Guida ai Master e Corsi di Psicologia per professionisti

Dott. Cisternino. Corso MDPAC: Metodo Disegno Psicoemotivo per Analisi Consapevolezza - Torino, Online

Dott. Antonio Cisternino
Psicologo Psicoterapeuta

Corso di formazione MDPAC: Metodo del Disegno Psicoemotivo per l'Analisi e la Consapevolezza - Torino, Online

DIREZIONE
Torino: Corso Vittorio Emanuele II, 188 - cell. 393.8502474
Per INFO - www.mdpac.blogspot.it

Corso di formazione MDPAC: 'Metodo del Disegno Psicoemotivo per l'Analisi e la Consapevolezza'

"Parlare è un bisogno, ascoltare è un'arte" (Goethe)... ascoltare senza giudicare è terapeutico.
PRESENTAZIONE
Il Metodo del Disegno Psicoemotivo per l'Analisi e la Consapevolezza (MDPAC), sviluppato dal Dott. Cisternino, è uno strumento psicoeducativo e un percorso verso la propria "adultità".
Nell'ottica MDPAC l'individuo è considerato come un sistema complesso.
Il lavoro sull'utilizzo del disegno nella pratica clinica con gli adolescenti e gli adulti prende spunto da una riflessione sul percorso verso l'autonomia che talvolta può subire dei blocchi o delle accelerazioni non favorendo il taglio del "cordone psichico ed emotivo" secondo tempistiche adeguate.
Nel senso comune molto spesso alcuni termini riferiti a stati emotivi sono usati come sinonimi, pur riferendosi a vissuti differenti tra loro, come ad esempio la triade imbarazzo, vergogna e senso di colpa oppure sentimenti quali l'invidia e la gelosia: l'MDPAC permette di differenziare le emozioni raggiungendo un livello integrato di consapevolezza psicofisica.
La cornice teorica di riferimento deriva dall'integrazione di vari approcci come quello sistemico relazionale, cognitivo, della Psicologia regolativa di Lüscher e psicodinamico: in questo ultimo caso le teorie di riferimento che descrivono le fasi attraverso cui il bambino si rende autonomo dai caregivers (soprattutto la madre) sono quella di Winnicott (dipendenza assoluta vs autonomia), della Mahler (fase autistica vs separazione/individuazione) e la teoria dell'attaccamento di Bowlby (stili di attaccamento e modelli operativi interni).
L'MDPAC è un percorso psicoeducativo volto al raggiungimento della consapevolezza circa le origini delle proprie emozioni e consente di integrare l'educazione all'amore (intesa come sentimenti positivi) con l'educazione all'odio (che si riferisce a sentimenti considerati come negativi): come insegna "La leggenda cherokee dei due lupi" è importante nutrire sia il lupo buono che quello "cattivo" poiché ogni tanto si avrà bisogno dell'uno e talvolta dell'altro.
Inoltre l'MDPAC è anche un percorso volto a far attuare alla persona il proprio processo di individuazione, attraverso l'analisi di questioni transgenerazionali che non sono state risolte dalle figure di attaccamento: il paziente regredisce per progredire verso l'adultità.
In questo lavoro di integrazione la persona è considerata come un sistema complesso e viene stimolata attraverso la consapevolezza e l'analisi degli aspetti emotivi, cognitivi e corporei al raggiungimento della propria autonomia psicoemotiva dalle figure genitoriali.
Il terapeuta, garantendo un ambiente "pre-dis-ponente", assume il ruolo del Virgilio che accompagna il Dante personaggio a riappropriarsi del Dante autore e divenire guida di se stesso.
La storia del paziente e quella del terapeuta si incontrano generando un nuovo percorso: in tal senso è possibile affermare che la somma di uno più uno è uguale a tre.
L'MDPAC rappresenta un utile strumento per il sostegno psicologico, può essere usato sia dagli Psicologi alle prime armi sia dagli Psicoterapeuti a prescindere dall'approccio di appartenenza: può essere integrato con altre tecniche (Mindfulness, esercizi di rilassamento, coerenza cardiaca, training autogeno, ...).
Non sempre i pazienti sono pronti a cimentarsi con il "lavoro terapeutico" e hanno prima bisogno di una fase psicoeducativa, di stabilizzazione e di normalizzazione: in altre parole prima di partecipare alla "Maratona" è importante eseguire un allenamento "sufficientemente buono".
Obiettivi specifici del Metodo del Disegno Psicoemotivo per l'Analisi e la Consapevolezza:
- arricchire la fase anamnestica approfondendo la storia familiare e personale del paziente;
- fare in modo che il paziente possa riconoscere e differenziare le emozioni lavorando sul piano psicoeducativo;
- favorire la capacità associativa del paziente;
- favorire una visione a 360 gradi dell'individuo e un'integrazione del Sé infantile con quello adulto;
- agevolare il processo di individuazione, autonomia e adultità dell'individuo.
SBOCCHI PROFESSIONALI
- Sostegno psicologico individuale con adulti
- Sostegno psicologico ai genitori
- Sostegno psicologico alle coppie
- Interventi di gruppo
- Interventi psicoeducativi in età evolutiva
- Interventi per la gestione delle emozioni in ambito sportivo
- Laboratori sulle emozioni in vari ambiti
- Laboratori sull'assertività e il miglioramento delle capacità di comuncazione
- Laboratori per la gestione della sfera emotiva rivolti a educatori, insegnanti e operatori socio-sanitari
DESTINATARI
Il Corso è rivolto a Psicologi e Psicoterapeuti.
METODOLOGIA
Al momento è possibile iscriversi al Corso di formazione MDPAC scegliendo la formula:
- individuale (attivabile in qualsiasi momento su richiesta - 15 ore a Torino o via Skype);
- di gruppo (attivato a cadenza mensile con massimo 8 partecipanti - 18 ore a Torino).
MATERIALE DIDATTICO
È importante studiare il contenuto di due testi, indicati all'inizio del Corso.
È inoltre consigliato un ulteriore materiale bibliografico per l'approfondimento.
Alla fine del Corso viene fornita una dispensa con degli appunti pratici per l'applicazione nella propria attività professionale.
PROGRAMMA
Il Corso di formazione MDPAC ha carattere prevalentemente esperienziale, per cui si prova il Metodo del Disegno Psicoemotivo per l'Analisi e la Consapevolezza su se stessi.
Il protocollo MDPAC prevede quattro fasi:
1. disegnare il proprio albero genealogico;
2. lavorare con il disegno e la scrittura su una sequenza di 12 emozioni lungo il continuum temporale "passato-presente-futuro": il numero 12 ha un significato sia simbolico che antropologico;
3. ridisegnare il proprio albero genealogico confrontandolo con quello precedente;
4. procedere con il "taglio del cordone fotografico" (acquisizione di una propria autonomia di scelta a livello psichico-emotivo nelle varie circostanze della vita non solo dalle figure parentali, ma anche dalle questioni transgenerazionali rimaste irrisolte e dalla parte infantile egocentrata che non consente di camminare verso l'adultità).
Vengono fatti dei riferimenti alla cornice teorica che riguarda i seguenti aspetti:
- l'albero genealogico e il significato etimologico dei nomi;
- le 12 emozioni MDPAC e gli stadi di sviluppo delle emozioni;
- lo sviluppo del disegno;
- la Psicologia regolativa di Lüscher e il significato dei colori;
- la teoria del cervello uno e trino di MacLean;
- la teoria dell'attaccamento di Bowlby
- il processo di differenziazione tra Me e Non Me di Winnicott;
- la differenziazione secondo Margaret Mahler.
Al termine del Corso i partecipanti sono inclusi nell'elenco ufficiale di Psicologi e/o Psicoterapeuti che utilizzano il Metodo del Disegno Psicoemotivo per l'Analisi e la Consapevolezza.
MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Per ulteriori informazioni e iscrizioni contattare il Dott. Cisternino tramite il form sottostante oppure al numero 393.8502474.
ATTESTATO
Viene rilasciato l'Attestato di partecipazione.
COSTI
Corso in formula individuale (15 ore): € 257
Corso in formula di gruppo (18 ore): € 155


Scarica la brochure: Corso di formazione MDPAC: 'Metodo del Disegno Psicoemotivo per l'Analisi e la Consapevolezza'.


Contatta Dott. Antonio Cisternino: Corso di formazione MDPAC: 'Metodo del Disegno Psicoemotivo per l'Analisi e la Consapevolezza'
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono (Opzionale):
Informazioni richieste:



Dott. Antonio Cisternino: Psicologo Psicoterapeuta
Torino: Corso Vittorio Emanuele II, 188 - cell. 393.8502474
www.mdpac.blogspot.it