
Insegnamenti teorici di base
1) Epistemologia sistemica II (Dott. M.Francesca Calì)
2) Teorie e modelli di Psicologia clinica II (Prof. Mario Reda)
Insegnamenti caratterizzanti
3) Metodi statistici per la Psicologia II (Prof. Francesco Palumbo)
4) Approccio clinico con il paziente psicotico e la sua famiglia (Dott. Gaetano Pinto)
5) Il linguaggio corporeo in Psicoterapia (Dott. Gaia Rettura)
Insegnamenti integrativi caratterizzanti
6) Violenza sulle donne e identità maschile (Dott. Antonietta Bozzaotra)
7) Il disagio dell'adolescente nativo digitale e le "new addictions" (Dott. Monica De Marchis)
NUMERO ALLIEVI PER ANNO DI CORSO
Massimo 20 persone.
REQUISITI DI AMMISSIONE
Alla Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Sistemico Relazionale ad Orientamento Comunitario sono ammessi i laureati in Psicologia e in Medicina e Chirurgia che siano iscritti ai rispettivi Albi professionali o che conseguano il titolo di abilitazione all'esercizio della professione entro la prima sessione utile successiva all'effettivo inizio delle lezioni.
MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Per informazioni e iscrizioni contattare la Segreteria Caraxe tramite il form sottostante oppure al numero 081.5580181 (ore 9-19).
DIPLOMA
L'assegnazione del Diploma finale e della relativa votazione tiene conto della complessiva competenza, sia teorico-clinica che personale, raggiunta dall'allievo.


Scarica la brochure: Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Sistemico Relazionale ad Orientamento Comunitario - Napoli.


Contatta Caraxe: Centro di psicoterapia e psicologia territoriale
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:



Caraxe: Centro di psicoterapia e psicologia territoriale
Napoli: Via Toledo, 256 - tel 081.5580181
www.caraxe.it